64.757.874
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RUSSIA E USA TRATTANO DIRETTAMENTE LA SOLUZIONE DELLA CRISI IN UCRAINA (EUROPA NANO POLITICO, OLTRE CHE ECONOMICO)

sabato 22 febbraio 2014

La soluzione della crisi dell'Ucraina non passa dall'Unione Europea, benchè l'Ucraina vi confini. L'Europa conta sempre meno sullo scenario economico mondiale ed ora è umiliata anche sul piano politico-diplomatico. Sono la Russia e gli Stati Uniti che stanno trattando direttamente.

Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente Usa Barack Obama hanno discusso questa mattina della situazione in Ucraina in una conversazione telefonica. Il leader russo ha sottolineato "la necessità di un'azione urgente per stabilizzare la situazione" nel Paese, ha riferito il servizio stampa del Cremlino.

Putin ha anche sottolineato "l'importanza di lavorare con l'opposizione radicale, che ha portato l'opposizione in Ucraina su una linea estremamente pericolosa", dice il Cremlino. Come sottolineato da Mosca, la conversazione è stata avviata da parte americana. Putin e Obama hanno "ampiamente discusso temi di attualità dell'agenda bilaterale e internazionale, tra i quali la situazione in Ucraina".

Un funzionario di alto rango a sua volta del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti che Obama e Putin hanno concordato nel corso di una conversazione telefonica che l'accordo tra il presidente ucraino e l'opposizione debba essere attuato in modo rapido, ed "è importante incoraggiare entrambe le parti a garantire l'astenersi dalla violenza".

La conversazione è durata più di un'ora, secondo questo funzionario. "E' stata costruttiva", hanno riassunto dal Dipartimento di Stato. "La nostra comprensione è che la Russia voglia continuare a far parte dell'accordo" ha aggiunto. Inoltre, ha detto, si è discusso della necessità di stabilizzare l'economia ucraina e lo sviluppo. "Entrambe le parti hanno confermato la volontà di rimanere in contatto tra di loro e con gli europei", ha detto .

L'ufficio stampa della Casa Bianca a seguito della conversazione telefonica tra i due leader ha detto che Obama e Putin hanno discusso l'accordo tra il governo e l'opposizione in Ucraina, come pure la necessità di stabilizzare la situazione economica del paese. "Putin e Obama si sono scambiati opinioni sulla necessità di una rapida attuazione dell'accordo politico raggiunto a Kiev , l'importanza di stabilizzare la situazione economica, di attuare le riforme necessarie e di astenersi da ulteriori violenze" ha fatto sapere la Casa Bianca .

La patetica figura fatta dall'Unione Europea è il sigillo del tramonto del Vecchio Continente, incapace perfino di risolvere le crisi che sviluppano davanti alla porta di casa.

Redazione Milano


RUSSIA E USA TRATTANO DIRETTAMENTE LA SOLUZIONE DELLA CRISI IN UCRAINA (EUROPA NANO POLITICO, OLTRE CHE ECONOMICO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Obama   Washington   USA   Russia   Putin   Mosca   Europa   UE   Ucraina   Kiev   crisi   risolta    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
E' UFFICIALE: LA FRANCIA E' IN DEFLAZIONE. UN SECONDO ''GRANDE MALATO'' DELL'EUROPA DELL'EURO SI AFFIANCA ALL'ITALIA.

E' UFFICIALE: LA FRANCIA E' IN DEFLAZIONE. UN SECONDO ''GRANDE MALATO'' DELL'EUROPA DELL'EURO SI
Continua

 
SANITA' GRECIA / 2.000 PERSONE OGNI GIORNO PERDONO IL DIRITTO AI SERVIZI SANITARI DELLO STATO (DIVENTATI A PAGAMENTO)

SANITA' GRECIA / 2.000 PERSONE OGNI GIORNO PERDONO IL DIRITTO AI SERVIZI SANITARI DELLO STATO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!