48.329.756
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IN GRECIA LO STATO SI SGRETOLA: MEDICI OCCUPANO SEDI GOVERNATIVE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

lunedì 17 febbraio 2014

ATENE - In Grecia, i medici di base, personale amministrativo e infermieri hanno occupato lunedì mattina diverse sedi del servizio sanitario nazionale per protestare contro i tagli del governo. Solo nell'ultimo mese 380 unità sanitarie sono state chiuse. Lo riporta oggi il blog Ktg.   

 Il ministro della sanità del governo Samaras, Adonis Georgiadis, ha minacciato i protestanti che ogni danno negli edifici sarà pagato di tasca propria da parte dei manifestanti e ha accusato Syriza di aver fomentato la protesta. Nei prossimi giorni, per le misure intraprese dal ministero della salute, oltre 8,500 tra medici e personale ospedaliero saranno mandati a casa con il 75% del salario e saranno poi assegnati in un futuro non precisato a nuovi posti di lavoro, anche a centinaia di chilometri di distanza da quelli vecchi.  

 L'ultima “riforma” del settore sanitario greco rischia così di impedire l'accesso alle cure di prima necessità a diversi pazienti e, prosegue Ktg, da quando la Merkel e il Fondo monetario internazionale si sono voluti interessare del futuro della Grecia, il paese ha  visto lievitare i costi medi per il servizo sanitario a livelli senza precedenti e intollerabili per un paese ridotto alla povertà di massa. Il blogger cita l'esempio di sua madre che con 460 euro di pensione è costretta a pagare oggi  medicine e prescrizioni per un totale di 80 euro al mese. Nel settembre 2012 il costo era di 8 euro.

Fonte notizia: L'Antidiplomatico.it


IN GRECIA LO STATO SI SGRETOLA: MEDICI OCCUPANO SEDI GOVERNATIVE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Grecia   governo   medici   occupazione   sedi governative   scontro frontale    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
 
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua
LA UE SI SPACCA SUI MIGRANTI: POLONIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E REPUBBLICA CECA SI ALLEANO CONTRO LE MINACCE DI BRUXELLES

LA UE SI SPACCA SUI MIGRANTI: POLONIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E REPUBBLICA CECA SI ALLEANO CONTRO LE

lunedì 12 giugno 2017
Il ministro dell'Interno polacco, Mariusz Blaszczak, ha annunciato che i governi di Polonia, repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria, hanno rifiutato qualsiasi sanzione imposta da Bruxelles ai Paesi
Continua
 
LA CORTE DEI CONTI ACCUSA DIRETTAMENTE IL GOVERNO MONTI DI AVERE PROVOCATO UN DANNO ALLO STATO DI 4,1 MILIARDI DI EURO!

LA CORTE DEI CONTI ACCUSA DIRETTAMENTE IL GOVERNO MONTI DI AVERE PROVOCATO UN DANNO ALLO STATO DI

giovedì 8 giugno 2017
Vi ricordate il pianto di cooccodrillo in diretta di Elsa Fornero mentre massacrava le pensioni? Ricordate la sventagliata di tasse messe dal governo presieduto da Monti, le sue costanti bacchettate
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''L'EURO E' UNA VALUTA DA SUPER POTENZA PER UN'EUROPA IN DECLINO. LA PEGGIORE DELLE DISGRAZIE POSSIBILI'' (PRITCHARD)

''L'EURO E' UNA VALUTA DA SUPER POTENZA PER UN'EUROPA IN DECLINO. LA PEGGIORE DELLE DISGRAZIE
Continua

 
PORTOGALLO  / ''SE LE COSE RIMANGONO COSI', L'EUROPA E' ALLA FINE. CI SARANNO GRANDI SOLLEVAZIONI'' (EX PRESIDENTE SOARES)

PORTOGALLO / ''SE LE COSE RIMANGONO COSI', L'EUROPA E' ALLA FINE. CI SARANNO GRANDI SOLLEVAZIONI''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!