47.224.533
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DOVE VA, VA, LA MINISTRA DELL'INTEGRAZIONE KYENGE SCATENA MANIFESTAZIONI DI PROTESTA E DISORDINI. OGGI, A BRESCIA

sabato 11 gennaio 2014

BRESCIA - Tensione e spintoni all’esterno dell’auditorium San Barnaba, a Brescia, dove stamattina si è tenuto un convegno sull’immigrazione con il Ministro Cécile Kyenge. Sono infatti arrivati a contatto militanti dei centri sociali e manifestanti di centro destra. Erano circa duecento le persone giunte davanti alla sede dell’incontro organizzato dall’amministrazione comunale per protestare contro le sue politiche per i migranti.  

 Sono stati coinvolti anche l’assessore regionale lombardo Viviana Beccalossi e il consigliere della Lega Fabio Rolfi, spintonati e insultati. La polizia ha allontanato i militanti di destra che non erano stati autorizzati ad arrivare davanti all’auditorium dove era in corso il convegno con il Ministro Kyenge. In mattinata la Questura di Brescia aveva infatti autorizzato una manifestazione di Fratelli d’Italia, Forza Nuova e Lega Nord esclusivamente in piazzale Arnaldo, a qualche centinaia di metri di distanza da dove era in corso il convegno sull’immigrazione.  

La tensione è scattata quando alcuni persone di nazionalità straniera hanno esposto uno striscione, che secondo Beccalossi e Rolfi non doveva essere fatto esporre perché non autorizzato. «Siamo stati insultati solo perché stavamo aspettando l’uscita del Ministro» ha detto la Beccalossi. «Quando a Brescia è arrivato Berlusconi - ha aggiunto Beccalossi- sono stati fatti entrare in piazza manifestanti che si sono permessi di sputare a Ministri della Repubblica. Rispetto l’operato delle forze dell’ordine, ma - ha concluso l’assessore regionale- a pochi mesi di distanza sono stati usati due pesi e due misure».

Questa mattina alle 10 Beccalossi e Rolfi avevano partecipato a una manifestazione insieme anche a rappresentanti di Forza Nuova, poco lontano dal luogo dove si trova il ministro Kyenge, contestando le idee del ministro dell’Integrazione e ribadendo che su questo tema «Brescia ha già dato». 

«Siamo qui per difendere i diritti degli italiani che in una città come Brescia che ha la più alta presenza di stranieri rischiano di subire un razzismo al contrario» ha detto l’assessore Beccalossi. Per il consigliere regionale della Lega Fabio Rolfi «il Ministro Kyenge è un pericolo per le sue idee di apertura indiscriminata agli stranieri». L’assessore Beccalossi che portava una bandiera del suo partito, insieme agli altri manifestanti del centrodestra, è stata allontanata dalla polizia.  

Articolo pubblicat dalla Stampa di Torino - che ringraziamo.

Nota.

Invece di andare a Brescia, VADA IN CONGO A RISOLVERE LA TREMENDA QUESTIONE DELLE ADOZIONI! Tante famiglie italiane hanno dovuto abbandonare là i loro bambini adottati. Si vergogni, ministro!

max parisi


DOVE VA, VA, LA MINISTRA DELL'INTEGRAZIONE KYENGE SCATENA MANIFESTAZIONI DI PROTESTA E DISORDINI. OGGI, A BRESCIA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Kyenge   Brescia   protesta   Forza Nuova   Lega   Forza Italia    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
 
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO L'USO DEL MOUSE

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO

venerdì 19 maggio 2017
PADOVA - Ricercatori dell'Università di Padova hanno messo a punto una tecnica che, analizzando le traiettorie percorse dal mouse, è in grado di indicare se chi è al computer
Continua
 
SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese:
Continua
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua
 
ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN PARLAMENTO COME FECE FILLON)

ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN

mercoledì 17 maggio 2017
Il parlamento francese potrebbe essere soprannominato il club delle mogli. Lo scandalo di François Fillon, che ha ingaggiato la sua sposa Penelope come assistente parlamentare, pagandola circa
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGIO / CENTRODESTRA NETTAMENTE AVANTI, SALE L'M5S, GOVERNO LETTA PRECIPITA, SCELTA CIVICA AL LUMICINO, LEGA IN CALO

SONDAGGIO / CENTRODESTRA NETTAMENTE AVANTI, SALE L'M5S, GOVERNO LETTA PRECIPITA, SCELTA CIVICA AL
Continua

 
BENZINA E GASOLIO: CALI NELLE VENDITE FINO AL 30%, TASSE ANCORA IN AUMENTO: 2014 INFERNALE PER TRASPORTATORI E PRIVATI.

BENZINA E GASOLIO: CALI NELLE VENDITE FINO AL 30%, TASSE ANCORA IN AUMENTO: 2014 INFERNALE PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!