68.148.868
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''TASSI DI INTERESSE BASSI GRAZIE ALL'EURO? E' FALSO.'' IL GRANDE ECONOMISTA FRANCESE JACQUES SAPIR SMASCHERA L'EURO.

venerdì 20 dicembre 2013

Jacques Sapir smaschera le bugie dei politici francesi: nell’eurozona NON va tutto bene, e se i tassi di interesse sul debito nominali sono stabili, quelli reali sono in rapida salita a causa della disinflazione in atto. Ma ormai i politici al governo si comportano come sommi sacerdoti, incapaci di mettere in discussione il culto dell’euro.

Scrive Jacques Sapir: "I nostri ministri e, in particolare, l'esilarante Pierre Moscovici, non smettono mai di ripeterci che la situazione nell’eurozona è buona, e che i timori non sono ragionevoli. Per fare questo, essi presentano, come per ammaestrarci, la curva dei tassi di interesse sul debito francese a 10 anni. Ah, certo, questi tassi scendono. Ma se guardiamo agli anni recenti, si vedrà che scende anche l'inflazione.

All'Università insegnano che, per il debitore, il tasso nominale conta meno del tasso reale. Ovviamente, il Presidente Moscovici non ha studiato la stessa economia dei comuni mortali. Perché, se così fosse, si sarebbe accorto del fatto che dal 2 agosto 2012, quando la BCE ha annunciato il suo programma OMT, ossia le transazioni monetarie sui titoli di stato messe in atto dalla Banca Centrale Europea per alleviare le tensioni della crisi del debito nell’eurozona, il tasso d’interesse reale sui titoli del tesoro a 10 anni continua ad aumentare.

Naturalmente – visto che il tasso di interesse sui titoli del tesoro a 10 anni è il tasso “guida" per il rimborso del debito pubblico - questo significa che il valore reale degli interessi continua a crescere. Questo ha ovvie implicazioni dirette per la Francia (e per la Spagna e l'Italia che sono nella stessa situazione). Ma il signor Pierre Moscovici di questo non parla.

Qui è necessaria una piccola precisazione, perché non possiamo immaginare per un solo secondo che  il signor Pierre Moscovici, Ministro delle Finanze della Repubblica, possa mentire. Sarebbe gravissimo. Quindi, l'unica spiegazione è l’ignoranza. Non che questo sia meno preoccupante. Come si spiega questa ignoranza, dal momento che è circondato da economisti di ottima reputazione? Stiamo forse vedendo l’effetto di qualche ideologia, che rende queste persone cieche all'evidenza? Dovremmo dunque credere che, in questo campo,  vige un atteggiamento fideistico e che il Ministro sia divenuto un sommo sacerdote del culto dell’euro? Ma, come ha detto Jacques Brel nella canzone 'Ces gens là' in un versetto: “queste persone non pensano, Signore, pregano”.

Straordinario. Davvero.

max parisi

L'articolo in francese:

Nos ministres, et en particulier l’inénarrable Pierre Moscovici, ne cessent de nous répéter que la situation est bonne en zone Euro, et que les craintes ne sont pas rationnellement fondées. Pour ce faire, ils exhibent, tels des montreurs d’ours, la courbe des taux d’intérêts sur les bons du Trésor français à 10 ans. Ah, certes, ces taux baissent. Mais, si l’on regarde ces dernières années, on constatera que l’inflation baisse, elle aussi.

On enseigne à l’université que ce qui compte, pour un emprunteur, est moins le taux nominal que le taux réel. Visiblement, Monsieur Moscovici n’a pas étudié la même économie que le commun des mortels. Car, si c’était le cas, il s’apercevrait que depuis que la BCE a annoncé le 2 août 2012 son programme d’Outright Monetary Transactions, ou « OMT », soit les Opérations Monétaires sur Titres dont le nom qui désigne l’action mise en place par la Banque centrale européenne pour alléger les tensions dans le cadre de la crise de la dette dans la zone euro, le taux réel des bons du Trésor à 10 ans ne cesse d’augmenter.

Bien entendu, cela signifie – les taux d’intérêts des bons du Trésor à 10 ans étant ce que l’on appelle des taux « directeurs » en ce qui concerne le remboursement de la dette publique – que le montant réel des intérêts ne cesse d’augmenter. Ceci a des implications très directes pour la France (et pour l’Espagne et l’Italie qui sont dans le même cas). Mais, Monsieur Pierre Moscovici ne dit rien.

Voilà donc qui nécessiterait une petite remise à niveau, car nous n’imaginons pas une seule seconde que M. Pierre Moscovici, Ministre des Finances de la République, puisse mentir. Ce serait une forfaiture. Donc, la seule explication est son ignorance. Ce n’est cependant pour nous pas moins préoccupant. Car, comment expliquer cette ignorance, alors qu’il est entouré d’économiste que l’on dit réputés ? Faudrait-il donc y voir quelque idéologie, poussant alors ces gens à s’aveugler sur des évidences ? Nous faut-il donc croire que la pensée religieuse a, sur ce terrain, triomphé et qu’au culte de l’Euro monsieur le Ministre fait figure de grand prêtre ? Il est vrai que dans la chanson « Ces gens là », Jacques Brel disait autour d’un couplet « on ne pense pas Monsieur, on prie"

Jacques Sapir


''TASSI DI INTERESSE BASSI GRAZIE ALL'EURO? E' FALSO.'' IL GRANDE ECONOMISTA FRANCESE JACQUES SAPIR SMASCHERA L'EURO.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Sapir   euro   economia   interessi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CENTRO STUDI TEDESCO ANNUNCIA: 2014 PER LA GERMANIA SARA' DI BUONA CRESCITA, PER L'ITALIA SARA' CATASTROFICO (TESTUALE)

CENTRO STUDI TEDESCO ANNUNCIA: 2014 PER LA GERMANIA SARA' DI BUONA CRESCITA, PER L'ITALIA SARA'
Continua

 
CENSURATA IN ITALIA / IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA CHIUSURA DELLA SEDE DI STRASBURGO! (POI LA COMMISSIONE DICE NO!)

CENSURATA IN ITALIA / IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LA CHIUSURA DELLA SEDE DI STRASBURGO! (POI LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »