89.483.889
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GRECIA / SAMARAS E' ALLE CORDE: ELEZIONI ANTICIPATE A OTTOBRE, SEMPRE CHE IL GOVERNO NON CROLLI DOPO LE EUROPEE

lunedì 20 gennaio 2014

ATENE - Il cerchio si stringe attorno al primo ministro greco Antonis Samaras, che sta cercando di resistere alle pressioni del partito della sinistra SYRIZA, sempre più in spolvero nei sondaggi e che negli ultimi tempi sta spingendo verso elezioni anticipate. Il premier avrebbe intenzione di uscire dall'accerchiamento promuovendo un rimpasto del suo governo e cercare di svuotare la manovra del leader della sinistra Alexis Tsipras, indicendo elezioni anticipate per il prossimo ottobre.

Secondo il quotidiano greco Kathimerini sarebbero due le opzioni al vaglio del primo ministro: la prima vorrebbe che il rimpasto avvenisse ad aprile, prima delle elezioni europee e locali che si terranno in maggio. In questo modo il governo non dovrebbe mandare un messaggio di debolezza nel corso della sua semestre di presidenza dell'Unione Europea, che terminerà a giugno, dimostrando al contempo che la Grecia continuerà a percorrere la strada delle riforme. La seconda, le elezioni anrticipate comunque ad ottobre 2014. 

D'altro canto un rimpasto di governo poco prima delle elezioni europee rischia comunque di indebolire il governo sul fronte interno, poiché si tratterebbe del secondo rimpasto dopo quello del giugno scorso, quando le tensioni relative ad interventi sul welfare provocarono l'uscita della maggioranza di uno dei partiti che lo sostenevano, ovvero il partito Sinistra Democratica, lasciando il governo con una superiorità parlamentare molto risicata, solo tre voti. Per questo motivo il cambiamento della compagine di governo dovrebbe essere, secondo alcuni osservatori, un'arma da utilizzare dopo le elezioni europee nel caso in cui i risultati delle stesse fossero deludenti per i partiti che formano l'attuale maggioranza nel parlamento della Grecia.

Venerdì il partito di Alexis Tsipras aveva reso noto che avrebbe tentato di portare il Paese ad elezioni anticipate rispetto alla scadenza della legislatura nel 2016, ostacolando l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica prevista per il febbraio 2015: in un discorso in Parlamento il leader della sinistra ha affermato che il suo partito non avrebbe appoggiato alcun candidato, anche se questi fosse vicino al suo partito, poiché desidera che il prossimo capo dello Stato venga eletto da un Parlamento in cui SYRIZA e le forze che combattono il piano di salvataggio concordato con l'Unione europea e il Fondo monetario internazionale avranno la maggioranza.

Dato che il governo non potrà contare sull'appoggio appunto di SYRIZA e di Alba dorata, il Parlamento non potrà leggere il successore di Karolos Papoulias, costringendo così all'indizione di elezioni anticipate.

Per questo motivo Samaras starebbe prendendo in considerazione l'ipotesi di portare il Paese alle urne ad ottobre: per allora i negoziati relativi al piano di salvataggio di Atene dovrebbero essersi conclusi, e in estate la ripresa del settore turistico greco dovrebbe dimostrarsi sufficiente a puntellare i conti pubblici e a rendere realtà le speranze di ripresa dell'economia, dando linfa ai partiti della maggioranza ed evitare loro una disfatta. Ma sono ipotesi fantasiose.

Il piano del primo ministro prevedrebbe anche le dimissioni del Presidente della Repubblica, in modo tale da rendere l'elezione del suo successore materia di campagna elettorale ed evitando così che il problema della successione si ripresenti appena pochi mesi dopo la consultazione autunnale.

Il presidente Papoulias ha però smentito tali voci, affermando di voler completare il suo mandato.

