68.751.810
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ACCORDO DI GOVERNO TRA RUSSIA E UCRAINA: INGENTI INVESTIMENTI, OCCUPAZIONE E SCAMBI COMMERCIALI. ADDIO, UNIONE EUROPEA.

mercoledì 18 dicembre 2013

MOSCA - La Russia investirà 15 miliardi dollari del Fondo di previdenza nazionale, nel quale si accumulano i proventi derivanti dai prezzi alti del petrolio, in titoli di Stato ucraini. Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin. Tale importo è paragonabile alla quantità di fondi stanziati dal governo russo per i progetti delle infrastrutture.

La Russia userà 15 miliardi di dollari del Fondo nazionale di previdenza per comprare i titoli di Stato dell'Ucraina già in questa fine del 2013 e per tutto il 2014, ha dichiarato il ministro delle Finanze Anton Siluanov. "Una parte delle obbligazioni sarà acquistata quest'anno, l'altra il prossimo anno. Naturalmente, quest'anno l'esborso sarà minore," - ha detto Siluanov. In precedenza, nella giornata,  era stato riferito che nel corso dell'incontro tra i presidenti della Russia e dell'Ucraina, Vladimir Putin e Viktor Yanukovych, era stato raggiunto un accordo in base in base al quale la Russia avrebbe investito 15 miliardi di dollari in buoni del Tesoro di Kiev. Inoltre si era concordato di abbassare il prezzo del gas russo per l'Ucraina di un terzo, fino a 268,5 dollari per mille metri cubi.

Inoltre, nei primi mesi del 2014 la Russia riprenderà le forniture di petrolio attraverso l'oleodotto che porta alla raffineria di Odessa. E' stato riportato dalla Reuters, citando fonti anonime. La Reuters collega la ripresa delle forniture verso la raffineria di Odessa, dopo oltre 3 anni di stop, grazie alla rinuncia dell'Ucraina di firmare l'accordo di integrazione con la UE ed ai negoziati tra i presidenti dei due Paesi, Vladimir Putin e Viktor Yanukovych, avvenuti oggi a Mosca. In precedenza era stato riferito che a seguito di quest'incontro Kiev contava di ottenere da Mosca un prestito di 15 miliardi di dollari ed un notevole sconto sul prezzo del gas. Puntualmente, è accaduto.

L'Unione Europea è stata sconfitta. L'aggressione all'Ucraina dell'oligarchia bancaria UE è stata sbriciolata.

Fonte notizie: La Voce della Russia


ACCORDO DI GOVERNO TRA RUSSIA E UCRAINA: INGENTI INVESTIMENTI, OCCUPAZIONE E SCAMBI COMMERCIALI. ADDIO, UNIONE EUROPEA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Ucraina   UE   finanziamenti   scambi commerciali   accordo   Russia   Putin   oligarchi   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA INDAGANDO SU SUO FIGLIO

JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA

martedì 21 maggio 2019
NEW YORK - L'ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha formalizzato la propria candidatura in vista delle elezioni presidenziali 2020, e appare ad oggi il candidato di punta del Partito
Continua
 
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua
 
LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL 96% DA GENNAIO 2018

LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL

mercoledì 13 febbraio 2019
La pacchia sembra davvero finita, per chi lucra "sull'accoglienza" degli africani in Italia e per chi organizzava le orde dalla Libia, complici le navi Ong, alleate delle mafie degli
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
OGGI LA MARCIA SU ROMA: MIGLIAIA GIA' PARTITI IN TRENO AUTO, CON OGNI MEZZO. IL MOVIMENTO DEI FORCONI: SAREMO TANTISSIMI

OGGI LA MARCIA SU ROMA: MIGLIAIA GIA' PARTITI IN TRENO AUTO, CON OGNI MEZZO. IL MOVIMENTO DEI
Continua

 
PER SCREDITARE LE PROTESTE POPOLARI CONTRO GOVERNO EURO E UE VALE TUTTO, A PARTIRE DA UN FUMOSO SCALDALO DEL CALCIO.

PER SCREDITARE LE PROTESTE POPOLARI CONTRO GOVERNO EURO E UE VALE TUTTO, A PARTIRE DA UN FUMOSO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!