64.858.010
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GUARDIAN DA' SPAZIO AGLI EUROSCETTICI ITALIANI: ''PIANO B DELL'ITALIA SE FALLISCE IL GOVERNO RENZI USCIRE DALL'EURO''.

martedì 25 febbraio 2014

LONDRA - In un articolo pubblicato dal Guardian nell'edizione domenicale, Emiliano Brancaccio e Giuseppe Fontana, entrambi professori di economia all'Università del Sannio, analizzano l'ascesa di Matteo Renzi alla carica di primo ministro – oggi avrà il si anche della Camera – e il compito di riuscire laddove molti altri hanno fallito: dare una svolta a un'economia che è crollata del 9% negli ultimi sei anni.

Si è tentati di questi tempi, sottolineano i due autori, di pensare che i politici italiani di destra o sinistra, siano essenzialmente incompetenti, e in alcuni casi anche peggio. Ma una spiegazione più plausibile per la situazione drammatica italiana è che le politiche recente dei governi hanno fatto poca differenza. Come membro dell'Unione Europea, l'Italia ha poco spazio di manovra dal lato fiscale e ancora meno da quella monetaria. Gli ex primi ministri Mario Monti e Enrico Letta non sono riusciti a convincere i partner europei, in particolare la Germania, di supportare le politiche con lo scopo di stimolare produzione e impiego. 

Renzi ha oggi un compito immenso e deve cambiare il corso delle cose. Dovrebbe spiegare, concludono Brancaccio e Fontana, ai partner europei che l'Italia ha un piano B e potrebbe lasciare l'euro se il suo governo non è in grado di migliorare produzione e impiego attraverso nuove politiche fiscali e monetarie. 

Fonte notizia L'Antidiplomatico.it


IL GUARDIAN DA' SPAZIO AGLI EUROSCETTICI ITALIANI: ''PIANO B DELL'ITALIA SE FALLISCE IL GOVERNO RENZI USCIRE DALL'EURO''.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SINISTRA TEDESCA A DIFFERENZA DI QUELLA ITALIANA VENDUTA ALL'OLIGARCHIA UE E' PER LA FINE DELL'EURO. INTERVISTA BOMBA

LA SINISTRA TEDESCA A DIFFERENZA DI QUELLA ITALIANA VENDUTA ALL'OLIGARCHIA UE E' PER LA FINE
Continua

 
IN UNGHERIA, IL PRESIDENTE ORBAN TRASFORMERA' LE AZIENDE DI LUCE E GAS IN COMPAGNIE ''NO PROFIT'' (BOLLETTE GIU' DEL 40%)

IN UNGHERIA, IL PRESIDENTE ORBAN TRASFORMERA' LE AZIENDE DI LUCE E GAS IN COMPAGNIE ''NO PROFIT''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!