48.308.895
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TRIPLICATE IN ITALIA LE PERSONE COLPITE DA ATTACCHI DI PANICO DAL 2011 (ECCO L'ANALISI DEI SINTOMI PREMONITORI)

venerdì 31 gennaio 2014

E' la paura di non arrivare a fine mese perche' le entrate sono diminuite, talvolta si e' perso il lavoro e la famiglia deve comunque continuare a vivere. E' la sindrome della quarta settimana, che per moltissimi permane da almeno tre anni, e che ha causato l'insorgere di disagi psicologici molto gravi come gli attacchi di panico. "In questi ultimi tre anni il numero delle persone che hanno chiesto aiuto per attacchi di ansia e panico e depressione e' triplicato - afferma la dottoressa Paola Vinciguerra, psicoterapeuta, Presidente Eurodap, Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico.

"Ci chiamano giovani, mogli per i mariti che hanno perso il lavoro, donne e uomini che vivono una precarieta' lavorativa e hanno famiglia e mutuo da pagare. Persone impaurite, senza piu' speranze Hanno cominciato a soffrire di crisi di ansia per arrivare alla paura, agli attacchi di panico".

"Si comincia con l'insonnia - aggiunge l'esperta anche responsabile dell'UIAP, Unita' Italiana attacchi di Panico presso la Clinica Paideia di Roma - si va avanti con il possibile aumento della pressione arteriosa; poi arrivano le gastriti. La situazione peggiora, comincia la tachicardia sia diurna sia notturna. Il giorno si vive con l'ansia sempre piu' presente. I pensieri allarmanti aumentano, le preoccupazioni tolgono la capacita' di socializzare. Si pensa sempre e solo ai problemi, alle difficolta' economiche.

Si crede di poter tenere sotto controllo tutto e poi un giorno arriva il primo attacco di panico che somiglia al preludio della morte, o alla paura d'impazzire". "Bisogna intervenire prima che arrivi il panico - spiega la Vinciguerra - Un malato di panico pesa in maniera prepotente su tutta la famiglia gia' in gravi difficolta' economiche. Il panico blocca, non si riesce piu' a vivere e i familiari allarmati non possono fare nulla per risolvere tale situazione".

"Un malato di panico - aggiunge l'esperta- non ha energia per tentare nuove strade, non ha la possibilita' di essere di supporto alla sua famiglia per risolvere i problemi economici, anzi diviene esso stesso un problema. Aiutate chi vi sta accanto, riconoscendo i primi disturbi della sfera psicologica senza sottovalutarli, e' indispensabile imparare a gestire i primi segnali dell'ansia, purtroppo il tempo tende a peggiorare la patologia, dobbiamo intervenire il prima possibile" 

Fonte: agenzie stampa.


TRIPLICATE IN ITALIA LE PERSONE COLPITE DA ATTACCHI DI PANICO DAL 2011 (ECCO L'ANALISI DEI SINTOMI PREMONITORI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

attacchi di panico   crisi   sintomi   tachicardia   ipertensione   malattia   cura    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CALCIO & SCIENZA: ANALISI DEL DNA PER SCOPRIRE TRA LE NUOVE LEVE DEL CALCIO I CAMPIONI DI DOMANI (INCREDIBILE MA VERO)

CALCIO & SCIENZA: ANALISI DEL DNA PER SCOPRIRE TRA LE NUOVE LEVE DEL CALCIO I CAMPIONI DI DOMANI
Continua

 
L'UOVO DI COLOMBO? NO, LA RUOTA DEL FUTURO! GENIALE INVENZIONE ISRAELIANA RIVOLUZIONA LE BICICLETTE (E NON SOLO)

L'UOVO DI COLOMBO? NO, LA RUOTA DEL FUTURO! GENIALE INVENZIONE ISRAELIANA RIVOLUZIONA LE BICICLETTE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!