45.030.007
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BANCA D'ITALIA: DEBITO PUBBLICO +78MLD NEL 2013 - REGALATI 55,6MLD ALL'EUROPA (SONO DATI UFFICIALI) AGLI ITALIANI? ZERO!

venerdì 14 febbraio 2014

Al 31 dicembre 2013, secondo i dati della Banca d'Italia, il debito delle Amministrazioni pubbliche e' risultato pari a 2.067,5 miliardi. A fine 2012 il debito era pari a 1.989,5 miliardi (127% del Pil).

L'aumento del debito registrato nel corso del 2013 (78 miliardi) ha riflesso il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (75,2 miliardi) e l'incremento delle disponibilita' liquide del Tesoro (3,3 miliardi, a 37,7); gli scarti/premi di emissione hanno contribuito a contenere il debito per 0,5 miliardi.

Sul fabbisogno hanno influito gli effetti del provvedimento riguardante il pagamento dei debiti commerciali scaduti delle Amministrazioni pubbliche (21,6 miliardi secondo l'ultima rilevazione del ministero dell'Economia e delle finanze) e il sostegno finanziario ai paesi dell'area dell'euro (13 miliardi).

In senso opposto hanno operato gli incassi da dismissioni mobiliari (1,9 miliardi). Nel complesso del quadriennio 2010-13 il contributo italiano al sostegno finanziario ai paesi dell'area dell'euro e' stato pari a 55,6 miliardi: sono stati concessi prestiti bilaterali alla Grecia per 10 miliardi nell'ambito del primo programma di aiuti; il contributo al capitale dello European Stability Mechanism (ESM) e' stato pari a 11,5 miliardi (5,7 nel 2013); la quota di pertinenza dell'Italia degli aiuti erogati dallo European Financial Stability Facility (EFSF) e' stata pari a 34,1 miliardi (7,2 nel 2013).

Di questi ultimi, 25,6 miliardi sono stati concessi alla Grecia nell'ambito del secondo programma, 5 al Portogallo e 3,5 all'Irlanda.

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito consolidato delle Amministrazioni centrali e' cresciuto di 85,7 miliardi, a 1.959,7, mentre quello delle Amministrazioni locali e' diminuito di 7,7 miliardi, a 107,6; il debito degli Enti di previdenza e' rimasto sostanzialmente invariato. 

Riassumendo: l'Italia ha regalato 55,6 miliardi di euro all'Unione Europea, il debito pubblico continua a salire, le privatizzazioni - tanto strombazzate - si sono dimostate una goccia nel mare (1,9 miliadi) e per gli italiani non è stato speso neppure un euro! Niente finanziamenti agevolati a famiglie e giovani, niente finanziamenti alla piccola e media impresa, niente taglio delle tasse, anzi, aumento delle tasse.

Il totale si può definire così: la morte del Paese in nome degli oligarchi della UE. 


BANCA D'ITALIA: DEBITO PUBBLICO +78MLD NEL 2013 - REGALATI 55,6MLD ALL'EUROPA (SONO DATI UFFICIALI) AGLI ITALIANI? ZERO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Banca d'Italia   debito pubblico   aumento vertiginoso   Grecia    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
 
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA RIPRESA (PER IL CULO): ''CONSUMI PETROLIFERI IN ITALIA DI GENNAIO 2014  -4,8% SUL 2013'' (ANNO PEGGIORE DELLA STORIA)

LA RIPRESA (PER IL CULO): ''CONSUMI PETROLIFERI IN ITALIA DI GENNAIO 2014 -4,8% SUL 2013'' (ANNO
Continua

 
''LA PERMANENZA DI FRANCIA E GERMANIA NELL'EURO E' INSOSTENIBILE! DEVONO USCIRNE'' APPELLO DI ECONOMISTI FRANCO-TEDESCHI

''LA PERMANENZA DI FRANCIA E GERMANIA NELL'EURO E' INSOSTENIBILE! DEVONO USCIRNE'' APPELLO DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!