64.855.202
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ANIMA NAZISTA DELLA GERMANIA: ''LA GRECIA NON E' ADATTA PER LA PRESIDENZA EUROPEA'' (E' ADATTA SOLO AD ESSERE DEPREDATA)

domenica 29 dicembre 2013

BERLINO - News di agenzia in Germania: "La Grecia non è adatta per la presidenza europea". Da Greek Europe Reporter apprendiamo che in Germania ci si interroga sull'opportunità di affidare un incarico così delicato (che in realtà non conta niente, sia ben chiaro) a un paese periferico e disastrato come la Grecia. Ma benvenuti nell'Unione europea del diritto di censo: il rapporto tra impero centrale e colonie diventa sempre più chiaro. Come nell'Europa occupata dagli eserciti di Hitler nel 1941.

Tra pochi giorni, la Grecia assumerà la presidenza semestrale di turno dell'UE e i media tedeschi mettono apertamente in dubbio la capacità della Grecia di gestire in modo efficace le grandi sfide che l'Europa si trova di fronte. Nonostante che il primo ministro greco Antonis Samaras appaia rassicurante sulla ripresa economica della Grecia, molte agenzie di stampa tedesche sono perlomeno scettiche sull'assunzione della presidenza europea da parte di un paese oggetto di un memorandum, che ha evitato il fallimento grazie a prestiti da miliardi di euro. Tra le altre agenzie, Deutsche Welle si chiede come un paese al centro della crisi economica europea possa trovare soluzioni a questioni serie, mentre nello stesso tempo deve lottare per risollevarsi da un debito insostenibile.

"Per un periodo di sei mesi vogliamo diventare mediatori onesti e dimenticare i nostri interessi nazionali", ha sottolineato il ministro degli Esteri greco, Dimitris Kourkoulas, insieme alla sua squadra. Lui e il suo team hanno il compito dei preparativi per la Presidenza greca, affinché il paese faccia fronte alle richieste europee quando sarà il suo turno di prendere le redini dell'Unione europea.

"Il bambino difficile della zona euro deve dimostrare che il peggio è passato per il paese in sé e per l'unione monetaria in generale", ha commentato il giornale tedesco Weser Kurier, secondo Deutsche Welle.  E aggiunge: "Il messaggio positivo è che la direzione è quella giusta, ma i pessimisti la vedono in modo diverso e si chiedono perché la Grecia debba spendere 50 milioni di € per la Presidenza quando la troika ha trovato un altro ammanco nei conti pubblici e richiede misure supplementari", ed esprime i suoi dubbi sia sul fatto se la Grecia sarà in grado di svolgere il compito erculeo della Presidenza e gestire in modo efficace questioni delicate, come l' unione bancaria e la necessità di arrestare una grande vittoria degli euroscettici alle prossime elezioni europee.

Anche un giornalista del Mittelbayerische Zeitung evidenzia quanto sia difficile per la Grecia l'incarico della presidenza, dato che la situazione in Europa è critica e devono essere date risposte a una serie di problemi che molti paesi europei stanno affrontando oramai da molto tempo. Il quotidiano critica aspramente anche l'ottimismo del primo ministro greco. Un ottimismo che non si basa su un terreno solido. In particolare, il giornale osserva che "a quanto pare, la speranza ad Atene è l'ultima a morire. Il primo ministro greco dipinge prospettive rosee per il futuro, con previsioni di ripresa, nonostante le difficoltà. Se le previsioni rassicuranti del PM greco, Antonis Samaras, sono basate sui fatti e gli sviluppi positivi per l'economia e la società greca saranno una realtà e non una propaganda mirata, si vedrà nel 2014. Il paese, che è ancora a galla grazie ai prestiti di 240 miliardi di euro, è ancora in una crisi profonda ."

Fonte notizia: Voci dall'estero.


L'ANIMA NAZISTA DELLA GERMANIA: ''LA GRECIA NON E' ADATTA PER LA PRESIDENZA EUROPEA'' (E' ADATTA SOLO AD ESSERE DEPREDATA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Germania   nazista   Merkel   Grecia   presidenza   UE   Atene   Berlino    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LETTONIA: IL 60% DEI CITTADINI E' CONTRARIO ALL'ADOZIONE DELL'EURO MA IL GOVERNO NEONAZISTA LO INTRODUCE D'IMPERIO

LETTONIA: IL 60% DEI CITTADINI E' CONTRARIO ALL'ADOZIONE DELL'EURO MA IL GOVERNO NEONAZISTA LO
Continua

 
''PER LA PRIMA VOLTA DAL 45' UN LEADER TEDESCO ESPONE CRUDAMENTE IL PROGETTO DI DOMINAZIONE EUROPEA DELLA GERMANIA''

''PER LA PRIMA VOLTA DAL 45' UN LEADER TEDESCO ESPONE CRUDAMENTE IL PROGETTO DI DOMINAZIONE EUROPEA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!