55.122.808
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ULTIMA, DEFINITIVA GRANDE RAPINA (DOPO NON CI SARA' PIU' NIENTE DA RUBARE): LE ''PRIVATIZZAZIONI'' DI SACCOMANNI

giovedì 13 febbraio 2014

Il processo di privatizzazioni realizzato in Italia “tra il 1992 e il 2005″ è stato di “dimensioni uniche nel panorama europeo” e “ha interessato circa 30 aziende pubbliche, determinando per lo Stato introiti complessivi di circa 100 miliardi di euro”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Saccomanni, in audizione alla commissione Lavori Pubblici del Senato. 127 miliardi di euro fino al 2013, questo il totale che ha citato.

Fin qua, sembrerebbe una notizia buona, una di quelle notizie che portano l'Italia "nella giusta direzione" come direbbe Mario Draghi. Invece, è pessima.

Vediamo perchè: nel 1992 il debito pubblico italiano era - espresso in euro - pari a 850 miliardi. Oggi, febbraio 2014, è arrivato a 2096 miliardi. In oltre 20 anni, e cioè dal primo anno in cui sono iniziate le privatizzazioni ad oggi, il debito pubblico è aumentato di 1246 miliardi. E questo, nonostante le privatizzazioni. 

Il debito pubblico italiano è quasi triplicato in 20 anni, le privatizzazioni non sono servite nè a ridurlo, nè a invertire al tendenza. Ergo, le privatizzazioni sono una truffa. Non intaccano nulla del debito, perché il debito non è intaccabile se non attraverso un’iniziativa di politica monetaria che con l’euro non possiamo mettere in pratica, e il totale rovesciamento del sistema di signoraggio bancario. Le privatizzazioni servono, invece, a regalare agli amici i gioielli pubblici. Le privatizzazioni italiane, quindi, sono il boccone gustoso che le oligarchie finanziarie europee vogliono azzannare, le medesime oligarchie che hanno "indicato" Saccomanni affinchè fosse nominato da Letta ministro dell'Economia. Di tal che, la caduta di Letta ha un altro ottimo motivo per sperare che avvenga. Dopo questo ultimo gigantesco furto di ciò che resta del tesoro dello Stato italiano già depredato da Monti e prima da Prodi e D'Alema (tutti presidenti del Consiglio autori di "privatizzazioni") non resterebbe più nulla. Solo la bancarotta dell'Italia. 

Questa, è la verità.

max parisi

 


L'ULTIMA, DEFINITIVA GRANDE RAPINA (DOPO NON CI SARA' PIU' NIENTE DA RUBARE): LE ''PRIVATIZZAZIONI'' DI SACCOMANNI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Saccomanni   Letta   privatizzazioni   furto   truffa   debito pubblico    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua
INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA MEGLIO GIOVENTU' NE VA!

INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA

martedì 12 dicembre 2017
Nel 2016, ben 124.000 italiani sono emigrati all’estero e di questi il 39% aveva tra i 18 ed 34 anni, per la maggior parte con titolo di studio qualificato. Come mai una simile emorragia di
Continua
 
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE

martedì 12 dicembre 2017
BUDAPEST - Il parlamento ungherese ha approvato oggi la risoluzione che condanna la decisione del Parlamento europeo sulla riforma del sistema di asilo. Lo riferisce l'agenzia slovacca "Tasr" citando
Continua
CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN BEL GOLPE FRANCHISTA?

CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN

martedì 12 dicembre 2017
BARCELLONA - La trategia repressiva decisa dal governo Rajoy contro la Catalogna si sta trasformando in un boomerang micidiale per Madrid. Il gruppo di partiti indipendentisti molto probabilmente
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO ESSERE ESPULSI

IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO

martedì 12 dicembre 2017
BERLINO - Il ministro dell'Interno tedesco, il cristiano democratico Thomas de Maizière (della Cdu, partito di orientamento cristiano simile alla vecchia Dc italiana), in un'intervista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PARLAMENTO SOSTITUITO DALLA DIRETTA STREAMING DALLA SEDE DEL PD: COSI' SI SAPRA' CHI VINCERA' DEI DUE LITIGANTI.

IL PARLAMENTO SOSTITUITO DALLA DIRETTA STREAMING DALLA SEDE DEL PD: COSI' SI SAPRA' CHI VINCERA'
Continua

 
IL TITOLARE DELLA ''ZANARDI EDITORIALE'' DI PADOVA SI SUICIDA IN AZIENDA. LA RABBIA DI ZAIA: IMPRENDITORI ABBANDONATI

IL TITOLARE DELLA ''ZANARDI EDITORIALE'' DI PADOVA SI SUICIDA IN AZIENDA. LA RABBIA DI ZAIA:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!