47.233.222
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INGHILTERRA / E' BOOM DI NUOVE ASSUNZIONI: 66.000 NELLA SANITA' E NELLA SCUOLA (DISOCCUPAZIONE CALATA AL 7,1%)

lunedì 27 gennaio 2014

LONDRA - Si concentrano a Londra gli effetti benefici dei primi segnali di ripresa per l'economia del Regno Unito, dove risulta sempre piu' smaccato il divario tra il piu' ricco sud e il nord che resta sofferente: il 79% dei posti di lavoro creati nel settore privato tra il 2010 e il 2012 sono concentrati nella capitale, in misura 10 volte superiore rispetto alla seconda citta' britannica che cresce piu' velocemente, Edimburgo.

Londra primeggia anche per la creazione di posti dei lavoro nel settore pubblico: piu' 66mila, nei settori di istruzione e sanita', necessari per far fronte alle esigenze di una popolazione sempre in crescita.

E' infatti diretto verso la capitale un flusso ininterrotto di persone, lavoratori e studenti, in un vero e proprio esodo che rischia di penalizzare ulteriormente le altre zone del Paese, compresa una "preoccupante" fuga di cervelli, attratti dalle maggiori opportunita' che la citta' globale offre, ma che denota, sottolineano in molti, come gli effetti della ripresa restino sbilanciati.

E intanto, cala oltre le attese la disoccupazione del Regno Unito. Il tasso dei senza lavoro nel trimestre settembre-novembre e' sceso al 7,1%, dal 7,7% di giugno-agosto. Lo riferisce l'ufficio di statistica britannico. Gli economisti prevedevano 7,3%. 


INGHILTERRA / E' BOOM DI NUOVE ASSUNZIONI: 66.000 NELLA SANITA' E NELLA SCUOLA (DISOCCUPAZIONE CALATA AL 7,1%)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Inghilterra   disoccupazione   lavoro   assunzioni   scuola   sanità   studenti   Londra    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua
 
THERESA MAY HA DETTO A JUNCKER CHE FARA' DELLA BREXIT UN SUCCESSO E LUI NON HA GRADITO (LA UE HA PAURA VUOLE LO SCONTRO)

THERESA MAY HA DETTO A JUNCKER CHE FARA' DELLA BREXIT UN SUCCESSO E LUI NON HA GRADITO (LA UE HA

martedì 2 maggio 2017
Londra non vuole entrare in una "guerra dei briefing" con la Commissione europea sui negoziati per la Brexit. Lo dicono fonti del partito conservatore britannico alla Bbc dopo le notizie apparse su
Continua
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
 
STUDIO SHOCK DELL'FMI: LA GLOBALIZZAZIONE (E L'INNOVAZIONE) SONO LE CAUSE DEL CROLLO DEL LAVORO E DELLE IMPRESE ITALIANE

STUDIO SHOCK DELL'FMI: LA GLOBALIZZAZIONE (E L'INNOVAZIONE) SONO LE CAUSE DEL CROLLO DEL LAVORO E

lunedì 10 aprile 2017
L'innovazione tecnologica e la globalizzazione sono di gran lunga le principali cause della perdita di reddito da lavoro rispetto al totale, specialmente in Paesi come Italia e Germania. Il fatto
Continua
NOTIZIA BOMBA CENSURATA IN ITALIA: 80 BANCHE CENTRALI (DI TUTTO IL MONDO) IN FUGA DALL'EURO, SOSTITUITO DALLA STERLINA

NOTIZIA BOMBA CENSURATA IN ITALIA: 80 BANCHE CENTRALI (DI TUTTO IL MONDO) IN FUGA DALL'EURO,

giovedì 6 aprile 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando gli elettori britannici hanno deciso di uscire dalla UE e tale decisione, lungi dal danneggiare l'economica britannica, l'ha rafforzata enormemente visto
Continua
 
FINANCIAL TIMES: ''IL PRIMO GRUPPO AUTOMOBILISTICO FRANCESE CON LA BREXIT DURA FARA' GRANDI INVESTIMENTI NEL REGNO UNITO''

FINANCIAL TIMES: ''IL PRIMO GRUPPO AUTOMOBILISTICO FRANCESE CON LA BREXIT DURA FARA' GRANDI

martedì 7 marzo 2017
LONDRA - Tutto al contrario della narrazione catastrofista della stampa Ue, per molti gruppi industriali europei la Brexit "dura" sarà una grande occasione di investimenti produttivi in Gran
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARINE LE PEN: ''DESTRA E SINISTRA NON ESISTONO PIU': LA DIFFERENZA E' TRA MONDIALISTI E NAZIONALISTI'' (LE PIACE RENZI)

MARINE LE PEN: ''DESTRA E SINISTRA NON ESISTONO PIU': LA DIFFERENZA E' TRA MONDIALISTI E
Continua

 
UNGHERIA / GOVERNO ORBAN ANNUNCIA IL TERZO TAGLIO CONSECUTIVO (-10%) DEL COSTO DI GAS E LUCE. SARA' FATTO AD APRILE

UNGHERIA / GOVERNO ORBAN ANNUNCIA IL TERZO TAGLIO CONSECUTIVO (-10%) DEL COSTO DI GAS E LUCE. SARA'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!