64.827.233
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SE RENZI DAVVERO METTERA' LUCREZIA REICHLIN ALL'ECONOMIA, DRAGHI PUO' FARE LE VALIGE (LEGGERE CHE SCRIVEVA SUL CORRIERE)

sabato 15 febbraio 2014

“La famosa maledizione dell’euro colpisce ancora”. Colpisce leggere l'incipit dell'editoriale sul Corriere della sera del probabile futuro ministro dell'economia italiano del prossimo governo Renzi, Lucrezia Reichlin, in data 30 ottobre 2013.

Lucrezia Reichlin analizza le ragioni della rivalutazione di oltre il 10% dell’euro rispetto al dollaro dal 2011 al 2013 e risponde a c’è chi obbiettache la competitività di un Paese non si gioca sul cambio, ma sulla produttività, l’innovazione e la capacità di conquistare nuovi mercati in questo modo: “un euro che a questo punto della congiuntura europea si rafforza ulteriormente è un fattore preoccupante che potrebbe mettere a rischio la ripresa”. 

Le ragioni secondo il prossimo probabile ministro dell'economia italiano sono due: in primo luogo, “il surplus della bilancia commerciale in Paesi come Italia e Spagna è finanziato da un eccesso di risparmio nel settore privato in una situazione in cui la domanda di consumo e investimento è debole”. Con una domanda interna, prosegue l'economista, il fattore trainante della crescita sono le esportazioni. Colpirle significa rendere molto più doloroso l’aggiustamento necessario all’assorbimento del debito.

La seconda ragione è dovuta al fatto che “l’euro forte esercita una pressione al ribasso sui prezzi in un contesto in cui l’inflazione, all’1,1 per cento, è così contenuta da far temere l’entrata in un regime di deflazione simile a quello vissuto dal Giappone negli ultimi vent’anni. [...] Inoltre, accresce il peso reale del debito che, insieme alla bassa crescita, è un fattore di rischio per la sua sostenibilità. Come il Giappone insegna, una volta che la deflazione si innesta, è molto difficile liberarsene. Essa modifica i comportamenti dei consumatori e spinge l’economia verso la stagnazione.

La conclusione è un appello molto duro a Mario Draghi: “La Banca centrale europea, come la Federal reserve, non ha un target esplicito sul tasso di cambio, ma deve agire con forza se la dinamica di quest’ultimo dovesse avere l’effetto sui prezzi che è ragionevole prevedere. Ci auguriamo che lo faccia con forza, utilizzando le cartucce che ha ancora a disposizione”.

Nota.

Questo il link dell'editoriale di Lucrezia Reichlin pubblicato dal Corriere della Sera il 30 ottobre 2013.

http://archiviostorico.corriere.it/2013/ottobre/30/doveva_rompersi_ora_troppo_forte_co_0_20131030_0a016bb4-4131-11e3-bbe5-24294712e2e9.shtml 


SE RENZI DAVVERO METTERA' LUCREZIA REICHLIN ALL'ECONOMIA, DRAGHI PUO' FARE LE VALIGE (LEGGERE CHE SCRIVEVA SUL CORRIERE)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
 
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DOCUMENTO ESPLOSIVO / ECCO L'ANALISI DI UNICREDIT - AVETE LETTO BENE: UNICREDIT - SU RENZI & ALLEATI (SEGRETI) DI RENZI

DOCUMENTO ESPLOSIVO / ECCO L'ANALISI DI UNICREDIT - AVETE LETTO BENE: UNICREDIT - SU RENZI &
Continua

 
E' nata la Libera Repubblica degli Orti. Dal Piemonte alla Provenza fino a Liguria e Alpi francesi (UN ORTO PER ADERIRE)

E' nata la Libera Repubblica degli Orti. Dal Piemonte alla Provenza fino a Liguria e Alpi francesi
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!