65.473.809
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MOVIMENTO 9DICEMBRE-FORCONI: TENTATIVO DI OCCUPARE LA SEDE MPS A MESTRE, BLOCCHI - ECCO LE VITE DEI RIBELLI (CORAGGIOSI)

martedì 17 dicembre 2013

MESTRE - La protesta dei forconi a Mestre si sposta in Corso del Popolo. Verso le 15 di oggi, una delegazione del presidio "9 dicembre" di via Righi si è diretta alla sede della filiale del Monte dei Paschi di Siena in Corso del Popolo e ha fatto un sit in di circa un'ora. La direzione della banca non ha accettato di riceverli. Alle 16 gli attivisti sono tornati in via Righi, pronti a fare scattare verso le 17-17.30 l'ormai usuale blocco del traffico a corsie alternate all'altezza del semaforo davanti a Fincantieri. Blocco che attualmente è in corso.

E ora la storia Manuela Gian, 38 anni, di Villa di Teolo, che racconta di sè. La sua vita è l'esempio della gravissima crisi in cui si dibatte l'Italia: «Ero titolare di un'avviata azienda di pulizie con otto dipendenti a Brusegana. Una cartella esattoriale di 50mila euro di Equitalia ha rappresentato la mia fine. Ho dovuto licenziare tutti i dipendenti». 

Ma Manuela non è sola. Lui si chiama Luciano Sturaro ed è il referente per i presidi della provincia di Padova dei "forconi". Racconta: «Sono un imprenditore schiacciato dalla crisi. Nel maggio 2012 avevo deciso di togliermi la vita. Ma poi ho capito che Dio me l'ha data e non ho il diritto di togliermela. Ho capito che quando la vita ti chiude una porta, se tieni duro, è quella stessa vita ad aprirti un portone». La società edile di Sturaro, la Stepcasa srl di corso Stati Uniti, è oggi in liquidazione. Hanno perso il proprio posto di lavoro 22 dipendenti e altri 40 dell'indotto sono in gravi difficoltà. Ma l'imprenditore ha recuperato la propria serenità, accanto alla sua famiglia, ed oggi si dice l'uomo più felice del mondo. Il suo farsi promotore dei presidi di tutta la provincia vuole essere il mezzo per far sì che mai più nessuno si trovi a dover prendere anche solo in considerazione l'idea di farla finita, per colpa di un sistema che i «forconi» si augurano venga finalmente debellato.

Sembra che la fine dei presidi di protesta in corso in questi giorni sia tutt'altro che prossima. Lo testimonia la Life Veneto. Due camion con gru, infatti, stanno allestendo un maxi stand da mille metri quadri a Montecchio, in provincia di Vicenza. La protesta continua, a oltranza.

Sono ore delicate, difficili. Continuano i blocchi, i presidii presenti a macchia di leopardo nel Paese, dal Veneto alla Puglia. E si avvicina l’appuntamento romano di domani, a piazza del Popolo, di quella parte del Coordinamento 9 dicembre che si riconosce nelle posizioni oltranziste di Danilo Calvani, che non vuole nessuna trattativa e chiede, anzi, la cacciata del governo.  

max parisi

Fonti notizie: locali, agenzie, il Gazzettino.

 


MOVIMENTO 9DICEMBRE-FORCONI: TENTATIVO DI OCCUPARE LA SEDE MPS A MESTRE, BLOCCHI - ECCO LE VITE DEI RIBELLI (CORAGGIOSI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Forconi   ilNord   ribellione   blocchi   manifestazioni   Mestre   Venezia   Vicenza   Padova    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI VOGLIONO CHE SE NE VADA

MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI

martedì 4 dicembre 2018
PARIGI - Macron ha perso, ma i gilet gialli non hanno ancora vinto, dato che ormai chedono a viso aperto le dimissioni del presidente della Repubblica. Sei mesi di sospensione dell'aumento delle
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua
LA CATALOGNA DISOBBEDISCE AL GOVERNO SPAGNOLO, MADRID VUOLE USARE LA FORZA PER IMPEDIRE IL REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA

LA CATALOGNA DISOBBEDISCE AL GOVERNO SPAGNOLO, MADRID VUOLE USARE LA FORZA PER IMPEDIRE IL

venerdì 15 settembre 2017
BARCELLONA - "A meno di 20 giorni dal referendum qualcuno crede davvero che non voteremo?". E' la frase con cui il presidente della Catalogna Carles Puigdemnt "sfida" il governo di Madrid,
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UN LIBRO SCRITTO DA DUE GIORNALISTI DI ASCA E REUTERS SBRICIOLA L'IMMAGINE E LA SOSTANZA DI RENZI (IMPERDIBILE)

UN LIBRO SCRITTO DA DUE GIORNALISTI DI ASCA E REUTERS SBRICIOLA L'IMMAGINE E LA SOSTANZA DI RENZI
Continua

 
IL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA SQUINZI APPROVA ''I FORCONI'' E NE GIUSTIFICA I CONTENUTI: BASTA EURO, TASSE E GOVERNO!

IL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA SQUINZI APPROVA ''I FORCONI'' E NE GIUSTIFICA I CONTENUTI: BASTA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!