54.189.617
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''ROMANIA E BULGARIA, IL FALLIMENTO EUROPEISTA'' (REPORTAGE DI UN QUOTIDIANO BELGA SULL'AMARA REALTA' DI QUESTI DUE PAESI)

mercoledì 8 gennaio 2014

BRUXELLES - Dal 1° gennaio 2014, non vi sono più ostacoli alla mobilità dei lavoratori bulgari e rumeni all'interno della UE, e questo fatto solleva questioni di grande entità.

Romania e Bulgaria non sono allo stesso stadio di sviluppo dei Paesi dell'Europa. Strade sterrate, case di legno, carretti trainati da cavalli o asini, vecchie auto Dacia (Renault 12 dell'era Ceaucescu), è questa l'immagine vera della Romania per nulla diversa dall'era di Ceaușescu. Venticinque anni dopo la caduta del comunismo, così poco è cambiato in campagna.

Quasi 50 anni di comunismo in Romania e Bulgaria, e quindi di regime poliziesco di terrore e di collasso economico, hanno profondamente influenzato l'ordine sociale di queste società rurali. Hanno permanentemente distrutto le famiglie e i loro beni, come la proprietà di un terreno o di una piccola fattoria.

Inoltre, l'arrivo improvviso dell'economia capitalistica in un mercato del lavoro non adatto, impreparato ad essa, ha aggravato la crisi sociale e morale di questi Paesi che non sono stati in alcun modo pronti ad entrare nell'Unione Europea.

Il risultato è stato che invogliamo una parte della popolazione a lasciare le loro case e venire qui, ma impreparati a lavorare nelle aziende, e accogliamo con favore anche giovani laureati delusi con uno stipendio medio di circa 100 euro! Essi creano un significativo squilibrio.

La maggior parte dei loro figli sono allevati dai nonni, i bambini vedono i genitori solo due o tre volte l'anno . De Standaard (altro quotidiano - ndr) ha scritto nel suo numero del 01/04/13 che ci saranno presto in Romania solo vecchi e bambini . L'emigrazione ha provocato la distruzione della manodopera romena, creando un impoverimento sociale dello Stato rumeno. E questo accade mentre accogliamo con favore questi lavoratori in un periodo di recessione economica in cui il Belgio ha più di 500.000 disoccupati. Per non parlare del problema specifico dei Rom provenienti da questi paesi .

L'Unione Europea ha perseguito una politica disastrosa. Dovevano essere mantenuti rafforzati gli accordi di cooperazione con la Romania e la Bulgaria, attendere che queste economie crescessero e le disparità più evidenti scomparissero, prima di entrare nell'Unione. E i responsabili di questo disastro sono ancora le stesse persone che temono che i partiti che hanno sostenuto la commissione Barroso saranno severamente puniti nelle elezioni del maggio 2014.

Se accadrà, sarà solo la giustizia.

Articolo pubblicato dal quotidiano di Bruxelles Le Peuple. 


''ROMANIA E BULGARIA, IL FALLIMENTO EUROPEISTA'' (REPORTAGE DI UN QUOTIDIANO BELGA SULL'AMARA REALTA' DI QUESTI DUE PAESI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN CAMBIO? NIENTE!)

PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN

martedì 21 novembre 2017
LONDRA - Tutti coloro che soffrono per le politiche di austerita' imposte dalla UE saranno furiosi di sapere che questa istituzione malefica costa ogni anno 140 miliardi di euro (280mila miliardi
Continua
 
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua
MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di
Continua
 
CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL 2040

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL

martedì 14 novembre 2017
LONDRA - I membri della nostra classe politica italiana al governo, ovvero il Pd e i suoi sodali, non fanno che ripetere fino alla nausea che il futuro dell'Italia e' all'interno della UE. Ma la UE
Continua
DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI MEZZO MILIONE DI AFRICANI

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI

venerdì 10 novembre 2017
Altro che sola fuga di cervelli. C'è un nuovo ciclo di emigrazione italiana in corso, in larga misura frutto della crisi economica, che ha portato all'estero MILIONI di italiani di diverse
Continua
 
IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE DELLE ELEZIONI: KURZ

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE

mercoledì 8 novembre 2017
LONDRA - Continuano senza soste le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per formare una coalizione di governo entro il prossimo mese di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SACCOMANNI ORDINA A 80.000 INSEGNANTI PUBBLICI DI RESTITUIRE (A 150 EURO/MESE!) SOLDI AVUTI PER ERRORE (DI SACCOMANNI!)

SACCOMANNI ORDINA A 80.000 INSEGNANTI PUBBLICI DI RESTITUIRE (A 150 EURO/MESE!) SOLDI AVUTI PER
Continua

 
LA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI SCHIANTA IL DECRETO ''SALVA-ROMA'' GIA' RESPINTO DA NAPOLITANO IN VERSIONE PRECEDENTE

LA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI SCHIANTA IL DECRETO ''SALVA-ROMA'' GIA' RESPINTO DA NAPOLITANO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!