46.380.317
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SONDAGGIO / PER 7 ITALIANI SU 10 ''L'ITALIA E' UN PAESE DA CUI I GIOVANI DEVONO FUGGIRE'' (E IL 73% DISPREZZA LA UE)

lunedì 24 febbraio 2014

Milano - L'insicurezza economica e' l'emergenza principale per 7 italiani su 10 e una percentuale di poco inferiore guarda con inquietudine l'instabilita' politica. E' il Paese della 'Grande Incertezza' quello che emerge dal 'Rapporto sulla sicurezza e insicurezza sociale in Italia e in Europa' realizzato da Demos & Pi e Osservatorio di Pavia.

La perdita del posto di lavoro e' ritenuta un rischio per quasi il 50% degli intervistati, con un aumento di 12 punti rispetto al 2009.

In Francia la percentuale si ferma al 37%, in Germania non arriva al 12% e pure in Spagna e' inferiore (47%).

Quasi un italiano su 3, in effetti, afferma che qualcuno in famiglia nell'ultimo anno ha perso il lavoro e il 43% indica che un famigliare ha cercato inutilmente un'occupazione.

Non sorprende se la sensazione sempre e' piu' diffusa e' quella di una societa' che scivola verso il basso. Mentre nel 2006 quasi il 60% degli italiani si autocollocava tra i ceti medi, ora solo il 41% si definisce tale, mentre e' salita al 51,5% la porzione che si 'ritrova' nella fascia medio-bassa ed e' quasi dimezzata (al 5,9% dall'11,7%) la quota di chi si 'vede' nella fascia alta.

Negli anni della crisi e' salita all'85% la percentuale che ritiene che le disuguaglianze sociali si siano ampliate, con un incremento di 9 punti rispetto a due anni fa.

L'84% pensa poi che la criminalita' sia aumentata rispetto a 5 anni fa. Ma e' la politica ad essere diventata un ingrediente centrale del clima di precarieta'. L'instabilita' politica, come singola voce, e' il timore maggiore per il 68,4% degli italiani, davanti alla distruzione dell'ambiente (60,2%) e ai timori per il futuro dei figli (58%).

La fiducia verso lo Stato non arriva al 13%, la meta' rispetto alla Francia e anni luce dal 74% tedesco, ma anche al di sotto della Spagna (22%).

Non va troppo bene neppure la Ue: ne ha fiducia solo il 27% degli italiani, la meta' rispetto ai tedeschi. Quindi, il 73% degli italiani non ha alcuna fiducia nell'Unione Euroepa. "Le preoccupazioni economiche hanno cambiato a fondo la percezione delle persone. L'insicurezza e' diventata un rumore di fondo e al tempo stesso una prospettiva, una chiave di lettura", commenta Ilvo Diamanti nella presentazione del rapporto.

L'Italia è un paese da cui - nell'opinione di 7 italiani su 10 - per i giovani e' meglio fuggire. Questo l'ultimo e più scioccante dato di questa indagine.


SONDAGGIO / PER 7 ITALIANI SU 10 ''L'ITALIA E' UN PAESE DA CUI I GIOVANI DEVONO FUGGIRE'' (E IL 73% DISPREZZA LA UE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

euro   UE   Italia distrutta   giovani fuggite   paure   crisi   nemico   uscire dalla UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua
 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''L'ITALIA VA CURATA DA NOI TEDESCHI COL PUGNO DI FERRO CONTRO L'EGOCENTRISMO ITALIANO''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''L'ITALIA VA CURATA DA NOI TEDESCHI COL PUGNO DI FERRO CONTRO

martedì 18 aprile 2017
BERLINO - La stampa italiana non ne parla, ma quella tedesca invece lo mette in prima pagina sul principale quotidiano di Germania, l'autorevole Frankfurter Allgemeine Zeitung: "E' il momento di
Continua
FRANCIA: IL 23 APRILE SI VOTA, PREPARATEVI ALLA ''GRANDE SORPRESA'' CHE STA GETTANDO NEL PANICO LA UE E LA BCE

FRANCIA: IL 23 APRILE SI VOTA, PREPARATEVI ALLA ''GRANDE SORPRESA'' CHE STA GETTANDO NEL PANICO LA

martedì 18 aprile 2017
PARIGI - Secondo il sondaggio quotidiano "PresiTrack" elaborato dagli istituti OpinionWay e Orpi per il quotidiano economico francese "Les Echos", ieri lunedi' 17 aprile il candidato del
Continua
 
INCHIESTA BANCHE / ALMENO 20 BANCHE IN ITALIA SONO IN CONDIZIONI TREMENDE (PUBBLICHIAMO L'ELENCO) ORA SIETE AVVISATI

INCHIESTA BANCHE / ALMENO 20 BANCHE IN ITALIA SONO IN CONDIZIONI TREMENDE (PUBBLICHIAMO L'ELENCO)

martedì 11 aprile 2017
Il sistema bancario italiano, grazie anche alle folli politiche economiche messe in atto dai governi Monti in poi, è ormai ridotto al collasso, con una situazione riguardante i crediti marci
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TORNANO LE ''GENIALATE'': DOPO MONTI, RENZI. ECCO COSA STA PREPARANDO IL GOVERNO (TAGLIA UNA TASSA NE RADDOPPIA ALTRE)

TORNANO LE ''GENIALATE'': DOPO MONTI, RENZI. ECCO COSA STA PREPARANDO IL GOVERNO (TAGLIA UNA TASSA
Continua

 
CIVATI (PD): ''IL PD MI RICATTA, O VOTO LA FIDUCIA O MI BUTTANO FUORI DAL PARTITO, LA MIA SARA' UNA SFIDUCIA DI FATTO''

CIVATI (PD): ''IL PD MI RICATTA, O VOTO LA FIDUCIA O MI BUTTANO FUORI DAL PARTITO, LA MIA SARA' UNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!