50.764.759
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MARONI: MICA VERO CHE VOTEREMO CONTRO AL NUOVO GOVERNO...

sabato 27 aprile 2013

"Se il discorso di Enrico Letta ci convincera' potremmo anche votargli la fiducia". Lo sottolinea in un'intervista al "Corriere della Sera" questa mattina in edicola,  il segretario della Lega Nord Roberto Maroni che esclude tuttavia la partecipazione di ministri leghisti all'esecutivo in costruzione.

Nulla di scontato riguardo il via libera in Parlamento. "Per una nostra apertura di credito al governo Letta -chiarisce- sono necessarie due condizioni tutt'altro che irrilevanti. In primo luogo, non devono esserci certi nomi per noi indigeribili", come Amato e Monti. "Il primo e' il passato remoto. Il secondo e' un passato prossimo che abbiamo fretta di dimenticare. Letta dovrebbe fare un governo snello con pochi e autorevoli ministri".

La seconda condizione sta tutta nel discorso programmatico e negli impegni che Letta "si prendera' nei confronti del Nord". Il segretario della Lega li elenca: "primo, la macroregione,", poi "la riorganizzazione del sistema fiscale nel suo rapporto tra centro e periferia, quello che noi abbiamo sintetizzato nello slogan sul 75% delle tasse che rimangono sul territorio.

E infine la riforma federale dello Stato". Dall'esecutivo "noi stiamo fuori -aggiunge Maroni- perche' non vogliamo poltrone. Ma guardiamo con interesse al tentativo di Letta perche' vogliamo che nasca un governo e che quest'ultimo collabori con il Nord e con chi al Nord governa: cioe', noi".

Maroni spiega perche' la Lega respinge un ingresso diretto nell'esecutivo. "Lo schema e' questo: noi siamo al governo, ma delle regioni del Nord. Penso a una nuova strada di collaborazione tra due governi. Con noi fuori dal governo di Roma, ma in forte e stretta collaborazione. Io non voglio che a Roma ci sia un governo ostile, anzi. Pero', da un lato non accetteremo ditate negli occhi soltanto perche' siamo all'opposizione, dall'altro non vogliamo condizionamenti". "Se alcuni provvedimenti approvati a Roma sono oggettivamente in conflitto con gli interessi del Nord, io non voglio trovarmi in imbarazzo: voglio poterlo dire con tutta la chiarezza del caso. La mia speranza e' che si arrivi a una strategia condivisa tra chi e' al governo a Roma e chi lo e' a Torino, Milano, Venezia". Quale e' stata la reazione di Enrico Letta? "E' stato prudente -riferisce Maroni- non ha risposto ne' si' ne' no. Ma ora la palla sta a lui. Domattina riuniremo la nostra segreteria politica per valutare i nomi del nuovo governo. Se ci saranno dentro i vecchi marpioni e i vecchi tromboni, addio".  

Red. 


MARONI: MICA VERO CHE VOTEREMO CONTRO AL NUOVO GOVERNO...




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
VIOLENZA ALLE DONNE / OGGI E' SUCCESSO A BARI: LITIGANO E LUI LA COLPISCE AL PETTO CON UN COLTELLO, LESIONATO LO STERNO.

VIOLENZA ALLE DONNE / OGGI E' SUCCESSO A BARI: LITIGANO E LUI LA COLPISCE AL PETTO CON UN COLTELLO,
Continua

 
103 EURO DI SPESA IN PIU' A FAMIGLIA DAL PROSSIMO 1° LUGLIO PER COLPA DEL RIALZO DELL'IVA VOLUTO DA MONTI.

103 EURO DI SPESA IN PIU' A FAMIGLIA DAL PROSSIMO 1° LUGLIO PER COLPA DEL RIALZO DELL'IVA VOLUTO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!