54.033.395
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CENSURATA IN ITALIA / IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA CHIUSURA DELLA SEDE DI STRASBURGO! (POI LA COMMISSIONE DICE NO!)

venerdì 20 dicembre 2013

Il parlamento europeo ha rifiutato di chiudere la sede di Strasburgo che usa solo 65 giorni all'anno. Alcune settimane fa abbiamo riportato che l'Unione Europea ha due parlamenti, uno a Bruxelles e l'altro a Strasburgo, quest'ultimo usato solo per 65 giorni all'anno.

In tale occasione abbiano sottolineato come una volta al mese i 766 parlamentari europei assieme a 3000 impiegati e 25 tir carichi di documenti vanno da Bruxelles a Strasburgo per una settimana e poi ritornano indietro a un costo per i contribuenti europei di 225 milioni di euro all'anno,pari a 500 miliardi delle vecchie lire e a questo vanno aggiunti i 18 milioni di euro spesi ogni anno per la manutenzione del parlamento di Strasburgo che rimane chiuso per 300 giorni all'anno.

Questo colossale spreco di soldi e' uno dei motivi per cui la maggioranza dei cittadini britannici vuole uscire dall'Unione Europea e non a caso molti europarlamentari britannici da tempo chiedono di porre fine a questa follia visto che questo tipo di scandali fa crescere l'ostilita' verso l'Europa.

La Francia pero' si e' sempre dichiarata contraria a ogni ipotesi di chiusura perche' la sede di Strasburgo, oltre ad essere un punto do orgoglio per la classe politica francese, e' anche un'importante fonte di reddito per quella citta'.

Ebbene la settimana scorsa il parlamento europeo con una maggioranza di 483 voti ha approvato un documento redatto dall'europeputato conservatore Ashely Fox in cui si chiedeva di chiudere la sede di Strasburgo.

Tale decisione avrebbe dovuto porre fine a questa situazione ma il comitato agli affari costituzionali del parlamento europeo  nel silenzio piu' assoluto e in una riunione a porte chiuse ha deciso di respingere questo documento e permettere ai due parlamenti di continuare a operare a grande costo per la collettivita'.

Questo e' un altro esempio della mancanza di democrazia all'interno dell'Unione Europea nonche' del disprezzo che questi burocrati hanno per la gente visto che credono di avere il diritto di succhiare il sangue a chi lavora per i loro progetti folli.

C'e' da meravigliarsi se poi la gente appoggia partiti euroscettici?

Ovviamente no, e difatti la stampa di regime ha censurato questa storia perche' i vari "giornalai" sanno benissimo che se la gente conoscesse la verita' per i vari Letta, fu Monti e Napolitano sarebbe la fine e ovviamente devono continuare a mentire affinche' nulla cambi.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


CENSURATA IN ITALIA / IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA CHIUSURA DELLA SEDE DI STRASBURGO! (POI LA COMMISSIONE DICE NO!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Strasburgo   parlamento   approva   chiusura   sede   Europa   parlamento   europeo   sprechi   euroscettici    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI MEZZO MILIONE DI AFRICANI

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI

venerdì 10 novembre 2017
Altro che sola fuga di cervelli. C'è un nuovo ciclo di emigrazione italiana in corso, in larga misura frutto della crisi economica, che ha portato all'estero MILIONI di italiani di diverse
Continua
 
CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI CREDITI DETERIORATI

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI

mercoledì 8 novembre 2017
BRUXELLES - E' una vera doccia gelata addosso alla Bce e particolarmente al suo governatore, Mario Deaghi. Il servizio giuridico del Parlamento europeo ha dichiarato oggi che la proposta della Bce di
Continua
IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI IN TUTTA EUROPA

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI

lunedì 30 ottobre 2017
BERLINO - Un nuovo governo Merkel entro la fine dell'anno? Per niente cosa certa, secondo Hubert Seipel, che dà "al 50%" la riuscita dei negoziati per formare la cosiddetta "coalizione
Continua
 
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
''NUOVO GRUPPO DI VISEGRAD BALCANICO'': ROMANIA, BULGARIA, GRECIA E SERBIA UNITE PER FARE MURO CONTRO IMMIGRAZIONE E ISLAM

''NUOVO GRUPPO DI VISEGRAD BALCANICO'': ROMANIA, BULGARIA, GRECIA E SERBIA UNITE PER FARE MURO

mercoledì 4 ottobre 2017
E' nato un nuovo "blocco balcanico" di stati che - nel silenzio assoluto delle istituzioni Ue e dell'informazione europea filo-Ue - si sono alleati contro l'invasione di clandestini e le minacce
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''TASSI DI INTERESSE BASSI GRAZIE ALL'EURO? E' FALSO.'' IL GRANDE ECONOMISTA FRANCESE JACQUES SAPIR SMASCHERA L'EURO.

''TASSI DI INTERESSE BASSI GRAZIE ALL'EURO? E' FALSO.'' IL GRANDE ECONOMISTA FRANCESE JACQUES SAPIR
Continua

 
L'IDEA DI PRODI (NOMISMA) PER RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO: DEPREDARE GLI ITALIANI CON IL PRELIEVO FORZOSO DEL 10% DAI C/C

L'IDEA DI PRODI (NOMISMA) PER RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO: DEPREDARE GLI ITALIANI CON IL PRELIEVO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!