56.270.108
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DIBATTITI / STANARE IL PD: CENSURA MEDIATICA GLOBALE IN ITALIA. GUAI A PARLARE DI ABBANDONARE L'EURO (SOTTO ELEZIONI)

mercoledì 15 gennaio 2014

È sempre divertente vedere come un tema scomodo venga scandalosamente censurato. Un tema esemplare ne è l’Euro: questo mostro immondo che ci è stato spacciato come un grande progetto per unire i popoli europei, e che ha finito per devastare i Paesi del sud e mettere quegli stessi popoli gli uni contro gli altri.

Adesso il gioco è evidentemente scoperto: con ben sei premi Nobel per l’Economia che si sono espressi in tempi diversi contro la moneta unica consigliando all’Italia di uscirne, ed economisti nostrani come Alberto Bagnai e Nino Galloni che hanno fatto dettagliate ricerche e riflessioni nello stesso senso (così come Paolo Barnard e la scuola economica Memmt), potremmo dire che ogni dubbio sulla “bontà” della moneta unica per l’Italia è fugato.

Eppure qualche ultimo giapponese (in verità più di uno) ancora insiste nel difendere il progetto Euro, censurando in tutti i modi chi si esprime contro di esso. Il principale censore è ovviamente il Partito Democratico, che da Prodi a Letta e Renzi ha sempre sostenuto lancia in resta il progetto della moneta unica e bollato di populismo/ignoranza/demagogia/follia chiunque avesse da ridire.

Ma non mancano i censori a mezzo stampa: dal Corriere fino a Repubblica e il Fatto Quotidiano è tutto un florilegio di omissioni e disinformazione, che ha il solo fine di lasciare la moneta unica nel Gotha degli argomenti intoccabili. Per la serie: si può sparlare di Letta e Napolitano, non lo si può fare dell’Euro. Del resto, sappiamo che ogni giornale dipende dai suoi amici e finanziatori per vivere, e quindi è evidente che ci siano lobby molto potenti all’opera per continuare a vendere al popolo il progetto Euro/Europeista. Per questo occorre ormai diffidare, su questo tema, da buona parte della stampa mainstream: per lo meno fino a quando il muro di gomma dell’omertà sarà perforato e si potrà liberamente criticare anche la moneta unica, dando voce ai suoi contestatori in modo imparziale.

In effetti sembra difficile bollare di populismo e ignoranza Paul Krugman, Joseph Stiglitz, Amartya Sen, Cristopher Pissarides, James Mirrlees, Milton Friedman,  così come Alberto Bagnai e Nino Galloni, trattandoli alla stregua di qualche forcone inferocito. Si può cercare di salvare la barca che affonda solo ignorando l’argomento e censurando il dibattito: ed è esattamente ciò che il Pd e i giornali compiacenti hanno finora fatto e continuano a fare.

Il motivo di questo comportamento è chiaro, essendo il Pd il principale artefice del nostro ingresso nell’Unione Europea e nell’Eurozona. E qualche giorno fa, anche il viceministro all’Economia, Stefano Fassina, ha detto chiaro e tondo che la fine dell’Euro sarebbe una “sconfitta storica per il Pd”.

Resta solo da augurarsi che finalmente, in vista delle elezioni europee, il dibattito su Euro e Ue entri nel vivo, e che chi porta argomenti contro la moneta unica riceva lo stesso trattamento di chi ne è favorevole. Di fronte all’impoverimento e ai suicidi degli italiani, l’orgoglio di qualche politicante del Partito Democratico vale molto meno che zero.

Articolo scritto da Domenico Alessandro Mascialino

 


DIBATTITI / STANARE IL PD: CENSURA MEDIATICA GLOBALE IN ITALIA. GUAI A PARLARE DI ABBANDONARE L'EURO (SOTTO ELEZIONI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE FEMMINISTE ITALIANE DI ''SE NON ORA, QUANDO?'' SI SPERTICARONO IN ELOGI PER HOLLANDE (LEGGERE) E ORA TACCIONO. PERCHE'?

LE FEMMINISTE ITALIANE DI ''SE NON ORA, QUANDO?'' SI SPERTICARONO IN ELOGI PER HOLLANDE (LEGGERE) E
Continua

 
L'UNIONE EUROPEA REGALERA' 165 MILIONI DI EURO ALLA SIRIA! E  HA GIA' DATO 1,1 MILIARDI (ANCHE CON TASSE ITALIANE)

L'UNIONE EUROPEA REGALERA' 165 MILIONI DI EURO ALLA SIRIA! E HA GIA' DATO 1,1 MILIARDI (ANCHE CON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »