50.764.709
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GERMANIA: L'ACQUISTO DI BTP DA PARTE DELLA BCE ''VIOLA COSI' TANTI PRINCIPI COSTITUZIONALI DA ESSERE UN COLPO DI STATO''

martedì 11 febbraio 2014

La sentenza di venerdì della Corte costituzionale tedesca segna un'escalation nella crisi di governance dell'Europa e potrebbe, scrive Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph, costringere la Germania ad abbandonare l'euro.

A dichiararlo, del resto, è niente meno che Der Spiegel, secondo cui la decisione della Corte è una vera e propria resa dei conti tra Berlino e la Bce sui metodi di intervento nei mercati del debito europeo. “Nel peggior scenario, la Corte potrebbe impedire a Berlino di contribuire con gli sforzi necessari per salvare l'euro o anche forzare la Germania di lasciare la moneta unica”, scrive la rivista tedesca.

L'avviso è arrivato nel momento in cui, prosegue nella sua analisi il Columsnit del Telegraph, sono iniziati ad emergere i primi segnali più bui della sentenza, che era stata inizialmente letta come una luce verde alle operazioni di acquisti dei bond da parte della Bce. Allo stato attuale delle cose le massime istituzioni di ricerca tedesche si stanno interrogando sulla legittimità dell'Omt e Clement Fuest dello ZEW Institute ha dichiarato come “penso che l'acquisto di bond sia ora un territorio difficile” e Marcel Fratzscher, a capo del DIW Institute, ha sostenuto che la sentenza vincola enormemente l'azione della Bce. “Una Banca centrale deve avere massima libertà d'azione nel portare avanti la sua politica monetaria. Se le sue prerogative sono limitate, viene minata la sua credibilità. La Corte costituzionale ha creato enorme incertezza con la sua decisione”, ha dichiarato al Columnist del Telegraph. 

La corte tedesca a Karlsruhe ha dichiarato che ci sono i presupposti per concludere che il piano di salvataggio dell'Omt violi il mandato della Bce e violi le prescrizioni in tema di finanziamento monetario dei budget fiscali. Il commissario alle questioni economiche Olli Rehn ha dichiarato che la sentenza cambia poco. “La Bce certamente ha a sua disposizione il grande bazuka se necessario. A mio parere è sicuramente restata all'interno del suo mandato”. 

Gli unici sicuramente a festeggiare sono gli euroscettici. “Finalmente una corte ha rilevato che il programma della Bce è una chiara violazione del diritto europeo”, ha dichiarato il leader del partito anti-euro tedesco Afd.

Mentre la Corte ha incaricato della questione la Corte di giustizia europea per una sentenza preliminare, lo ha fatto in un modo che, secondo Ambrose Evans-Pritchard, pregiudica la questione e lancia un avviso preciso alle istituzioni europee. Del resto, il giudice in pensione Udo di Fabio ha precisato come la decisione sia intesa a legare le mani della corte europea in anticipo. Non accettando il primato del diritto europeo sui principi fondamentali della Costituzione tedesca e riservandosi il diritto di impugnare ogni sua decisione, si apre in questo modo un vulnus ampissimo.

Un esperto di diritto comunitario, Gunnar Beck, ha ribadito come la Corte di Karlshrue è obbligata in tal senso e che con questa sentenza si è voluta “lavare le mani” della vicenda. Hans Werner Sinn, a capo dell'istituto IFO, ha dichiarato che il governo tedesco non potrà ignorare questa sentenza e avvisato come i mercati reagiranno molto male una volta che la resistenza tedesca al piano di salvataggio della zona euro si sta rafforzando.  

Secondo la Corte costituzionale tedesca, conclude Evans-Pritchard, le azioni della Bce sono probabilmente “Ultra Vires” e come tale le istituzioni tedesche, compresa la Bundesbank sono escluse dal prenderne parte. La Bce può in teoria intraprendere piani di salvataggio senza la Bundesbank, ma che tipo di credibilità potrà avere sui mercati?

Secondo la sentenza della Corte costituzionale tedesca, il programma dell'Omt della Bce per l'acquisto dei titioli di stato dei paesi della zona euro "violerebbe talmente tanti principi costituzionali da passare quasi per un colpo di stato". Testuale, dalla sentenza di rinvio alla Corte di giustizia europea.


GERMANIA: L'ACQUISTO DI BTP DA PARTE DELLA BCE ''VIOLA COSI' TANTI PRINCIPI COSTITUZIONALI DA ESSERE UN COLPO DI STATO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Germania   Corte costituzionale   The Telegraph   Evans Pritchard   euro   uscita dall'euro   Berlino    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BOSNIA PARALIZZATA DALLA RIVOLTA POPOLARE: MIGLIAIA IN PIAZZA ANCHE OGGI, QUATTRO PROVINCE SENZA PIU' GOVERNATORI

BOSNIA PARALIZZATA DALLA RIVOLTA POPOLARE: MIGLIAIA IN PIAZZA ANCHE OGGI, QUATTRO PROVINCE SENZA
Continua

 
INCHIESTA BOMBA DEL NEW YORK TIMES / ''AZIENDE TEDESCHE HANNO CORROTTO FUNZIONARI GRECI PER VENDERE ARMI PER MILIARDI''

INCHIESTA BOMBA DEL NEW YORK TIMES / ''AZIENDE TEDESCHE HANNO CORROTTO FUNZIONARI GRECI PER VENDERE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!