44.277.569
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ACCORDO DI GOVERNO TRA RUSSIA E UCRAINA: INGENTI INVESTIMENTI, OCCUPAZIONE E SCAMBI COMMERCIALI. ADDIO, UNIONE EUROPEA.

mercoledì 18 dicembre 2013

MOSCA - La Russia investirà 15 miliardi dollari del Fondo di previdenza nazionale, nel quale si accumulano i proventi derivanti dai prezzi alti del petrolio, in titoli di Stato ucraini. Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin. Tale importo è paragonabile alla quantità di fondi stanziati dal governo russo per i progetti delle infrastrutture.

La Russia userà 15 miliardi di dollari del Fondo nazionale di previdenza per comprare i titoli di Stato dell'Ucraina già in questa fine del 2013 e per tutto il 2014, ha dichiarato il ministro delle Finanze Anton Siluanov. "Una parte delle obbligazioni sarà acquistata quest'anno, l'altra il prossimo anno. Naturalmente, quest'anno l'esborso sarà minore," - ha detto Siluanov. In precedenza, nella giornata,  era stato riferito che nel corso dell'incontro tra i presidenti della Russia e dell'Ucraina, Vladimir Putin e Viktor Yanukovych, era stato raggiunto un accordo in base in base al quale la Russia avrebbe investito 15 miliardi di dollari in buoni del Tesoro di Kiev. Inoltre si era concordato di abbassare il prezzo del gas russo per l'Ucraina di un terzo, fino a 268,5 dollari per mille metri cubi.

Inoltre, nei primi mesi del 2014 la Russia riprenderà le forniture di petrolio attraverso l'oleodotto che porta alla raffineria di Odessa. E' stato riportato dalla Reuters, citando fonti anonime. La Reuters collega la ripresa delle forniture verso la raffineria di Odessa, dopo oltre 3 anni di stop, grazie alla rinuncia dell'Ucraina di firmare l'accordo di integrazione con la UE ed ai negoziati tra i presidenti dei due Paesi, Vladimir Putin e Viktor Yanukovych, avvenuti oggi a Mosca. In precedenza era stato riferito che a seguito di quest'incontro Kiev contava di ottenere da Mosca un prestito di 15 miliardi di dollari ed un notevole sconto sul prezzo del gas. Puntualmente, è accaduto.

L'Unione Europea è stata sconfitta. L'aggressione all'Ucraina dell'oligarchia bancaria UE è stata sbriciolata.

Fonte notizie: La Voce della Russia


ACCORDO DI GOVERNO TRA RUSSIA E UCRAINA: INGENTI INVESTIMENTI, OCCUPAZIONE E SCAMBI COMMERCIALI. ADDIO, UNIONE EUROPEA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Ucraina   UE   finanziamenti   scambi commerciali   accordo   Russia   Putin   oligarchi   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua
NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di
Continua
 
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX: ''QUEST'ANNO L'ITALIA DEVE ASPETTARSI DALLA LIBIA ALTRI 180.000 AFRICANI SENZA DIRITTO D'ASILO''

IL DIRETTORE DI FRONTEX: ''QUEST'ANNO L'ITALIA DEVE ASPETTARSI DALLA LIBIA ALTRI 180.000 AFRICANI

giovedì 16 febbraio 2017
PARIGI - La notizia è riportata dai principali quotidiani francesi, ma in Italia non è stata resa pubblica perchè scatenerebbe una tale ondata di proteste da travolgere il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
OGGI LA MARCIA SU ROMA: MIGLIAIA GIA' PARTITI IN TRENO AUTO, CON OGNI MEZZO. IL MOVIMENTO DEI FORCONI: SAREMO TANTISSIMI

OGGI LA MARCIA SU ROMA: MIGLIAIA GIA' PARTITI IN TRENO AUTO, CON OGNI MEZZO. IL MOVIMENTO DEI
Continua

 
PER SCREDITARE LE PROTESTE POPOLARI CONTRO GOVERNO EURO E UE VALE TUTTO, A PARTIRE DA UN FUMOSO SCALDALO DEL CALCIO.

PER SCREDITARE LE PROTESTE POPOLARI CONTRO GOVERNO EURO E UE VALE TUTTO, A PARTIRE DA UN FUMOSO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!