64.924.714
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ISTAT METTE LA PIETRA TOMBALE SUL'EURO: ''DAL 2002 LE ESPORTAZIONI ITALIANE CALATE DAL 4% AL 2,7% A LIVELLO MONDIALE''

martedì 11 febbraio 2014

Negli ultimi dieci anni, la quota di mercato delle esportazioni italiane sul commercio mondiale e' diminuita dal 4% del 2003 al 2,7% del 2012. Lo certifica l'Istat, che così smonta la farneticazione degli innamorati dell'euro che sostengono da sempre che sia "fondamentale per le esportazioni". Invece, ha provocato un disastro.

In ogni caso, il contributo maggiore alle esportazioni italiane proviene dal Nord (oltre il 70%), mentre il Mezzogiorno ha una quota molto limitata (11,9%), anche se in crescita nell'ultimo anno.

L'analisi, su dati 2012, e' elaborata dall'Istat nella pubblicazione "Noi Italia 2014". La quota di mercato italiana, in relazione ai prodotti del Made in Italy, mostra nel 2012 un livello di competitivita' superiore per l'area extra-Ue rispetto a quella Ue.Il che la dice lunga sul declino manifatturiero del Paese. Prima dell'euro, l'Italia esportava benissimo in Europa e i prodotti italiani erano apprezzati ed acquistati in tutta Europa.  

Entrando nel dettaglio,  i mobili si collocano al secondo posto delle vendite dell'Italia verso l'area Ue, al quinto posto nel caso delle vendite nazionali verso i paesi extra-Ue.

La Lombardia e' la regione che esporta di più. Con Veneto, Emilia-Romagna, Toscana e Piemonte ha il maggior numero di operatori all'export. 


L'ISTAT METTE LA PIETRA TOMBALE SUL'EURO: ''DAL 2002 LE ESPORTAZIONI ITALIANE CALATE DAL 4% AL 2,7% A LIVELLO MONDIALE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Istat   export   Italia   mondo   perdita   regredita   aziende   crisi   euro  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
 
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DISASTRO ITALIANO: SOFFERENZE BANCARIE +24,6% A DICEMBRE 2013. ACQUISTI TITOLI DI STATO -8,3% (LA VIA DEL DEFAULT)

DISASTRO ITALIANO: SOFFERENZE BANCARIE +24,6% A DICEMBRE 2013. ACQUISTI TITOLI DI STATO -8,3% (LA
Continua

 
L'UNIONE EUROPEA REGALA 128 MILIONI DI EURO ALLA CROAZIA PER ''L'OCCUPAZIONE GIOVANILE'' (LETTA NON OTTIENE UN SOLO EURO)

L'UNIONE EUROPEA REGALA 128 MILIONI DI EURO ALLA CROAZIA PER ''L'OCCUPAZIONE GIOVANILE'' (LETTA NON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!