67.640.836
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

OGGI E' LA GIORNATA DELLA MEMORIA, TUTTI GLI ALTRI GIORNI SI INFANGANO GLI EBREI, SI NEGA LA SHOAH, S'INVENTANO MENZOGNE

lunedì 27 gennaio 2014

Gerusalemme -  Sapevo di essere un politicamente scorretto, sia come scrittore sia, e soprattutto, come giornalista, ma fino al momento in cui una testa di maiale è stata recapitata agli uffici della comunità ebraica, dell’ambasciata d’Israele e del museo della memoria di Roma, non avevo capito quanto.

Quando ho appreso la notizia, sono sincero, ho soffocato a stento una risata, non me ne vorranno i poveri maiali, ma l’atto è di un’idiozia tale che solo delle menti ‘diversamente intelligenti’, sempre che di menti si tratti, potevano partorire una stupidaggine così assurda che, almeno a prima vista, non ha né capo (fatta eccezione per le teste suine) né coda. Difficile capire quale potesse essere il fine che si prefiggevano, probabilmente neanche gli autori del gesto stesso avevano le idee chiare in proposito, ma significativa è la data in cui tutto è accaduto, molto vicina alla giornata internazionale della Memoria.

Non ho perso neanche un secondo per capire il gesto e il suo messaggio, sarebbe stato un secondo sprecato, ma questa follia senza senso si è svolta in una data che, da quando è stata istituita la giornata della memoria, ha creato più critiche e polemiche che momenti di riflessione. Da dove l’imbecille o gli imbecilli che hanno spedito i pacchi hanno trovato la forza per un atto di questo tipo? Perché si sono sentiti liberi di rischiare mentre in altri momenti sarebbero rimasti muti e invisibili?

Ognuno è libero di dare la sua risposta a questi quesiti, io do la mia.

Siamo stati testimoni della strumentalizzazione selvaggia operata da sempre ai danni del 27 gennaio, dove nella maggior parte delle ricorrenze si è pensato più ad accusare gli ebrei vivi e a dar loro tutte le colpe della situazione mediorientale che a commemorare quelli morti, dove il nuovo antisemitismo mascherato da antisionismo ha sparso a piene mani odio verso Israele con il chiaro intento di delegittimare lo stato degli ebrei con la vana speranza di portarlo a un’implosione che ristabilisca il vecchio status dove gli ebrei stanno bene nei ghetti e in minoranza.

Negli anni passati, durante la giornata della Memoria, abbiamo visto personaggi pubblici e politici stracciarsi le vesti e piangere lacrime di coccodrillo nel ricordo di quello che in molti vorrebbero cancellare e poi, passata la mezzanotte, riprendere il lavoro di demonizzazione e delegittimazione dello stato di Israele che è, inutile girarci intorno, l’unica polizza di assicurazione valida che garantisce a tutti gli ebrei del mondo, anche a quelli che non se ne rendono conto, pari dignità con gli altri popoli nel contesto mondiale.

Mi chiedo: a cosa serve pretendere che le scritte siano cancellate o che i responsabili di questi atti siano puniti se ancora si permette a sedicenti intellettuali di negare la Shoah, i campi di sterminio, le camere a gas e i forni crematori? A cosa servono le sterili polemiche che si susseguono periodicamente accendendosi e spegnendosi senza portare alcun cambiamento se ancora, e nonostante un Papa che non fa segreto delle sue amicizie ebraiche e che è affettuosamente ricambiato, ci sono insegnanti di religione cattolica che proseguono nella trasmissione di falsi storici sulla crocefissione di Yoshua da Nazareth e sulla sua origine palestinese? Se c’è un consenso su tutto questo per 364 giorni l’anno la giornata della Memoria, in questi termini, ha ancora una ragione di essere? E soprattutto  ha ancora un senso indignarci?

Non sono le tre teste suine che sono sulla scena in questi giorni a preoccuparmi, ma le teste di altro tipo, parlanti e di tutti i colori politici, che sono sulla scena durante il resto dell’anno che dovrebbero far riflettere e preoccupare, è l’ipocrisia di chi si scandalizza al primo ciack per fare la parte del buono o dell’amico e che poi, per dirla da legionario, avvelena i pozzi e gira le spalle come una banderuola al vento. Carlo Levi disse: ‘Le parole sono come pietre’, mente un altro più illustre correligionario disse ‘Chi è senza peccato scagli la prima pietra’.

Il dovere di ognuno di noi, di coloro che non vogliono accettare il buio della ragione, a mio avviso non è solamente vigilare ma combattere ogni forma di odio razziale con le armi della ragione prima ancora di reprimere e soprattutto mettere davanti alle loro responsabilità tutti coloro che in questi anni hanno svolto impunemente il loro doppiogiochismo che sta nuovamente aprendo le porte all’ignoranza e all’odio.

Di Michael Sfaradi da Gerusalemme. 


OGGI E' LA GIORNATA DELLA MEMORIA, TUTTI GLI ALTRI GIORNI SI INFANGANO GLI EBREI, SI NEGA LA SHOAH, S'INVENTANO MENZOGNE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Shoah   ilNord    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PALAZZI & SPRECHI (MAZZETTE): LA UE SPENDE 130 MILIONI DI EURO PER UN SOLO PALAZZO A BRUXELLES PIU' 100 MLN DI AFFITTO

PALAZZI & SPRECHI (MAZZETTE): LA UE SPENDE 130 MILIONI DI EURO PER UN SOLO PALAZZO A BRUXELLES PIU'
Continua

 
MARINE LE PEN: ''DESTRA E SINISTRA NON ESISTONO PIU': LA DIFFERENZA E' TRA MONDIALISTI E NAZIONALISTI'' (LE PIACE RENZI)

MARINE LE PEN: ''DESTRA E SINISTRA NON ESISTONO PIU': LA DIFFERENZA E' TRA MONDIALISTI E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »