69.206.180
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL SEL MOLLA IL PD ALLE ELEZIONI EUROPEE: IL PARTITO DEMOCRATICO E' RIMASTO L'UNICO A FAVORE DEGLI OLIGARCHI UE

domenica 26 gennaio 2014

La legge elettorale frutto dell'accordo Forza Italia - Pd potrebbe costare cara, molto cara, al Partito Democratico: perdere le elezioni prima ancora di andare alle urne. Non è detto che ci arriverà, infatti, alleato del Sel. E senza il Sel, il Pd può anche fare a meno di correre.  Ma prima ancora, con questa divisione interna alla sinistra italiana ressta solo il Pd a favore "dell'Europa", a favore "dell'euro", a favore di questo disastro sotto gli occhi di tutti. Ecco cosa è accaduto al congresso del partito di Vendola.

"Ambasciatore non porta pena". Chissa' se Stefano Bonaccini ha pensato al vecchio adagio, prima di salire sul palco del congresso di Sel in rappresentanza del Pd e del 'grande assente' Matteo Renzi. E, soprattutto, prima di subire una contestazione prevedibile a causa di quella riforma della legge elettorale, firmata Renzi-Cav, che mette a rischio la sopravvivenza dei piccoli partiti. I "buffone' e "vergogna" che accompagnano il suo intervento fin dalla sue prime parole (un "Cari compagne e compagni..." subito interrotto dai fischi) danno il senso dell'accoglienza che i 900 delegati intendevano riservare a Renzi. Sotto accusa c'e' l'intesa con il Cav.

E a poco serve la rassicurazione dello stesso Bonaccini che "Renzi non e' il nuovo Berlusconi". Deve intervenire Nichi Vendola per lasciar parlare l'esponente Dem. Anche se lo stesso governatore pugliese non puo' nascondere le proprie critiche all'accordo per la riforma: "Berlusconi - dice - ha ammesso il suo copyright. Quando la sinistra moderata fa un giro di valzer con lui, pensa di averlo messo nel sacco, e invece..." e' il contrario. I rapporti tra Sel e Pd non sono mai stati cosi' tesi come in questo periodo.

Sono lontani i tempi dell'accordo per le politiche del 2013; ed appare difficile una ricongiunzione in vista delle prossime Europee che pure e' il tema principale del congresso. Vendola si dice "dispiaciuto" per l'assenza di Renzi a Riccione ma ribadisce la propria indipendenza: "L'alleanza con il Pd non e' scritta nelle 'tavole della legge'". Gli interventi si susseguono e la platea di delegati appare sempre piu' tentata dal tagliare drasticamente i ponti con il sindaco di Firenze. Vendola, pur mantenendo un distacco fermo nei confronti del Pd, non vuole arrivare alla rottura. In ballo ci sono le modifiche alla legge elettorale che saranno affrontate in un prossimo incontro: Sel e' pronta "a discutere con la considerazione ed il rispetto che meritiamo" - sottolinea il governatore pugliese - ma "non chiede un 'aiutino' ne' l'elemosina".

Il leader di Sinistra Ecologia e Liberta' non ha perso le speranze e strappa al Pd, per bocca di Bonaccini, la promessa di "non porre preclusioni alle possibilita' di correzioni che riguardino anche la soglia di sbarramento". Sono elementi che difficilmente sposteranno gli equilibri interni ai vendoliani in vista della scelta per le alleanze alle Europee. La platea di delegati non nasconde la sua simpatia per una opzione di rottura con il Pd che porta ad una intesa con Alexis Tsipras, il leader della formazione greca Siryza che punta a federare tutte le forze di sinistra europeiste e della societa' civile in contrapposizione alla 'sinistra di sistema'. Lo si capisce quando i delegati salutano con un lungo applauso (ed un esplicito coro "Tsipras, Tsipras") il messaggio di saluto del giovane leader greco. Tiepida, invece, l'accoglienza per la lettera inviata dal presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz: un appoggio che per Sel significherebbe una automatica alleanza con il Pd. "L'assemblea ha gia' scelto - confida un delegato - Alexis Tsipras sara' il nostro anti-Renzi". (ANSA)


IL SEL MOLLA IL PD ALLE ELEZIONI EUROPEE: IL PARTITO DEMOCRATICO E' RIMASTO L'UNICO A FAVORE DEGLI OLIGARCHI UE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Sel   Vendola   Pd   Forza Italia   elezioni   europee   legge elettorale   Berlusconi   Renzi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE RISERVATE'': E' UNA NUOVA P2

LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE

giovedì 13 giugno 2019
Luca Lotti voleva silurare il pm che indagava sulla famiglia Renzi. E' l'elemento che emerge dall'inchiesta di Perugia, contenuto in un servizio pubblicato dalla 'Verità', da cui risulta che
Continua
 

GIULIO CENTEMERO REPLICA PUNTO PER PUNTO A REPORT: ''RICOSTRUZIONE TANTO LONTANA DALLA REALTA' E'

martedì 11 giugno 2019
"Nella serata di ieri, in una breve pausa dai lavori sul ddl Crescita, ho avuto la riprova che alcune cose in Italia non cambieranno mai. I primi a non riuscire a cambiare, a crescere direi, sono i
Continua
INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO

INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO

lunedì 10 giugno 2019
Negli scorsi giorni, la Camera dei deputati all’unanimità ha approvato i cosiddetti minibot. Una volta tanto i sinistrati del piddì ne hanno fatto una giusta, salvo poi rendersi
Continua
 
FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE ''LIBERALIZZATO'' I SERVIZI

FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE

lunedì 10 giugno 2019
LONDRA - I burocrati della commissione europea che nessuno ha eletto amano spesso intraprendere azioni legali contro governi democraticamente eletti e questo spiega il crescente euroscetticismo da
Continua
SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI PER IL LAVORO

SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E

mercoledì 5 giugno 2019
"Noi siamo persone serie, l'Italia è un paese serio, che rispetta la parola data. Quindi andremo in Europa e ci metteremo seduti al tavolo con responsabilità, non per distruggere, ma
Continua
 
LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI SEGRETI POLITICI & GIUDICI

LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI

mercoledì 5 giugno 2019
Incontri "segreti" in hotel, durante le cene o a casa: 7 giorni, dal 9 al 16 maggio, di "trattative per le nomine degli uffici giudiziari", in particolare quelli di Roma, Perugia e Brescia. E' quello
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NOAM CHOMSKY DICE QUELLO CHE IL POTERE POLITICO ITALIANO NON VUOLE SENTIRE: LA DEMOCRAZIA E' MORTA DA MARIO MONTI IN POI

NOAM CHOMSKY DICE QUELLO CHE IL POTERE POLITICO ITALIANO NON VUOLE SENTIRE: LA DEMOCRAZIA E' MORTA
Continua

 
RENZI NON HA IDEE CHIARE SULLA ''PATRIMONIALE'' (CHE VUOLE): C'E' GIA' E SE LA INASPRISCE, SCATTERA' LA FUGA DI CAPITALI

RENZI NON HA IDEE CHIARE SULLA ''PATRIMONIALE'' (CHE VUOLE): C'E' GIA' E SE LA INASPRISCE,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!