50.020.547
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA SINISTRA TEDESCA A DIFFERENZA DI QUELLA ITALIANA VENDUTA ALL'OLIGARCHIA UE E' PER LA FINE DELL'EURO. INTERVISTA BOMBA

martedì 25 febbraio 2014

In un'intervista a Ziet Online, Sahra Wagenknecht, vicepresidente e portavoce economico di Die Linke ha detto che "L'euro divide l'Europa" e non porta nessun beneficio all'UE. Deve finire. 

ZEIT ONLINE: Signora Wagenknecht, qual'è il maggiore vantaggio dell'Unione Europea, secondo lei?

Sahra Wagenknecht:  Dopo la seconda guerra mondiale, l'Europa unita ha portato pace. Ma fin dal Trattato di Maastricht e dal Trattato di Lisbona, l'Unione Europea si è evoluta verso una direzione che è funzionale soprattutto agli interessi delle grandi imprese e delle banche. (...) L'integrazione riduce il welfare per la maggioranza delle persone in Europa e contemporaneamente fa crescere sentimenti anti-europei. Abbiamo 19 milioni di disoccupati nel sud dell'Europa e una politica di austerità disastrosa, della quale la Commissione Europea è responsabile in quanto parte della troika. Interi paesi sono messi nelle condizioni di non poter reagire e gettati in un abisso sociale.

ZEIT ONLINE: È d'accordo col suo compagno di vita, Oskar Lafontaine, che la Germania dovrebbe ritirarsi dall'euro?

Wagenknecht:  Lui non ha suggerito che la Germania lasci l'euro, ma che si crei un sistema monetario con tassi di cambio stabili e controlli di capitali al posto dell'euro. L'euro così com'è non funziona, ma divide l'Europa.

ZEIT ONLINE: Qual'è l'alternativa? Il ritorno al marco tedesco?

Wagenknecht:  È chiaro che uno scioglimento della moneta unica non deve permettere la speculazione sui tassi di cambio. Ci devono essere delle istituzioni che mantengano stabile il mercato valutario. E servono controlli sui capitali.

ZEIT ONLINE:  Lei argomenta allo stesso modo di Alternative fur Deutschland.

Wagenknecht:  Mi permetto di dissentire. Il leader di AfD è un lobbista neoliberista che per tutta la sua vita ha cercato di abbassare i salari e tagliare il welfare. AfD non è per l'Europa sociale.

ZEIT ONLINE: Die Linke è quindi l'AfD dei poveri?

Wagenknecht:  Questo è un nonsenso. Anche la classe media beneficerebbe di un maggiore Stato sociale e da migliori salari.

ZEIT ONLINE: La fine dell'UE è l'unico messaggio di Die Linke prima del Congresso Europeo?

Wagenknecht:  Questo non è il nostro messaggio. Noi vogliamo un'Europa che sia sociale e democratica e che affronti, per esempio, l'evasione fiscale dei ricchi e delle grandi aziende con imposizioni fiscali uniformi ad alto livello. Speriamo che ci sia presto una resistenza attiva molto più forte da parte dei popoli d'Europa, e che la frustrazione non si scarichi nell'elezione di partiti populisti di destra.

ZEIT ONLINE: Il vostro partito discuterà come gestire le operazioni militari?

Wagenknecht:  Certamente. Trovo che l'attuale dibattito su un maggiore impegno militare da parte della Germania sia inquietante. Abbiamo visto che le operazioni militari a cui abbiamo partecipato, come quella in Afghanistan, non hanno portato alcun beneficio alla gente. Al contrario, hanno finito per causare la morte di migliaia di civili. Gli attivisti umanitari non hanno bisogno delle bombe. I soldati tedeschi non hanno motivo di stare all'estero.

ZEIT ONLINE: Cosa accadrebbe se ci fosse una nuova Srebrenica [genocidio in Bosnia]? I caschi verdi se ne starebbero semplicemente a guardare?

Wagenknecht:  Le guerre non vengono mai fatte per ragioni umanitarie. Guardate come nascono i conflitti, ad esempio in Congo o altrove; i paesi europei hanno fornito armi e fomentato guerre civili. Alcune di esse sono guerre per delega. E poi ci sono i piromani. Questo è ipocrita, ha solo a che vedere con l'accaparramento di materie prime e posizioni geostrategiche.

ZEIT ONLINE:  Tra Die Linke, i Verdi e l'SPD c'è distensione. I leader della Linke e i Verdi si sono incontrati. Il segretario generale dell'SPD, Yasmin Fahimi era aperta ad una coalizione. Una coalizione rosso-rosso-verde è forse prossima?

Wagenknecht:  È una buona cosa che finalmente ci siano degli inviti. Tuttavia rimangono delle distanze politiche significative. Quando guardo alle politiche fatte dall'SPD nella grande coalizione, vedo che si tratta di qualcosa di molto diverso da ciò che noi vogliamo politicamente.

Fonte - Articolo originale: http://www.zeit.de/politik/deutschland/2014-02/europa-wahlkampf-wagenknecht-linke-linkspartei-interview.  - tradotto da Vci dall'Estero - che ringraziamo.


LA SINISTRA TEDESCA A DIFFERENZA DI QUELLA ITALIANA VENDUTA ALL'OLIGARCHIA UE E' PER LA FINE DELL'EURO. INTERVISTA BOMBA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Die Linke   sinistra tedesca   via dall'euro   fine dell'euro   UE   Germania via dall'euro    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
 
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE''

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SANITA' GRECIA / 2.000 PERSONE OGNI GIORNO PERDONO IL DIRITTO AI SERVIZI SANITARI DELLO STATO (DIVENTATI A PAGAMENTO)

SANITA' GRECIA / 2.000 PERSONE OGNI GIORNO PERDONO IL DIRITTO AI SERVIZI SANITARI DELLO STATO
Continua

 
IL GUARDIAN DA' SPAZIO AGLI EUROSCETTICI ITALIANI: ''PIANO B DELL'ITALIA SE FALLISCE IL GOVERNO RENZI USCIRE DALL'EURO''.

IL GUARDIAN DA' SPAZIO AGLI EUROSCETTICI ITALIANI: ''PIANO B DELL'ITALIA SE FALLISCE IL GOVERNO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!