45.208.729
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ABBIAMO GUARDATO DA VICINO IL JOBS ACT DI RENZI ED E' SOLO UNO STRUMENTO DI PROPAGANDA (DOVE PRENDE I SOLDI PER FARLO?)

giovedì 9 gennaio 2014

Abbiamo letto quello che Matteo Renzi ha definito  "Jobs Act", un miscuglio di proposte centrate sul tema del lavoro. Ecco le conclusioni 

LE PRINCIPALI PROPOSTE

Su alcuni punti il sindaco osa abbastanza: tagliare l’Irap, assegno universale di disoccupazione, via i contratti a tempo indeterminato per i dirigenti pubblici. Queste le proposte più riformiste avanzate dal segretario Pd.

LE PRINCIPALI ASSENZE

Vacuo invece sulla questione articolo 18 che il Jobs Act non menziona. Renzi si limita a proporre una semplificazione delle norme e la riduzione delle forme contrattuali. Anche sul lavoro pubblico dipendente non forza la mano, continuando ad insistere su concorsi e contratti a tempo indeterminato.

LE IMPRONTE TEDESCHE

D’ispirazione socialdemocratica tedesca quella di portare nei cda delle società le rappresentanze sindacali. Certo, con la struttura vetusta e mai completata dei sindacati italiani, al di la delle questioni di merito e principio, si fatica ad immaginare una governance che possa ridare slancio alle relazioni industriali.

LE COPERTURE MANCANTI

Le coperture sono proprio quelle che Renzi non svela, così come i costi. A quanto ammonta, in termini monetari, l’assegno universale di disoccupazione? Da dove si prendono i soldi per finanziare una seria formazione professionale? E quelli per tagliare l’Irap? Bene la riduzione del costo dell’energia del 10%, ma sul punto il sindaco nicchia su dove prendere i soldi per effettuare lo sgravio. Mancando del tutto le indicazioni su come e dove Renzi intenda recuperare le risorse economiche per il suo Jobs Act, il progetto renziano di riforma del lavoro al di là perfino del merito, rimane scritto nel libro dei sogni. A per alcuni, degli incubi.

L’ARMA COMUNICATIVA

Questo progetto chiamato Jobs Act sembra concepito più come un'arma di comunicazione, una proposta politica, che come un reale piano per scardinare i nodi legislativi e fiscali che incrostano il sistema. Perché Renzi e Letta, concludendo, non hanno neppure spiegato se sarà una proposta del Governo o meno.


ABBIAMO GUARDATO DA VICINO IL JOBS ACT DI RENZI ED E' SOLO UNO STRUMENTO DI PROPAGANDA (DOVE PRENDE I SOLDI PER FARLO?)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Renzi   jobs act   riforme   lavoro   Irap    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ITALIA A ROTOLI E LA MINISTRA BONINO REGALA 45 MILIONI DI EURO AL SENEGAL! (PER PROMUOVERE L'EGUAGLIANZA UOMO DONNA)

ITALIA A ROTOLI E LA MINISTRA BONINO REGALA 45 MILIONI DI EURO AL SENEGAL! (PER PROMUOVERE
Continua

 
INCHIESTA / PUZZA DI BRUCIATO: FINANZIARIE LONDINESI & 10 MILIONI DI EURO & PRIMARIE PD & RENZI. GIUDICI INDAGATE PLEASE

INCHIESTA / PUZZA DI BRUCIATO: FINANZIARIE LONDINESI & 10 MILIONI DI EURO & PRIMARIE PD & RENZI.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!