44.162.902
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLAMOROSO / LA CGIA DI MESTRE SI SCHIERA CON IL MOVIMENTO 9DICEMBRE- FORCONI!

lunedì 16 dicembre 2013

Le ragioni della protesta del movimento 9 dicembre

Le manifestazioni di protesta di questi ultimi giorni hanno assunto delle dimensioni che inizialmente nessuno immaginava. Voglio essere chiaro: non è mia intenzione appoggiare o sostenere questa iniziativa e condanno qualsiasi forma di violenza fisica, verbale e di prevaricazione verificatesi un po’ ovunque.

Tuttavia, non possiamo disconoscere come il movimento del nove dicembre sia cresciuto con il passare dei giorni e abbia coinvolto persone di estrazione sociale molto diverse fra loro. Studenti, cassaintegrati, casalinghe, disoccupati, esodati, lavoratori autonomi e piccoli imprenditori si sono ritrovati assieme per esternare tutta la loro rabbia e disperazione contro una politica che non è più in grado di dare alcuna risposta ai problemi reali del Paese. Certo, oltre la protesta c’è poco altro, manca una piattaforma rivendicativa, ma è altrettanto indubbio che queste persone hanno ragione da vendere.

Con un livello di disoccupazione che ha superato abbondantemente il 12 per cento, con un esercito di cassaintegrati che rischia, una volta terminata l’erogazione del sussidio, di ritrovarsi per strada, con una pressione fiscale che ha raggiunto quest’anno un picco mai toccato in passato, è da meravigliarsi che questa reazione così decisa non sia avvenuta prima.

Purtroppo, dopo cinque anni di crisi economica il Paese non è più in grado di reggere l’urto: le famiglie sono in difficoltà e le imprese sempre più in affanno. La situazione del mondo delle partite Iva è addirittura drammatica: dall’inizio della crisi hanno chiuso l’attività 415 mila lavoratori autonomi; oltre 345 mila sono artigiani, commercianti e agricoltori.

Questi ultimi, a differenza dei lavoratori dipendenti, quando cessano l’attività non dispongono di alcuna misura di sostegno al reddito. Ad esclusione dei collaboratori a progetto che possono contare su un indennizzo una tantum, le partite Iva non usufruiscono dell’indennità di disoccupazione né di alcuna forma di cassaintegrazione o di mobilità lunga o corta. Una volta chiusa definitivamente la saracinesca della propria attività si ritrovano solo con molti debiti da pagare e un futuro tutto da inventare. 

E’ utile ricordare che in proporzione la crisi ha colpito in misura maggiore il mondo delle partite Ivarispetto a quello del lavoro dipendente. In termini assoluti, la platea dei subordinati ha perso 565.000 lavoratori, con una quota del numero dei posti di lavoro persi sul totale della categoria pari al 3,3 per cento. Tassi, questi ultimi, che sono meno della metà di quelli registrati dai lavoratori indipendenti.

Anche sul fronte del credito le cose sono peggiorate. Tra l’ottobre di quest’anno e lo stesso mese del 2012, i prestiti bancari alle imprese sono crollati di oltre 50 miliardi di euro (-5,2 per cento). Sempre nello stesso periodo, invece, le sofferenze sono aumentate di 22,7 miliardi di euro (+24,9 per cento). In altre parole, il rapporto tra banche e imprese è scivolato lungo un crinale molto pericoloso: le prime si “difendono” chiudendo i rubinetti del credito, le seconde, invece, non si accingono nemmeno più a chiedere prestiti e finanziamenti, anche perché coloro che li hanno già ricevuti faticano a restituirli.

Senza un intervento del Governo che inverta questo trend, non è da escludere che nei prossimi mesi queste manifestazioni di protesta siano destinate ad allargarsi, assumendo toni molto più “minacciosi” di quelli registrati in questi giorni.

Giuseppe Bortolussi - Presidente CGIA di Mestre. 

 


CLAMOROSO / LA CGIA DI MESTRE SI SCHIERA CON IL MOVIMENTO 9DICEMBRE- FORCONI!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Forconi   CGIA   Mestre   protesta   scende in campo   a fianco    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
 
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
 
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
 
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ECCO LA MAPPA DEI BLOCCHI E DEI PRESIDI DEI ''FORCONI'' IN VENETO: E AI BLOCCHI PARTECIPANO MAMME COI FIGLI PICCOLI!

ECCO LA MAPPA DEI BLOCCHI E DEI PRESIDI DEI ''FORCONI'' IN VENETO: E AI BLOCCHI PARTECIPANO MAMME
Continua

 
LETTERA A DRAGHI / ECCO LA MISSIVA (ATTENDE REPLICA) DELL'ECONOMISTA TAMBURRO AL PRESIDENTE BCE SULL'USCITA DALL'EURO

LETTERA A DRAGHI / ECCO LA MISSIVA (ATTENDE REPLICA) DELL'ECONOMISTA TAMBURRO AL PRESIDENTE BCE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!