54.183.233
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

QUATTRO FUCILATE ALLA SCHIENA DI RENZI: DEPUTATI RIBELLI DEL PD ATTACCANO LA ''RIFORMA DEL LAVORO'' DEL NUOVO SEGRETARIO.

venerdì 27 dicembre 2013

Il cosiddetto "piano per il lavoro" che Matteo Renzi da segretario del Pd ha presentato (titolandolo in inglese, che fa fino, "job act") è stato subito schiantato dalle feroci opposizioni. Sì, ma non di centrodestra, Lega. M5S o Forza Italia. No, dalle feroci opposizioni del Pd!  Quattro deputati, Fausto Raciti, Valentina Paris, Chiara Gribaudo e Matteo Orfini che è anche stato membro della segreteria di Pierluigi Bersani, hanno scritto un articolo velenoso sulla rivista Left Wing con il quale massacrano la proposta del loro nuovo segretario. «Il Job Act - scrivono - rischia di cadere nello stesso errore commesso con la legge Fornero, camminare sulla testa dei meccanismi che regolano il mercato del lavoro, anziché sulle gambe della crescita e così di essere, nella migliore delle ipotesi, inutile».

E ancora:  «La maggior flessibilità introdotta già con diversi provvedimenti nel corso degli ultimi decenni, alla lunga non ha prodotto maggiore occupazione e lo svantaggio relativo dei giovani rispetto agli adulti in termini di tasso di disoccupazione, invece di diminuire, è addirittura aumentato».

E' finita qui? Ma neanche per idea: «La tesi tuttora in voga secondo cui un lavoro precario sarebbe meglio di nessun lavoro, perché una volta dentro il mercato diventa più facile passare a impieghi più stabili è smentita da quasi tutte le ricerche più recenti: quanto più si passa da un lavoro atipico all’altro, tanto maggiori diventano le probabilità che scatti la cosiddetta “trappola della precarietà”, ovvero la permanenza in uno stato di discontinuità lavorativa».

«Per cominciare a restituire dignità al lavoro - aggiungono i parlamentari ribelli - occorrerebbe stabilire che ogni tipologia contrattuale preveda la copertura per malattia e maternità, a prescindere da durata e retribuzione prevista. Nella situazione drammatica del Paese, un “job act” che non potesse rivendicare un impatto positivo sul tasso di occupazione rischierebbe di essere un boomerang. Ma per creare lavoro occorre superare i tabù che in questo ventennio hanno impedito di considerare gli investimenti pubblici diretti a generare occupazione una opzione possibile».

In massima sintesi, l'attacco frontale e Renzi portato dall'interno del suo partito si può riassumere così: «Invece di parlare di risanamento-crescita-occupazione, va messo il lavoro davanti a tutto e affidando ad esso il compito di guidare la crescita e di conseguenza il risanamento. Farlo - concludono parafrasando proprio lo slogan utilizzato da Renzi nella campagna per le primarie - vorrebbe dire “cambiare verso”. Ma per davvero».

E tanti saluti al nuovo Segretario del Pd Matteo Renzi. Che si credeva? Di avere a che fare con un partito che avrebbe seguito senza attaccarlo la sua nuova dottrina di destra applicata alla sinistra? 

Poveraccio. 

max parisi


QUATTRO FUCILATE ALLA SCHIENA DI RENZI: DEPUTATI RIBELLI DEL PD ATTACCANO LA ''RIFORMA DEL LAVORO'' DEL NUOVO SEGRETARIO.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANTICIPAZIONI / ECCO I PUNTI PRINCIPALI DEL  PROGRAMMA PER L'ECONOMIA DELLA LEGA. E PORTA LA FIRMA DI MATTEO SALVINI

ANTICIPAZIONI / ECCO I PUNTI PRINCIPALI DEL PROGRAMMA PER L'ECONOMIA DELLA LEGA. E PORTA LA FIRMA

mercoledì 22 novembre 2017
Diffuse oggi anticipazioni del programma per l'economia della Lega, che sarà asse portante della campagna elettorale prima, poi del governo del Paese in caso di vittoria. Il programma porta
Continua
 
REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL NELL'ESTATE DEL 2015

REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL

mercoledì 22 novembre 2017
BERLINO - La situazione generale della sicurezza in Germania non si e' deteriorata, sostengono le autorita' di governo, ma i fatti danno loro torto. E' vero che la maggior parte delle aggressioni a
Continua
INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO SEGRETI A ERNST & YOUNG

INCHIESTA-BOMBA DELLA PROCURA DI MILANO: ALTO FUNZIONARIO DEL MINISTERO DELL'ECONOMIA HA VENDUTO

mercoledì 22 novembre 2017
MILANO - La notizia di questa inchiesta di corruzione letteralmente "esplosiva" che potrebbe arrivare a coinvolgere tutti i governi italiani dal 2012 ad oggi, apre il Corriere della Sera in edicola e
Continua
 
ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A PORTARLA ALLO SFACELO

ECCO LA STORIA DELLA BANDA DI BANCHIERI GANGSTER - LEGATI AL PD - CHE HA COMANDATO IN MPS FINO A

martedì 21 novembre 2017
Il vertice del Monte dei Paschi di Siena ha messo in atto "un insieme di attivita' dolose" facendo "di tutto per occultare le operazioni e soprattutto le perdite realizzate". Il direttore generale
Continua
PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN CAMBIO? NIENTE!)

PER COPRIRE IL BUCO NEI CONTI UE DELLA BREXIT, L'ITALIA DOVRA' DARE UN MILIARDO L'ANNO IN PIU' (IN

martedì 21 novembre 2017
LONDRA - Tutti coloro che soffrono per le politiche di austerita' imposte dalla UE saranno furiosi di sapere che questa istituzione malefica costa ogni anno 140 miliardi di euro (280mila miliardi
Continua
 
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NATALE DISASTROSO PER IL COMMERCIO: 600 MILIONI IN MENO DEL 2012 E 7,7 MILIARDI IN MENO DI QUANTO SI SPENDEVA NEL 2007

NATALE DISASTROSO PER IL COMMERCIO: 600 MILIONI IN MENO DEL 2012 E 7,7 MILIARDI IN MENO DI QUANTO
Continua

 
L'ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA TIRA UNA CANNONATA ALLE BANCHE TEDESCHE: ''EFFICIENTISSIME E SOLIDISSIME? NON E' VERO''.

L'ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA TIRA UNA CANNONATA ALLE BANCHE TEDESCHE: ''EFFICIENTISSIME E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!