48.453.346
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RENZI PRONTO A SOSTITUIRE LETTA OTTENENDO ANCHE LA ''BENEVOLENZA'' DI FORZA ITALIA (PER LA LEGGE ELETTORALE, POI SI VOTA)

martedì 11 febbraio 2014

"La batteria del governo e' scarica, dobbiamo decidere se va ricaricata o cambiata". Matteo Renzi lancia all'assemblea dei deputati del Pd, dedicata sulla carta alla legge elettorale, il suo 'aut aut'. Non a Enrico Letta, ma al suo partito perche' e' proprio sul sostegno compatto del Pd che si basa qualsiasi ipotesi per sciogliere l'impasse.

Il presidente del Consiglio e' salito questa mattina al Quirinale, dove ieri sera si era intrattenuto per due ore il segretario del Pd, per parlare "delle prospettive di governo e delle scelte da fare". Fonti di palazzo Chigi hanno definito "positivo" l'incontro e certo arrivando a Milano per visitare i cantieri dell'Expo il premier e' parso tutt'altro che in procinto di fare quel passo indietro che in Transatlantico questa mattina si dava per scontato, o quasi.

Il patto di governo su cui si sta lavorando, ha spiegato, "sara' convincente e convincera' tutti i partiti, anche il Pd". E convincente dovra' essere perche' il sentimento prevalente tra i parlamentari Pd e' che si debba andare a un incarico a Renzi.

Il segretario avrebbe fatto ieri sera al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, un quadro allarmato della situazione. "Dopo un anno di legislatura, la crisi istituzionale e' ancora piu' profonda", ha spiegato oggi. E avrebbe escluso sia mini-rimpasto sia voto anticipato. La scelta dunque e' ormai circoscritta a Letta-bis o Renzi I e il segretario avrebbe dato la sua disponibilita', in caso maturassero le condizioni, ad accettare quello che i suoi definiscono "un sacrificio per il bene del Paese".

Con una maggioranza solida, magari anche allargata a Sel. Sull'esito del colloquio pero' radio Transatlantico non da' un'unica versione. C'e' chi dice che non sia andato bene per il segretario e che dunque si vada verso una conferma di Letta. E chi invece assicura che "la strada ormai e' segnata" e sara' il segretario ad andare a palazzo Chigi. Indicativo potrebbe essere il no di Maria Elena Boschi alla staffetta, mentre a favore dell'ipotesi giocano diversi fattori, non ultimo il tempo. "Questa legislatura ha utilizzato il 19% della barra vita e ha davanti a se' l'81%. La buttiamo via?", ha chiesto Renzi ai deputati cui certo la prospettiva di terminare il mandato non puo' dispiacere.

Tanto che qualcuno ipotizza, in caso Letta perseveri nel non voler mollare, un 'incidente' parlamentare per obbligarlo al gradne passo. Per Renzi il primo tema sono le riforme, a partire dalla legge elettorale.

"O questo passaggio lo portiamo a casa o salta l'Italia", ha ammonito Renzi.

A riprova della delicatezza del passaggio sul governo, l'esame della riforma slittera' certamente a venerdi' se non addirittura a lunedi'. Si aprono dunque 48 ore cruciali. Giovedi' alle 15 e' convocata la direzione del Pd per decidere. Da qui ad allora andranno avanti i contatti, anche tra Letta e Renzi.

Fonte: agenzie stampa.


RENZI PRONTO A SOSTITUIRE LETTA OTTENENDO ANCHE LA ''BENEVOLENZA'' DI FORZA ITALIA (PER LA LEGGE ELETTORALE, POI SI VOTA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Renzi   Letta   legge elettorale   Forza Italia   elezioni   legislatura   voto   Napolitano    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
A BERLINO MANIFESTAZIONE CONTRO L'ISLAMIZZAZIONE DELLA GERMANIA E DELL'EUROPA, MENTRE IN ITALIA IL PD E' FILOISLAMICO

A BERLINO MANIFESTAZIONE CONTRO L'ISLAMIZZAZIONE DELLA GERMANIA E DELL'EUROPA, MENTRE IN ITALIA IL

lunedì 26 giugno 2017
LONDRA - Probabilmente nessuno e' al corrente che pochi giorni fa a Berlino c'e' stata una protesta contro il pericolo dell'islamizzazione della Germania e dell'Europa e la cosa non deve sorprendere,
Continua
 
LA LEGA CON GLI ALLEATI FORZA ITALIA E FRATELLI D'ITALIA FA IL ''CAPPOTTO'' AL PD IN LOMBARDIA

LA LEGA CON GLI ALLEATI FORZA ITALIA E FRATELLI D'ITALIA FA IL ''CAPPOTTO'' AL PD IN LOMBARDIA

lunedì 26 giugno 2017
MILANO -  Si può davvero scrivere "il cappotto lombardo" fatto al Pd dalla Lega con gli alleati Forza Italia e Fratelli d'Italia, in Lombardia, nelle elezioni amministrative i cui
Continua
I NUOVI LEADER SALVINI-TOTI-MELONI CONQUISTANO LA FIDUCIA DEGLI ITALIANI: TRAVOLGENTE VITTORIA ELETTORALE DI LEGA-FI-FDI

I NUOVI LEADER SALVINI-TOTI-MELONI CONQUISTANO LA FIDUCIA DEGLI ITALIANI: TRAVOLGENTE VITTORIA

lunedì 26 giugno 2017
Netto, clamoroso, in alcuni casi "storico": il trionfo del centrodestra segna i ballottaggi delle amministrative 2017 che vedono la gran parte dei 22 capoluoghi di Provincia in gioco passare all'asse
Continua
 
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
 
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL TELEGRAPH: L'OLANDA HA PRONTA LA VIA PER USCIRE DALL'EURO, ECCO LA RELAZIONE TECNICA E PARTITO ANTI-EURO IN TESTA

IL TELEGRAPH: L'OLANDA HA PRONTA LA VIA PER USCIRE DALL'EURO, ECCO LA RELAZIONE TECNICA E PARTITO
Continua

 
SONDAGGIO ELETTORALE: IL CENTRODESTRA A UN SOFFIO DALLA VITTORIA AL PRIMO TURNO (CON NUOVA LEGGE ELETTORALE) E' AL 36,8%

SONDAGGIO ELETTORALE: IL CENTRODESTRA A UN SOFFIO DALLA VITTORIA AL PRIMO TURNO (CON NUOVA LEGGE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!