45.099.909
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''ROMANIA E BULGARIA, IL FALLIMENTO EUROPEISTA'' (REPORTAGE DI UN QUOTIDIANO BELGA SULL'AMARA REALTA' DI QUESTI DUE PAESI)

mercoledì 8 gennaio 2014

BRUXELLES - Dal 1° gennaio 2014, non vi sono più ostacoli alla mobilità dei lavoratori bulgari e rumeni all'interno della UE, e questo fatto solleva questioni di grande entità.

Romania e Bulgaria non sono allo stesso stadio di sviluppo dei Paesi dell'Europa. Strade sterrate, case di legno, carretti trainati da cavalli o asini, vecchie auto Dacia (Renault 12 dell'era Ceaucescu), è questa l'immagine vera della Romania per nulla diversa dall'era di Ceaușescu. Venticinque anni dopo la caduta del comunismo, così poco è cambiato in campagna.

Quasi 50 anni di comunismo in Romania e Bulgaria, e quindi di regime poliziesco di terrore e di collasso economico, hanno profondamente influenzato l'ordine sociale di queste società rurali. Hanno permanentemente distrutto le famiglie e i loro beni, come la proprietà di un terreno o di una piccola fattoria.

Inoltre, l'arrivo improvviso dell'economia capitalistica in un mercato del lavoro non adatto, impreparato ad essa, ha aggravato la crisi sociale e morale di questi Paesi che non sono stati in alcun modo pronti ad entrare nell'Unione Europea.

Il risultato è stato che invogliamo una parte della popolazione a lasciare le loro case e venire qui, ma impreparati a lavorare nelle aziende, e accogliamo con favore anche giovani laureati delusi con uno stipendio medio di circa 100 euro! Essi creano un significativo squilibrio.

La maggior parte dei loro figli sono allevati dai nonni, i bambini vedono i genitori solo due o tre volte l'anno . De Standaard (altro quotidiano - ndr) ha scritto nel suo numero del 01/04/13 che ci saranno presto in Romania solo vecchi e bambini . L'emigrazione ha provocato la distruzione della manodopera romena, creando un impoverimento sociale dello Stato rumeno. E questo accade mentre accogliamo con favore questi lavoratori in un periodo di recessione economica in cui il Belgio ha più di 500.000 disoccupati. Per non parlare del problema specifico dei Rom provenienti da questi paesi .

L'Unione Europea ha perseguito una politica disastrosa. Dovevano essere mantenuti rafforzati gli accordi di cooperazione con la Romania e la Bulgaria, attendere che queste economie crescessero e le disparità più evidenti scomparissero, prima di entrare nell'Unione. E i responsabili di questo disastro sono ancora le stesse persone che temono che i partiti che hanno sostenuto la commissione Barroso saranno severamente puniti nelle elezioni del maggio 2014.

Se accadrà, sarà solo la giustizia.

Articolo pubblicato dal quotidiano di Bruxelles Le Peuple. 


''ROMANIA E BULGARIA, IL FALLIMENTO EUROPEISTA'' (REPORTAGE DI UN QUOTIDIANO BELGA SULL'AMARA REALTA' DI QUESTI DUE PAESI)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
L'ISIS E' CROLLATO, QUATTRO QUINTI DI MOSUL LIBERATI E IL PREMIER IRAKENO: ARRENDETEVI O VI AMMAZZIAMO TUTTI

L'ISIS E' CROLLATO, QUATTRO QUINTI DI MOSUL LIBERATI E IL PREMIER IRAKENO: ARRENDETEVI O VI

mercoledì 15 marzo 2017
Prosegue l'avanzata delle forze irachene nella parte ovest di Mosul, teatro dal 19 febbraio scorso di violenti combattimenti tra i jihadisti dello Stato Islamico ed i governativi. Secondo media
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SACCOMANNI ORDINA A 80.000 INSEGNANTI PUBBLICI DI RESTITUIRE (A 150 EURO/MESE!) SOLDI AVUTI PER ERRORE (DI SACCOMANNI!)

SACCOMANNI ORDINA A 80.000 INSEGNANTI PUBBLICI DI RESTITUIRE (A 150 EURO/MESE!) SOLDI AVUTI PER
Continua

 
LA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI SCHIANTA IL DECRETO ''SALVA-ROMA'' GIA' RESPINTO DA NAPOLITANO IN VERSIONE PRECEDENTE

LA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI SCHIANTA IL DECRETO ''SALVA-ROMA'' GIA' RESPINTO DA NAPOLITANO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!