61.486.235
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'UNGHERIA DEI MIRACOLI: NON SOLO -20% SUI COSTI ENERGETICI, DEI TRASPORTI, DEGLI ALIMENTI: INFLAZIONE GIU' A PICCO!

mercoledì 22 gennaio 2014

BUDAPEST - Certamente tutti gli italiani hanno ascoltato terrorizzati le apocalittiche minacce di "super inflazione", di "devastazione della ricchezza" e di altre orride conseguenze che sarebbero provocate dall'uscita dell'Italia dall'euro. Poco importa che siano false, ignobili menzogne, schifose prese in giro da parte di chi vede con terrore la perdita non della ricchezza, ma del potere politico che detiene, se accadesse.

Tuttavia, il tarlo del dubbio potrebbe essere rimasto. Mettersi contro la BCE, mettersi contro l'UNIONE EUROPEA, potrebbe essere "mortale" per l'Italia. Davvero?

L'Ungheria, come immagino moltissimi sappiano, ha letteralmente CACCIATO sia l'FMI, sia la BCE, sia l'Unione Europea fuori dai propri confini nazionali. Risultato: taglio del costo dell'energia, degli alimentari, aumento delle pensioni, taglio dei costi dei trasporti pubblici.

Ma non basta. Parliamo di inflazione, lo spauracchio sventolato sotto il naso degli italiani dagli amanti dell'euro. Non commento nè aggiungo altro. Leggete questa notizia ufficiale divulgata dalle agenzie stampa internazionali:

"I tagli ai prezzi dell'energia in Ungheria hanno raffreddato l'inflazione, portandola al livello più basso degli ultimi 44 anni. Nel mese di dicembre il tasso di d'inflazione, secondo i dati forniti oggi dall'ufficio centrale di statistica Ksh, è stato dello 0,4 per cento. A novembre 2013 l'inflazione era stata dello 0,9 per cento. Il primo ministro di destra Viktor Orban nel 2013 ha ordinato alle compagnie energetiche di tagliare i prezzi del 20 per cento. Una mossa, questa, che secondo gli oppositori aveva una valenza solo elettorale. E invece il dato di dicembre 2013 è quello più basso da marzo 1970. La debolezza dell'inflazione ha incoraggiato negli ultimi mesi a tagliare il tasso d'interesse di riferimento, una mossa prevista anche per questo mese". (TmNews, Afp e altri) 

Quindi, NON solo l'inflazione non è salita. L'inflazione E' DIMINUITA e per di più l'effetto benefico si riflette sul costo del denaro. Per gli ungheresi, ora, è ancor più conveniente chiedere un prestito in banca.

max parisi 


L'UNGHERIA DEI MIRACOLI: NON SOLO -20% SUI COSTI ENERGETICI, DEI TRASPORTI, DEGLI ALIMENTI: INFLAZIONE GIU' A PICCO!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
 
MINISTRO DEGLI ESTERI UNGHERESE: SU MIGRANTI LE POSIZIONI DEL CENTRODESTRA ITALIANO UGUALI ALLE NOSTRE LAVORIAMO INSIEME

MINISTRO DEGLI ESTERI UNGHERESE: SU MIGRANTI LE POSIZIONI DEL CENTRODESTRA ITALIANO UGUALI ALLE

lunedì 19 marzo 2018
LONDRA - I risultati delle elezioni tenutasi in Italia lo scorso 4 Marzo hanno confermato la tendenza nazionalista che sta avvolgendo tutta Europa e la cosa non e' passata inosservata in
Continua
CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non
Continua
 
INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL SUD, INDIA E RUSSIA

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL

venerdì 9 febbraio 2018
I media di regime in questi giorni stromabazzano i “prodigiosi” risultati della crescita del PIL italiano e delle nazioni della zona euro. Dati, secondo loro, splendidi, tali da far
Continua
BREVE STORIA DELLA ''FLAT TAX'' DAI TEMPI DI RONALD REAGAN ALLA PROPOSTA FISCALE DELLA LEGA DI OGGI: ECCO COME FUNZIONA

BREVE STORIA DELLA ''FLAT TAX'' DAI TEMPI DI RONALD REAGAN ALLA PROPOSTA FISCALE DELLA LEGA DI

martedì 30 gennaio 2018
Un schizzo su un tovagliolo del ristorante. La leggenda narra che l’allora giovane e sconosciuto Arthur Laffer spiegò la sua teoria economica a Ronald Reagan (un altro presidente tanto
Continua
 
IL NAZIONALISMO CONTINUA A VINCERE IN EUROPA: ELETTO ZEMAN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, UN VERO PATRIOTA

IL NAZIONALISMO CONTINUA A VINCERE IN EUROPA: ELETTO ZEMAN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, UN

martedì 30 gennaio 2018
PRAGA - La svolta a loro favore che le oligarchie burocratiche a capo della Ue tanto volevano e  attendevano non c'è stata: presidente della Repubblica ceca restera' Milos Zeman, il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'UNGHERIA CONDANNA MC DONALD IN TRIBUNALE - A BUDAPEST - PER IL CONTENUTO DELLA ''CARNE DI POLLO''  (C'E' DENTRO PELLE)

L'UNGHERIA CONDANNA MC DONALD IN TRIBUNALE - A BUDAPEST - PER IL CONTENUTO DELLA ''CARNE DI POLLO''
Continua

 
LA TURCHIA STA PRECIPITANDO NEL DEFAULT. GRANDI BANCHE D'EUROPA E D'ASIA RISCHIANO UN CRAC DA 350 MILIARDI DI DOLLARI

LA TURCHIA STA PRECIPITANDO NEL DEFAULT. GRANDI BANCHE D'EUROPA E D'ASIA RISCHIANO UN CRAC DA 350
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!