44.335.498
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CENSURATA IN ITALIA / IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA CHIUSURA DELLA SEDE DI STRASBURGO! (POI LA COMMISSIONE DICE NO!)

venerdì 20 dicembre 2013

Il parlamento europeo ha rifiutato di chiudere la sede di Strasburgo che usa solo 65 giorni all'anno. Alcune settimane fa abbiamo riportato che l'Unione Europea ha due parlamenti, uno a Bruxelles e l'altro a Strasburgo, quest'ultimo usato solo per 65 giorni all'anno.

In tale occasione abbiano sottolineato come una volta al mese i 766 parlamentari europei assieme a 3000 impiegati e 25 tir carichi di documenti vanno da Bruxelles a Strasburgo per una settimana e poi ritornano indietro a un costo per i contribuenti europei di 225 milioni di euro all'anno,pari a 500 miliardi delle vecchie lire e a questo vanno aggiunti i 18 milioni di euro spesi ogni anno per la manutenzione del parlamento di Strasburgo che rimane chiuso per 300 giorni all'anno.

Questo colossale spreco di soldi e' uno dei motivi per cui la maggioranza dei cittadini britannici vuole uscire dall'Unione Europea e non a caso molti europarlamentari britannici da tempo chiedono di porre fine a questa follia visto che questo tipo di scandali fa crescere l'ostilita' verso l'Europa.

La Francia pero' si e' sempre dichiarata contraria a ogni ipotesi di chiusura perche' la sede di Strasburgo, oltre ad essere un punto do orgoglio per la classe politica francese, e' anche un'importante fonte di reddito per quella citta'.

Ebbene la settimana scorsa il parlamento europeo con una maggioranza di 483 voti ha approvato un documento redatto dall'europeputato conservatore Ashely Fox in cui si chiedeva di chiudere la sede di Strasburgo.

Tale decisione avrebbe dovuto porre fine a questa situazione ma il comitato agli affari costituzionali del parlamento europeo  nel silenzio piu' assoluto e in una riunione a porte chiuse ha deciso di respingere questo documento e permettere ai due parlamenti di continuare a operare a grande costo per la collettivita'.

Questo e' un altro esempio della mancanza di democrazia all'interno dell'Unione Europea nonche' del disprezzo che questi burocrati hanno per la gente visto che credono di avere il diritto di succhiare il sangue a chi lavora per i loro progetti folli.

C'e' da meravigliarsi se poi la gente appoggia partiti euroscettici?

Ovviamente no, e difatti la stampa di regime ha censurato questa storia perche' i vari "giornalai" sanno benissimo che se la gente conoscesse la verita' per i vari Letta, fu Monti e Napolitano sarebbe la fine e ovviamente devono continuare a mentire affinche' nulla cambi.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


CENSURATA IN ITALIA / IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA CHIUSURA DELLA SEDE DI STRASBURGO! (POI LA COMMISSIONE DICE NO!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Strasburgo   parlamento   approva   chiusura   sede   Europa   parlamento   europeo   sprechi   euroscettici    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA COMPLICITA' DELLE ONLUS

FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA

lunedì 27 febbraio 2017
BRUXELLES - L'agenzia europea Frontex ha avvertito che centinaia di migliaia di migranti, provenienti perlopiu' dall'Africa Occidentale, sono in attesa di imbarcarsi verso l'Italia dalle coste della
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua
LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012 SU ORDINE DI OBAMA

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012

venerdì 17 febbraio 2017
WASHINGTON - Tutti i principali partiti politici francesi sono stati spiati dalla Cia durante l'amministrazione Obama, nei sette mesi che hanno portato alle elezioni presidenziali del 2012. Lo ha
Continua
 
IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL VIA LIBERA A UBER.

IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL

giovedì 16 febbraio 2017
Monta la protesta dei taxisti contro il decreto Milleproroghe, che sospende per un altro anno l'efficacia di una serie di norme che dovrebbero regolamentare il servizio degli Ncc e contrastare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''TASSI DI INTERESSE BASSI GRAZIE ALL'EURO? E' FALSO.'' IL GRANDE ECONOMISTA FRANCESE JACQUES SAPIR SMASCHERA L'EURO.

''TASSI DI INTERESSE BASSI GRAZIE ALL'EURO? E' FALSO.'' IL GRANDE ECONOMISTA FRANCESE JACQUES SAPIR
Continua

 
L'IDEA DI PRODI (NOMISMA) PER RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO: DEPREDARE GLI ITALIANI CON IL PRELIEVO FORZOSO DEL 10% DAI C/C

L'IDEA DI PRODI (NOMISMA) PER RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO: DEPREDARE GLI ITALIANI CON IL PRELIEVO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!