63.971.771
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

QUEI GENI DI LETTA & MONTI HANNO AUMENTATO LE TASSE SUI CARBURANTI E LO STATO HA PERSO UN MILIARDO DI EURO IN CONTANTI.

mercoledì 22 gennaio 2014

Cala brutalmente il consumo di benzina e gasolio. E l’Erario «perde» quasi un miliardo di euro. Lo rileva il Centro Studi Promotor comparando il gettito fiscale ricavato dai carburanti nel 2013 con quello dell’anno precedente. La differenza arriva al 2,7% pari a 990 milioni di euro.

«Secondo gli ultimi dati disponibili – scrive il CSP -, all’inizio di dicembre la benzina italiana era la più cara della UE, con un prezzo alla pompa di 1,726 euro al litro e con una differenza rispetto al prezzo medio della UE di ben 27,4 centesimi. Questo forte differenziale è costituito per 24,7 centesimi da maggiori imposte e per 2,7 centesimi da un maggior costo della componente industriale, cioè della parte del prezzo alla pompa che va alla produzione e alla distribuzione».

Dati alla mano, negli ultimi tre anni, la benzina è rincarata del 20% e il gasolio del 15% per colpa delle tasse volute dai governi Monti e Letta. Gli automobilisti riducono di conseguenza le percorrenze, usano di meno l’automobile ma soprattutto scelgono motorizzazioni alternative come il Gpl, il metano e in piccola parte anche l’ibrido e l’elettrico. Dal 2011 a oggi il mercato delle auto a benzina è crollato del 41,2%, quello delle vetture a gasolio è diminuito del 27,2%.

Chi non può ridurre i chilometraggi o non vuole rinunciare all’auto sceglie strade diverse. Nello stesso arco di tempo i modelli con soluzioni «miste» (benzina/metano e benzina/Gpl) hanno conosciuto un vero e proprio boom. L’alimentazione a Gpl è più che raddoppiata (+ 107%), nonostante la flessione dell’ultimo anno (-10%) a favore del metano che grazie all’arrivo di nuovi modelli sta conquistando le preferenze: +77,5% dal 2011 e in continua progressione (nell’ultimo anno ben il 26,7% in più). La nostra politica fiscale dell’auto è la più penalizzante d’Europa, ma gli automobilisti in qualche modo provano a difendersi.

Fonte notizia: Ansa-Corriere.it


QUEI GENI DI LETTA & MONTI HANNO AUMENTATO LE TASSE SUI CARBURANTI E LO STATO HA PERSO UN MILIARDO DI EURO IN CONTANTI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Letta   governo   tasse   benzina   diesel   Gpl   auto   camion   Monti    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PULLMAN CADDE DAL VIADOTTO DELLA A16 DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA: CHIESTI 10 ANNI PER GLI ATTUALI VERTICI DELLA SOCIETA'

PULLMAN CADDE DAL VIADOTTO DELLA A16 DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA: CHIESTI 10 ANNI PER GLI ATTUALI

mercoledì 10 ottobre 2018
AVELLINO - Fu una strage immane, che precedette il massacro del ponte di Genova di cinque anni, ma con un bilancio di morti terribilmente simile. Ora, si è arrivati alla fine del processo con
Continua
 
DOMENICA 14 OTTOBRE VOTO IN BAVIERA: SPD CROLLERA' CSU CALERA' AL 35% AFD PRONTO AL PRIMO GOVERNO DI DESTRA IN GERMANIA

DOMENICA 14 OTTOBRE VOTO IN BAVIERA: SPD CROLLERA' CSU CALERA' AL 35% AFD PRONTO AL PRIMO GOVERNO

martedì 9 ottobre 2018
MONACO DI BAVIERA - Le elezioni nei land tedeschi non sono mai un evento locale, figuriamoci se questa volta alle urne va la potente e popolosa Baviera. Nove milioni di elettori bavaresi sono
Continua
IL MINISTRO SAVONA, VALENTISSIMO ECONOMISTA, ANALIZZA LE CONDIZIONI DELLA UE E LA MIOPIA DEI SUOI VERTICI ATTUALI

IL MINISTRO SAVONA, VALENTISSIMO ECONOMISTA, ANALIZZA LE CONDIZIONI DELLA UE E LA MIOPIA DEI SUOI

mercoledì 3 ottobre 2018
Il ministro per gli Affari europei, Paolo Savona, in un suo intervento su "Milano Finanza" scrive che si sente ripetere che la Francia puo' programmare un deficit di bilancio per il 2,8 per cento del
Continua
 
MANOVRA DEL CAMBIAMENTO, SALVINI: ''L'ITALIA MERITA LAVORO CORAGGIO FIDUCIA E SPERANZA!'' DI MAIO: ''GIORNO STORICO!''

MANOVRA DEL CAMBIAMENTO, SALVINI: ''L'ITALIA MERITA LAVORO CORAGGIO FIDUCIA E SPERANZA!'' DI MAIO:

venerdì 28 settembre 2018
ROMA - Prevale l'asse Di Maio-Salvini nel durissimo braccio di ferro con il ministro dell'Economia, Giovanni Tria. Dopo una faticosa trattativa e giorni di tensioni, e' stato raggiunto in
Continua
ANGELA MERKEL E IL SUO GOVERNO SONO IN BILICO. NEL 2019 POTREBBERO ESSERCI ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA

ANGELA MERKEL E IL SUO GOVERNO SONO IN BILICO. NEL 2019 POTREBBERO ESSERCI ELEZIONI ANTICIPATE IN

giovedì 27 settembre 2018
BERLINO - Non solo il governo Merkel è in bilico, anche la stessa Angela Merkel potrebbe uscire presto dalla scena politica. Con la mancata rielezione di Volker Kauder a capogruppo dell'Unione
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SERRACCHIANI PRENDE A SBERLE (POLITICAMENTE PARLANDO) IL MINISTRO ZANONATO: ''DEVE DIMETTERSI, QUESTO INCAPACE''

LA SERRACCHIANI PRENDE A SBERLE (POLITICAMENTE PARLANDO) IL MINISTRO ZANONATO: ''DEVE DIMETTERSI,
Continua

 
DIRIGENTE DI VERTICE DEL CONSIGLIO DI STATO: ''ECCO COME FAR USCIRE L'ITALIA DA EURO FISCAL COMPACT E MES'' (ECCEZIONALE!)

DIRIGENTE DI VERTICE DEL CONSIGLIO DI STATO: ''ECCO COME FAR USCIRE L'ITALIA DA EURO FISCAL COMPACT
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!