Ciò rovina i piani di Samaras, che prevede, illudendosi, un buon anno per la Grecia, tanto che negli ultimi giorni si sono fatte più forti le voci che il governo sarebbe addirittura tentato di provare un ritorno sul mercato dei capitali a due anni dal default per approfittare delle (apparenti) buone condizioni del mercato ed avere mani più libere nelle trattative con la Troika. Altra ipotesi del tutto priva, tuttavia, di fondamento economico.

Uno dei punti fondamentali del piano di salvataggio, infatti, prevede che sia la Troika a sopperire all'impossibilità di Atene di finanziarsi sui mercati: teoricamente, riuscire a racimolare il denaro necessario permetterebbe al premier di resistere alle pressioni per nuove manovre di austerità. Il problema è che le condizioni del mercato potrebbero velocemente peggiorare, specie se dopo le elezioni europee il Parlamento di Strasburgo finisse invaso dei partiti euroscettici.

Un altro problema è dato dal fatto che la Grecia non è ancora vista vicina al traguardo del completamento delle sue riforme strutturali (anzi, è stata devastata da tali presunte "riforme"): attualmente gli investitori internazionali potrebbero anche decidere di investire sulle obbligazioni statali greche, ma ad un tasso insostenibile nel lungo periodo (l'8 per cento). Se l'emissione sperata da Samaras (un bond a 5 anni da emettere nel prossimo autunno) non dovesse concludersi positivamente, il guaio greco rischia di catapultare nuovamente sull'orlo del baratro l'intera Unione Europea. Altro default in arrivo.

 


GRECIA / SAMARAS E' ALLE CORDE: ELEZIONI ANTICIPATE A OTTOBRE, SEMPRE CHE IL GOVERNO NON CROLLI DOPO LE EUROPEE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Samaras   Grecia   governo   Syriza   elezioni   anticipate   UE   default    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA PRIMA FORZA IN ITALIA

SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA

venerdì 22 gennaio 2021
Tre ipotesi sul tavolo e in tutti tre i casi il centrodestra sarebbe in vantaggio. E' quanto testato nel sondaggio di Alessandra Ghisleri di Euromedia Research per 'Porta a porta' su tre scenari di
Continua
 
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
REPORTAGE / DALL'INGHILTERRA ARRIVERA' ALLE EUROPEE UN'ALTRA VOLTA IL FAMOSO ''NO! NO! NO!'' DI MARGARET THATCHER

REPORTAGE / DALL'INGHILTERRA ARRIVERA' ALLE EUROPEE UN'ALTRA VOLTA IL FAMOSO ''NO! NO! NO!'' DI
Continua

 
L'INGHILTERRA HA DECISO: LA BANDIERA ''EUROPEA'' NON SVENTOLERA' SUGLI EDIFICI PUBBLICI COME PRETENDONO GLI OLIGARCHI UE

L'INGHILTERRA HA DECISO: LA BANDIERA ''EUROPEA'' NON SVENTOLERA' SUGLI EDIFICI PUBBLICI COME
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA LOMBARDIA DEVE STARE IN ZONA ARANCIONE, I DATI LO DIMOSTRANO

22 gennaio - ''La Lombardia deve essere collocata in zona arancione. Lo evidenziano i
Continua

SALA PARAGONA LA THUNBERG AD ANNE FRANK DEPORTATA AD AUSCHWITZ, NON

22 gennaio - ''Paragonare Greta Thunberg ad Anne Frank e' un oltraggio alla memoria.
Continua

FDI: COME, I 5S NON VOGLIONO CESA MA SI TENGONO ZINGARETTI, ANCHE

22 gennaio - ''Il ragionamento del Movimento 5 Stelle sia simmetrico: se non si
Continua

131.090 PERSONE HANNO PRESO IL COVID SUL POSTO DI LAVORO (LO SCRIVE

22 gennaio - Le infezioni da nuovo Coronavirus di origine professionale denunciate
Continua

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua
Precedenti »