89.528.251
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PARLAMENTARE SVIZZERO DENUNCIA: PERCHE' LA GUARDIA DI FINANZA ITALIANA APRIRA' UN COMANDO A LUGANO IN STAZIONE?

mercoledì 29 gennaio 2014

LUGANO – Tiziano Galeazzi, segretario del Canton Ticino dell'UDC, Unione Democratica di Centro, scrive: “E’ incredibile che in un momento come questo si decida di creare un posto di comando per la guardia di finanza italiana! In un periodo di cambiamenti epocali per la piazza finanziaria svizzera dove con una politica da “primi della classe”, perché più bravi e migliori degli altri, abbiamo ceduto su tutti i fronti inimmaginabili fino a pochi anni fa, ci ritroviamo in queste settimane a dover subire ancora imposizioni e richieste da parte di Governi stranieri o da Istituzioni sovranazionali.

E’ cronaca recente che in gioco vi sono degli pseudo accordi (che accordi non saranno più) con la vicina Italia per l’auspicato rientro di capitali e scambio di informazioni fiscali. Una situazione in cui la piazza finanziaria ticinese avrà solo che da perderci. Nonostante le dichiarazioni delle associazioni di categoria delle banche o istituzioni federali, a rischio per tutto il nostro Paese non vi sono solo gli istituti di credito ma anche migliaia di posti di lavoro.

Lugano, che piaccia o meno, è ancora la terza piazza finanziaria con più di 50 banche insediate (non si sa ancora per quanto) e quindi ogni giorno vi sono centinaia di clienti che regolarmente vengono ed escono da Lugano.

Queste persone si recano da noi sia con l’auto privata che in treno. Da informazioni lette su qualche quotidiano e prese poi personalmente, nel futuro posto di polizia della Stazione FFS di Lugano, verrà installato un comando “interforze” diviso tra polizia cantonale, comunale, polizia ferroviaria, guardie di confine e, guarda caso, “guardia di finanza italiana”.

Questa combinazione adempierà anche con gli accordi di Schengen, ma un posto della guardia di finanza italiana in una stazione ferroviaria luganese dove ogni giorno arrivano e partono clienti delle banche luganesi sembra davvero troppo. Dove andrebbe a finire la poca “privacy” che ancora oggi i nostri clienti e noi tutti beneficiamo? Cosa debbono pensare i clienti italiani di questa presenza extraterritoriale del loro corpo di finanza?

Alla luce di quanto scritto sopra, chiedo al Lodevole Municipio di Lugano:

1) Che ne pensa il Municipio di questa scelta di mettere dei finanzieri italiani praticamente in città?

2) IL Municipio ha avuto possibilità di discuterne con le istituzioni cantonali, federali e FFS sulla scelta o meno?

3) IL Municipio è stato consultato prima che si decidesse di creare una posto di polizia misto svizzero-italiano?

4) Il Municipio di Lugano è stato chiamato a pagare parte dei costi per questa specifica ubicazione di polizia mista di cui gli uffici di un corpo di finanza estero?

5) Che tipo di competenze, margini di manovra, sistemi informatici e informazioni avranno i funzionari italiani?

6) A questi funzionari “esteri” cosa gli sarà permesso di fare e dove girare sul territorio della stazione e della città?

7) Era necessario un posto fisso in territorio luganese quando fino ad oggi erano solo sui treni Lugano-Chiasso?

8) Esistono, in virtù del principio di reciprocità, comandi di polizia svizzera e/o ticinese in territorio italiano?

Cordialmente vi saluto". -  Tiziano Galeazzi - Unione Democratica di Centro (partito della Confederazione Elvetica)

Lettera pubblicata sul giornale mattinonline.ch 


PARLAMENTARE SVIZZERO DENUNCIA: PERCHE' LA GUARDIA DI FINANZA ITALIANA APRIRA' UN COMANDO A LUGANO IN STAZIONE?


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Ufficio   comando   Guardia di Finanza   Lugano   Svizzera   stazione   controlli    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
USA AUSTRALIA AUSTRIA POLONIA REPUBBLICA CECA UNGHERIA BULGARIA ISRAELE CROAZIA SLOVACCHIA: NO AL GLOBAL COMPACT ONU

USA AUSTRALIA AUSTRIA POLONIA REPUBBLICA CECA UNGHERIA BULGARIA ISRAELE CROAZIA SLOVACCHIA: NO AL

mercoledì 28 novembre 2018
L'accusa di "isolazionismo" scagliata contro il governo Conte per avere deciso di dare la parola al Parlamento circa l'adesione o meno dell'Italia alla proposta Onu sull'immigrazione è
Continua
INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO SEGRETI A ERNST & YOUNG

INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO

mercoledì 22 novembre 2017
MILANO - La notizia di questa inchiesta di corruzione letteralmente "esplosiva" che potrebbe arrivare a coinvolgere tutti i governi italiani dal 2012 ad oggi, apre il Corriere della Sera in edicola e
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

lunedì 27 febbraio 2017
Sono 232 le persone che, dal 2015, si sono rivolte all'Associazione Luca Coscioni per chiedere informazioni su come ottenere l'eutanasia all'estero: di queste, 115 si sono poi effettivamente rivolte
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA COMMISSIONE EUROPEA AMMETTE L'EURO CATASTROFE IN UN DOCUMENTO DEL COMMISSARIO LASZLO ANDOR (E' LA FINE DELL'EURO!)

LA COMMISSIONE EUROPEA AMMETTE L'EURO CATASTROFE IN UN DOCUMENTO DEL COMMISSARIO LASZLO ANDOR (E'
Continua

 
IL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG PUBBLICA LA STORIA DEL FAMIGERATO 3% (DOPO AVERLA LETTA, VIETATO ANDARE IN ARMERIA)

IL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG PUBBLICA LA STORIA DEL FAMIGERATO 3% (DOPO AVERLA LETTA, VIETATO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA LOMBARDIA DEVE STARE IN ZONA ARANCIONE, I DATI LO DIMOSTRANO

22 gennaio - ''La Lombardia deve essere collocata in zona arancione. Lo evidenziano i
Continua

SALA PARAGONA LA THUNBERG AD ANNE FRANK DEPORTATA AD AUSCHWITZ, NON

22 gennaio - ''Paragonare Greta Thunberg ad Anne Frank e' un oltraggio alla memoria.
Continua

FDI: COME, I 5S NON VOGLIONO CESA MA SI TENGONO ZINGARETTI, ANCHE

22 gennaio - ''Il ragionamento del Movimento 5 Stelle sia simmetrico: se non si
Continua

131.090 PERSONE HANNO PRESO IL COVID SUL POSTO DI LAVORO (LO SCRIVE

22 gennaio - Le infezioni da nuovo Coronavirus di origine professionale denunciate
Continua

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua
Precedenti »