64.914.666
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GRANDISSIMI INVESTIMENTI RUSSI IN UNGHERIA: SIGLATO L'ACCORDO, PUTIN FINANZIERA' LA COSTRUZIONE DI DUE CENTRALI ATOMICHE

mercoledì 15 gennaio 2014

Colpo grosso di Putin in Ungheria: reattori nucleari russi nel cuore dell'Europa. La Russia finanzierà la costruzione di due nuovi reattori nucleari in Ungheria, rafforzando in tal modo la cooperazione in ambito energetico con il governo di Budapest, che già dipende da Mosca per le forniture di gas e petrolio.

In base all’accordo firmato a Mosca dal presidente russo Vladimir Putin e dal suo omologo ungherese Victor Orban, circa l’80% delle spese saranno coperte dalla Russia, con un prestito trentennale di 10 miliardi di euro.

Orban ha ricordato che la Russia è uno dei primi partner commerciali dell’Ungheria, dopo i paesi dell’Unione. Ha poi espresso il suo apprezzamento per la presidenza Putin e ha ribadito la centralità di questa cooperazione per il suo paese.

La centrale di Paks, l’unica in Ungheria, a un centinaio di chilometri da Budapest, dispone attualmente di quattro reattori con una capacità di 500 megawat ciascuno, costruiti negli anni Settanta. I due nuovi reattori che dovrebbero vedere la luce entro il 2023 potranno produrre fino 1.200 megawatt l’uno.

Fonte: euronews. 


GRANDISSIMI INVESTIMENTI RUSSI IN UNGHERIA: SIGLATO L'ACCORDO, PUTIN FINANZIERA' LA COSTRUZIONE DI DUE CENTRALI ATOMICHE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Putin   Orban   Ungheria   rinascita   investimenti   centrali atomiche    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN BORSA (-50% DA GENNAIO)

DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN

martedì 20 novembre 2018
FRANCOFORTE - Le azioni della Deutsche Bank sono calate bruscamente oggi alla Borsa di Francoforte per i forti timori degli investitori sugli effetti dallo scandalo del riciclaggio di denaro sporco
Continua
 
660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA SANITA' E' DISASTROSA

660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA

martedì 20 novembre 2018
PARIGI - Con lo slogan "infermieri dimenticati", decine di migliaia di infermieri in sciopero protestano nelle principali citta' di Francia, denunciando il "disprezzo" del governo e specialmente di
Continua
SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME NORMALE SPAZZATURA

SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME

martedì 20 novembre 2018
CATANIA - I rifiuti pericolosi prodotti dai migranti a bordo delle navi e quelli a rischio infettivo venivano declassati, scaricati nei porti in maniera indifferenziata e poi conferiti in discarica
Continua
 
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
 
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PER SALVARSI DALLA DESERTIFICAZIONE INDUSTRIALE IN ATTO, C'E' UN'UNICA SOLUZIONE: DAZI SULLE MERCI DEI PAESI SCHIAVISTI

PER SALVARSI DALLA DESERTIFICAZIONE INDUSTRIALE IN ATTO, C'E' UN'UNICA SOLUZIONE: DAZI SULLE MERCI
Continua

 
MARINE LE PEN E MATTEO SALVINI SI SONO INCONTRATI A STRASBURGO: NASCERA' IL FONTE UNITO CONTRO L'EUROPA DEI BANCHIERI.

MARINE LE PEN E MATTEO SALVINI SI SONO INCONTRATI A STRASBURGO: NASCERA' IL FONTE UNITO CONTRO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!