45.085.523
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GIULIANO POLETTI NON HA MAI LAVORATO IN VITA SUA E COME PREMIO RENZI LO NOMINA MINISTRO DEL LAVORO (CHE SIA UN ESEMPIO?)

domenica 23 febbraio 2014

Giuliano Poletti, dal 22 febbraio 2014 è ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali della Repubblica Italiana nel Governo Renzi. E noi ne prendiamo atto.

Ma chi è? E perchè è stato eletto ministro del Lavoro?

Giuliano Poletti è nato a Imola, 19 novembre 1951. Diplomato come perito agrario, è stato assessore comunale all’Agricoltura e alle Attività Produttive di Imola dal 1976 al 1979. E fare l’Assessore a Imola non è certo un lavoro oggi, come non lo era in quegli anni.

Dal 1982 al 1989 è segretario della federazione del Partito Comunista Italiano di Imola. E fare il segretario di federazione non è certo un lavoro.

Successivamente diviene consigliere provinciale a Bologna. E fare il consigliere provinciale non è certo un lavoro.

Dal 1992 al 2000 è anche presidente di Efeso, ente di formazione dellaLegacoop Emilia-Romagna, quindi, fino al settembre 2000, è presidente della Legacoop di Imola, poi fa un salto di qualità, lo nominano presidente della Legacoop Regionale Emilia-Romagna e visto che non costa nulla, anche vicepresidente Legacoop Nazionale.

Dal 2002 poi, non se ne parla, diventa addirittura presidente di Legacoop Nazionale. Nel febbraio 2013 diviene presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane.Mecojoni… Legacoop di Imola, Legacoop Emilia-Romagna, Legacoop Nazionale; Alleanza delle Cooperative Italiane….

Il 21 febbraio 2014 viene designato come ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali della Repubblica Italiana nel governo Renzi. Ora, che Renzi un capisce una sega, non lo devo dire io, domandatelo ai fiorentini oppure aspettate di vedere cosa  combina.

Ma Renzi, mi chiedo e vi chiedo lo sa che questo fancazzista, nella vita non han mai fatto un emerito cazzo, ed è stato al vertice di queste banderuole di partito, le quali, nonostante le ruberie, le agevolazioni fiscali che hanno per legge le cooperative rispetto alle aziende dei cosiddetti “evasori”, nonostante il sostegno della casta e della s.partitocrazia affaristico clientelare, per avere gli appalti dei lavori in cambio di finanziamenti il/leciti per le propagande elettorali, ha dovuto registrare ugualmente: fallimenti di cooperative, licenziamenti di dipendenti e cig per i soci?

Renzi lo sa che TUTTO, anche la sua permanenza al governo, dipende ESCLUSIVAMENTE da questo MINISTERO? Mi spiego meglio: o riesci a creare, lavoro, occupazione, PIENA OCCUPAZIONE e quindi ridare LIBERTA’, rimettere soldi in tasca agli italiani e automaticamente rimetti in circolo moneta che fa girare l’economia, oppure in questo paese tra pochi mesi, forse settimane accadrà ciò che è successo in Ucraina?

Com’è possibile mettere a capo del ministero del Lavoro, il Dicastero più importante insieme a quello dell’economia, in un periodo epocale come questo, un soggetto che nella sua vita non solo non ha mai fatto un cazzo, ma non ha neanche dimostrato un emerito cazzo di niente?

Articolo di Armando Manocchia  - Informarexresistere.fr  - che ringraziamo. 


GIULIANO POLETTI NON HA MAI LAVORATO IN VITA SUA E COME PREMIO RENZI LO NOMINA MINISTRO DEL LAVORO (CHE SIA UN ESEMPIO?)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL GOVERNO PD DA' LA ''DELEGA PER LE POLITICHE GIOVANILI'' AL MINISTRO POLETTI, CHE INSULTO' I GIOVANI ITALIANI ALL'ESTERO

IL GOVERNO PD DA' LA ''DELEGA PER LE POLITICHE GIOVANILI'' AL MINISTRO POLETTI, CHE INSULTO' I

venerdì 3 marzo 2017
ROMA - PARLAMENTO - "Per la serie la persona sbagliata nel posto sbagliato… ecco che da oggi la delega alle Politiche Giovanili spetta al ministro Poletti, ministro del Lavoro, e ministro
Continua
 
LES ECHOS SCRIVE DELL'INCHIESTA CONSIP CHE COINVOLGE TIZIANO RENZI  E AFFONDA MATTEO: ''TALE PADRE, TALE FIGLIO''.

LES ECHOS SCRIVE DELL'INCHIESTA CONSIP CHE COINVOLGE TIZIANO RENZI E AFFONDA MATTEO: ''TALE PADRE,

venerdì 3 marzo 2017
PARIGI - Raramente, la stampa francese ha pubblicato un articolo d'accusa così circostanziato e duro nei confronti di un leader politico straniero come quello sulla prima pagina di oggi del
Continua
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
 
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL VIA LIBERA A UBER.

IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL

giovedì 16 febbraio 2017
Monta la protesta dei taxisti contro il decreto Milleproroghe, che sospende per un altro anno l'efficacia di una serie di norme che dovrebbero regolamentare il servizio degli Ncc e contrastare le
Continua
 
IL PARLAMENTO DI STRASBURGO APPROVA IL ''CETA'' CON I VOTI DI PD E FORZA ITALIA (RENZI & BERLUSCONI UNITI NEL PEGGIO)

IL PARLAMENTO DI STRASBURGO APPROVA IL ''CETA'' CON I VOTI DI PD E FORZA ITALIA (RENZI & BERLUSCONI

mercoledì 15 febbraio 2017
STRASBURGO - Con 408 a favore, 254 contrari e 33 astenuti l'Europarlamento ha approvato l'accordo commerciale tra Unione Europea e Canada, aprendo la strada all'entrata in vigore provvisoria delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, DELRIO, A MENO DI 4 ORE DALLA SUA NOMINA GIA' ANNUNCIA TASSE SUI BOT!

IL SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO, DELRIO, A MENO DI 4 ORE DALLA SUA NOMINA GIA'
Continua

 
TORNANO LE ''GENIALATE'': DOPO MONTI, RENZI. ECCO COSA STA PREPARANDO IL GOVERNO (TAGLIA UNA TASSA NE RADDOPPIA ALTRE)

TORNANO LE ''GENIALATE'': DOPO MONTI, RENZI. ECCO COSA STA PREPARANDO IL GOVERNO (TAGLIA UNA TASSA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!