63.422.742
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ELECTROLUX VUOLE LA RIDUZIONE DEGLI STIPENDI DEI LAVORATORI IN ITALIA PER CONTINUARE A STARE QUI: -40% PER TUTTI!

lunedì 27 gennaio 2014

Una riduzione di circa il 40% di stipendio per salvare i quattro stabilimenti italiani di Electrolux. E' la 'proposta choc' che l'azienda ha formulato oggi ai sindacati durante l'incontro che si e' tenuto a Mestre (Venezia). Come riferiscono i metalmeccanici la proposta per evitare la chiusura delle fabbriche di Susegana, Porcia, Solaro e Forli' e' quella di accettare un taglio dei salari dagli attuali 1.400 euro mensili a 700-800 euro, con una riduzione dell'orario a 6 ore. Se il piano non sara' accettato, avverte il gruppo svedese che produce elettrodomestici, sempre secondo quanto riferiscono fonti sindacali, l'azienda blocchera' gli investimenti previsti in Italia. 

Tagli di salari, premi e permessi; sei ore lavorative, stop agli scatti di anzianita' e al pagamento delle festivita', riduzione delle pause. Sono queste, in sostanza, le proposte che Electrolux avrebbe avanzato oggi in un confronto coi sindacati, che si e' tenuto in un hotel di Mestre. L'obiettivo e' abbassare i costi di produzione, specialmente quelli sul lavoro, con tagli sulla retribuzione, che dovrebbero scendere da un massimo attuale di circa 1400 euro a cifre comprese fra i 700 e i 900 euro circa. In particolare, i tagli ai compensi orari varierebbero dai 3 euro per lo stabilimento di Forli' ai 5 e 20 per quello di Susegana, passando per i 3 e 20 di Solaro: lo stipendio netto dei lavoratori, dunque, passerebbe da un massimo attuale di circa 1400 euro.

Caso a se' lo stabilimento friulano di Porcia, dove sono impiegati 1200 dipendenti: nemmeno un taglio di 7,5 euro l'ora sarebbe sufficiente per far tornare competitiva la produzione, e sarebbero quindi necessari interventi della Regione Friuli Venezia Giulia e del governo. Che, tuttavia, non hanno molto tempo per muoversi, visto che l'obiettivo e' chiudere la discussione entro l'aprile di quest'anno, pena - se il piano non verra' accettato - il blocco dei 90 milioni di investimenti complessivi sugli altri tre stabilimenti del gruppo. Gli elettrodomestici italiani, ha detto oggi il ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, "sono di ottima qualita', ma risentono di costi produttivi superiori ai nosrti concorrenti" e bisogna quindi ridurli. Fra i punti critici, ha aggiunto, "c'e' il problema del costo del lavoro". Il ministro ha assicurato che "il governo e' pronto a dare una mano a questo comparto strategico per la nostra industria", ma i sindacati sono, per ora, critici verso l'azione dell'esecutivo.

Se gia' domani, infatti, nelle fabbriche del gruppo si preparano assemblee e sono possibili scioperi, i rappresentati dei lavoratori puntano a coinvolgere lo stesso premier, Enrico Letta, sulla vertenza. "Andiamo direttamente da Letta perche' Electrolux per sbarcare in Italia ha usato soldi degli italiani ed ora per guardare ad Est utilizza fondi Ue che in parte sono sempre nostri", hanno attaccato. Per il segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, quello presentato dall'azienda "e' un piano irricevibile" che "impedisce il confronto" e la situazione e' un paradigma delle "desertificazioni industriali" che l'Italia rischia. "Cosi' il Paese si avvita su se' stesso quando il mondo metalmeccanico avrebbe meritato un altro destino. Per quanto ci riguarda questo e' il tempo della lotta dura e ad oltranza. Il governo, se c'e', almeno si faccia sentire", ha aggiunto. "Il Paese non puo' assistere inerme a pezzi d'industria, di lavoro e di reddito per i lavoratori e per il territorio che se ne vanno. Servono immediatamente risposte efficaci e rapide il Governo intervenga", gli fa eco il segretario nazionale Fim Cisl Anna Trovo'. "Il confronto sindacale non puo' essere la sede nella quale si prende atto della crisi e dei problemi e ci si arrende alla concorrenza dei paesi a basso costo del lavoro", ha aggiunto. A chiedere l'intervento del governo, in mattinata, anche la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, che dalla giornata di oggi si aspettava "chiarezza" da parte dell'azienda, ma "soprattutto che finalmente l'esecutivo intervenga, apra il tavolo di trattative e permetta alle istituzioni, alle parti sociali, alle categorie e all'azienda di confrontarsi", con l'obiettivo di "mantenere il manufatturiero qui e tenere aperti tutti e quattro gli stabilimenti in Italia".


ELECTROLUX VUOLE LA RIDUZIONE DEGLI STIPENDI DEI LAVORATORI IN ITALIA PER CONTINUARE A STARE QUI: -40% PER TUTTI!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Electrolux   taglio stipendi   -40%   stabilimenti   Italia   governo   sindacati    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua
 
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist
Continua
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCAJOLA ASSOLTO PER LA COMPRAVENDITA DELLA CASA ''VISTA COLOSSEO'': IL FATTO NON COSTITUISCE REATO. E' INNOCENTE.

SCAJOLA ASSOLTO PER LA COMPRAVENDITA DELLA CASA ''VISTA COLOSSEO'': IL FATTO NON COSTITUISCE REATO.
Continua

 
DIBATTITI / ALTRO CHE NUOVA LEGGE ELETTORALE: SONO LE ELEZIONI EUROPEE DI MAGGIO CHE DEVONO INTERESSARE GLI ITALIANI

DIBATTITI / ALTRO CHE NUOVA LEGGE ELETTORALE: SONO LE ELEZIONI EUROPEE DI MAGGIO CHE DEVONO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: MANOVRA CORAGGIOSA ED ESPANSIVA. LO CHIEDONO GLI

23 settembre - ''In queste ultime settimane ho avuto modo di fare alcune chiacchierate
Continua

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua

WALL STREET JOURNAL: ''FACEBOOK DA ANNI ACCEDE A INFORMAZIONI

19 settembre - NEW YORK - Si preannuncia uno scandalo enorme, che potrebbe portare il
Continua

COORDINATORE DELLA LEGA NORD SARDEGNA: ATTENTATO PER UCCIDERMI

19 settembre - SASSARI - ''Volevano uccidermi. In giornata presentero' un esposto alla
Continua

MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO: ''LAVORIAMO PER ABOLIRE IL

19 settembre - ''Stiamo lavorando all'abolizione del superticket (la tassa di 10 euro
Continua
Precedenti »