69.396.621
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

QUATTRO DELLE OTTO GRANDI BANCHE STRANIERE LASCERANNO L'UNGHERIA ENTRO IL 2014 (NON RIESCONO PIU' A SBRANARE I CLIENTI)

venerdì 27 dicembre 2013

Budapest - Quattro delle otto grandi banche straniere che operano in Ungheria, e che detengono il 70% del mercato, abbandoneranno le loro attività nel paese magiaro nei prossimi sei-diciotto mesi.

E’ quanto ha affermato il governatore della banca centrale ungherese, Gyorgy Matolcsy, in un’intervista al canale televisivo Hirtv . “Si erano già diffusi dei rumors secondo cui quattro delle otto grandi banche … potrebbero ritirarsi in 3-4 anni, ma per come sembra adesso, si ritireranno in 6-18 mesi”, ha detto il governatore senza fare i nomi di banche.  

Sia Unicredit che Banca Intesa sono presenti in Ungheria.

Intanto nei giorni scorsi, la Corte Costituzionale ungherese – Kuria – con una sentenza sui prestiti in moneta estera – situazione esplosiva in Ungheria – ha di fatto favorito le grandi banche estere deferendo, tra le proteste del governo, la giurisdizione sul tema alla Corte Europea.

Oggi il partito di governo Fidesz ha protestato e richiesto che la Kuria si pronunci e non attenda la Corte Europea. A dimostrazione di come, al contrario della propaganda eurofila, non vi sia alcuna ‘dittatura’ in Ungheria e che, le élites burocratiche, finanziarie e giudiziarie siano tutte parte di uno stesso sistema di potere che difende se stesso.

Soprattutto dalla democrazia. 

Fonte: voxnews.info


QUATTRO DELLE OTTO GRANDI BANCHE STRANIERE LASCERANNO L'UNGHERIA ENTRO IL 2014 (NON RIESCONO PIU' A SBRANARE I CLIENTI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Ungheria   banche   speculazione   Unicredit   Intesa   prestiti   Orban   Corte   Europea    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MATTEO SALVINI INCONTRA LUCA ZAIA: ''SULL'AUTONOMIA INDIETRO NON SI TORNA''. L'ARGOMENTO ARRIVA AL CONSIGLIO DEI MINISTRI

MATTEO SALVINI INCONTRA LUCA ZAIA: ''SULL'AUTONOMIA INDIETRO NON SI TORNA''. L'ARGOMENTO ARRIVA AL

giovedì 20 giugno 2019
"Incontro di lavoro al Ministero con l'amico Luca Zaia: lavoro, infrastrutture, autonomia, sviluppo, Olimpiadi, futuro. Indietro non si torna!". Lo scrive sui social il vicepremier e ministro
Continua
 
REGIONE LOMBARDIA APPROVA E RENDE SUBITO ESECUTIVO IL NUOVO ''PATTO DI INTEGRITA''' DECISIVO PER LA LOTTA ALLA CORRUZIONE

REGIONE LOMBARDIA APPROVA E RENDE SUBITO ESECUTIVO IL NUOVO ''PATTO DI INTEGRITA''' DECISIVO PER LA

giovedì 20 giugno 2019
MILANO - Lealta', trasparenza e correttezza, oltre all'impegno a non offrire, accettare o chiedere somme di denaro o altre ricompense, vantaggi e benefici. Sono gli impegni che devono assumersi i
Continua
CLAUDIO BORGHI SPIEGA TUTTO SUI MINIBOT E SMONTA UNA PER UNA LE CRITICHE E LE ACCUSE (INTERVISTA DI PANORAMA)

CLAUDIO BORGHI SPIEGA TUTTO SUI MINIBOT E SMONTA UNA PER UNA LE CRITICHE E LE ACCUSE (INTERVISTA DI

mercoledì 19 giugno 2019
L'onorevole leghista e presidente della commissione Bilancio della Camera, Claudio Borghi, spiega in una intervista a "Panorama" la 'guerra dei Minibot'. "Il mio primo video sui Minibot e' del 2012.
Continua
 
LA VERITA' INTERVISTA IL VICE PREMIER DI MAIO: ''LO SCANDALO CSM E' LA P2 DEL PD''

LA VERITA' INTERVISTA IL VICE PREMIER DI MAIO: ''LO SCANDALO CSM E' LA P2 DEL PD''

martedì 18 giugno 2019
Il ministro del Lavoro, nonche' vicepremier e capo politico del M5S, Luigi Di Maio, in una intervista a "La Verita'" parla di 'toghe sporche'. "Sconcertante. Sto leggendo come tutti le
Continua
ALLARME ROSSO: DEUTSCHE BANK HA UN ''PROBLEMA SERIO'' DA 50 MILIARDI DI EURO DI DERIVATI E TENTA DI CREARE UNA BAD BANK

ALLARME ROSSO: DEUTSCHE BANK HA UN ''PROBLEMA SERIO'' DA 50 MILIARDI DI EURO DI DERIVATI E TENTA DI

lunedì 17 giugno 2019
Se una notizia del genere avesse riguardato una banca italiana, dalla Bce sarebbe arrivato un allarme rosso con commissariamento dell'istituto di credito, ma trattandosi di una banca tedesca, la Bce
Continua
 
INCHIESTA / MALAFEDE DELLA COMMISSIONE UE: ATTACCA L'ITALIA E TACE SU GERMANIA FRANCIA SPAGNA  PORTOGALLO (ECCO I DATI)

INCHIESTA / MALAFEDE DELLA COMMISSIONE UE: ATTACCA L'ITALIA E TACE SU GERMANIA FRANCIA SPAGNA

lunedì 17 giugno 2019
L’ormai rantolante commissione ue capitanata da mister “gin” Claude Junker (a proposito, c’è ancora qualche sinistrino che crede davvero che il lussemburghese non abbia
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'UNIONE EUROPEA REGALA ALTRI 187,7 MILIONI DI EURO ALLA SERBIA (DAL 2001 LA SERBIA HA RICEVUTO 2,6 MILIARDI DI EURO!)

L'UNIONE EUROPEA REGALA ALTRI 187,7 MILIONI DI EURO ALLA SERBIA (DAL 2001 LA SERBIA HA RICEVUTO 2,6
Continua

 
LETTONIA: IL 60% DEI CITTADINI E' CONTRARIO ALL'ADOZIONE DELL'EURO MA IL GOVERNO NEONAZISTA LO INTRODUCE D'IMPERIO

LETTONIA: IL 60% DEI CITTADINI E' CONTRARIO ALL'ADOZIONE DELL'EURO MA IL GOVERNO NEONAZISTA LO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!