62.684.117
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

QUEI GENI DI LETTA & MONTI HANNO AUMENTATO LE TASSE SUI CARBURANTI E LO STATO HA PERSO UN MILIARDO DI EURO IN CONTANTI.

mercoledì 22 gennaio 2014

Cala brutalmente il consumo di benzina e gasolio. E l’Erario «perde» quasi un miliardo di euro. Lo rileva il Centro Studi Promotor comparando il gettito fiscale ricavato dai carburanti nel 2013 con quello dell’anno precedente. La differenza arriva al 2,7% pari a 990 milioni di euro.

«Secondo gli ultimi dati disponibili – scrive il CSP -, all’inizio di dicembre la benzina italiana era la più cara della UE, con un prezzo alla pompa di 1,726 euro al litro e con una differenza rispetto al prezzo medio della UE di ben 27,4 centesimi. Questo forte differenziale è costituito per 24,7 centesimi da maggiori imposte e per 2,7 centesimi da un maggior costo della componente industriale, cioè della parte del prezzo alla pompa che va alla produzione e alla distribuzione».

Dati alla mano, negli ultimi tre anni, la benzina è rincarata del 20% e il gasolio del 15% per colpa delle tasse volute dai governi Monti e Letta. Gli automobilisti riducono di conseguenza le percorrenze, usano di meno l’automobile ma soprattutto scelgono motorizzazioni alternative come il Gpl, il metano e in piccola parte anche l’ibrido e l’elettrico. Dal 2011 a oggi il mercato delle auto a benzina è crollato del 41,2%, quello delle vetture a gasolio è diminuito del 27,2%.

Chi non può ridurre i chilometraggi o non vuole rinunciare all’auto sceglie strade diverse. Nello stesso arco di tempo i modelli con soluzioni «miste» (benzina/metano e benzina/Gpl) hanno conosciuto un vero e proprio boom. L’alimentazione a Gpl è più che raddoppiata (+ 107%), nonostante la flessione dell’ultimo anno (-10%) a favore del metano che grazie all’arrivo di nuovi modelli sta conquistando le preferenze: +77,5% dal 2011 e in continua progressione (nell’ultimo anno ben il 26,7% in più). La nostra politica fiscale dell’auto è la più penalizzante d’Europa, ma gli automobilisti in qualche modo provano a difendersi.

Fonte notizia: Ansa-Corriere.it


QUEI GENI DI LETTA & MONTI HANNO AUMENTATO LE TASSE SUI CARBURANTI E LO STATO HA PERSO UN MILIARDO DI EURO IN CONTANTI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Letta   governo   tasse   benzina   diesel   Gpl   auto   camion   Monti    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua
CANCELLIERE AUSTRIACO KURZ: ''E' ESSENZIALE CHE TUTTI I MIGRANTI SOCCORSI IN MARE SIANO RIMANDATI SUBITO IN AFRICA''

CANCELLIERE AUSTRIACO KURZ: ''E' ESSENZIALE CHE TUTTI I MIGRANTI SOCCORSI IN MARE SIANO RIMANDATI

lunedì 12 marzo 2018
Era evidente che la vittoria dei partiti nazionalisti in Austria avrebbe avuto una certa influenza in tutta l'Unione Europea e quindi non deve sorprendere se nei prossimi mesi il governo austriaco
Continua
 
FINANCIAL TIMES: ''DOPO IL RISULTATO DELLE ELEZIONI, L'ITALIA RAPPRESENTA UN RISCHIO SISTEMICO PER LA ZONA EURO''

FINANCIAL TIMES: ''DOPO IL RISULTATO DELLE ELEZIONI, L'ITALIA RAPPRESENTA UN RISCHIO SISTEMICO PER

lunedì 12 marzo 2018
LONDRA - Continua la campagna del quotidiano economico britannico "Financial Times" -  il secondo più letto al mondo dopo il Wall Street Journal - da sempre favorevole al'euro e alla Ue,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SERRACCHIANI PRENDE A SBERLE (POLITICAMENTE PARLANDO) IL MINISTRO ZANONATO: ''DEVE DIMETTERSI, QUESTO INCAPACE''

LA SERRACCHIANI PRENDE A SBERLE (POLITICAMENTE PARLANDO) IL MINISTRO ZANONATO: ''DEVE DIMETTERSI,
Continua

 
DIRIGENTE DI VERTICE DEL CONSIGLIO DI STATO: ''ECCO COME FAR USCIRE L'ITALIA DA EURO FISCAL COMPACT E MES'' (ECCEZIONALE!)

DIRIGENTE DI VERTICE DEL CONSIGLIO DI STATO: ''ECCO COME FAR USCIRE L'ITALIA DA EURO FISCAL COMPACT
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!