55.100.389
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RENZI VUOLE ABOLIRE LA BOSSI-FINI, CAMERON INVECE VUOLE DIFENDERE L'INGHILTERRA DALL'IMMIGRAZIONE SELVAGGIA (BRAVO!)

lunedì 16 dicembre 2013

Londra - Continua il pugno di ferro britannico contro l'immigrazione. Già qualche giorno fa David Cameron aveva infatti annunciato l'intenzione di stringere i cordoni dei sussidi inglesi previsti per migranti, rilanciando quest'eventualità venerdì durante una visita ad una fabbrica di tè. Nonostante le pesanti critiche giunte dall'Unione europea, per voce del commissario Laszlo Andor, il primo ministro è tornato a scagliarsi contro la migrazione 'senza limitazioni' all'interno dell'Ue, affermando inoltre che gli spostamenti verso la Gran Bretagna dovrebbero essere consentiti solo a cittadini di Paesi che hanno un livello di ricchezza simile a quello di Londra, mentre dovrebbe essere sostanzialmente vietato per quelli che provengono dalle realtà più povere del Vecchio.

Quella di Cameron è una presa di posizione che si muove su due livelli distinti: il primo riguarda la 'minaccia' di bulgari e rumeni, cittadini europei  che da gennaio potranno godere degli stessi diritti di quelli degli altri Paesi perché ormai trascorsi i cinque anni di transizione dall'ingresso nell'unione (2007), il secondo è invece l'avvicinarsi delle elezioni in Inghilterra (2015), perciò gli annunci dal forte tono, per certi versi, antieuropeo, va ad abbracciare l'elettorato più conservatore del Paese di sua Maestà.

Durante il suo discorso, il premier ha affermato di essere al lavoro per mettere un freno ai "fattori di attrazione" della Gran Bretagna per i migranti, riferendosi cioè a forti strette sui benefit previsti al momento dalla legge: stop per i primi tre mesi senza lavoro ai sussidi di disoccupazione, forti limitazioni anche a quelli sulla casa e inasprimento dei controlli sulla residenza. Ma anche espulsioni limitate nel tempo (un anno a meno che non si dimostri di cercare attivamente un impiego), restrizioni per i migranti che dimostrano di non conoscere la lingua inglese (stop ai benefit se il livello di inglese non permette di trovare lavoro) e sussidi sospesi dopo sei mesi senza un impiego.

"Stiamo mettendo in atto misure molto dure e controlli" ha detto Cameron durante la sua visita di venerdì, aggiungendo inoltre che "in futuro ci sarà bisogno di fare di più". Secondo il primo ministro l'Europa dovrebbe prevedere una transizione più lunga per i Paesi neo entrati nell'Unione, specificando che il lasso di tempo andrebbe esteso finché "non venga raggiunta una quota adeguata del PIL" e che nell'attesa dovrebbe essere assolutamente vietata qualsiasi "libertà di movimento". Infatti, ha detto ancora Cameron, il governo laburista che aveva il potere nel 2004 ha commesso un grave "errore" quando ha permesso a 1 milione e 500 mila migranti provenienti dalla Polonia e da altri Paesi dell'Europa orientale di entrare in Inghilterra. "A quest'ultimi - ha specificato il primo ministro - furono accordati immediatamente l'accesso ai posti di lavoro britannici senza alcuna limitazione, nonostante si trattasse di Nazioni molto più povere di noi".

Articolo scritto da Luca Lampugnani  per International Business Times. - che ringraziamo. 


RENZI VUOLE ABOLIRE LA BOSSI-FINI, CAMERON INVECE VUOLE DIFENDERE L'INGHILTERRA DALL'IMMIGRAZIONE SELVAGGIA (BRAVO!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

David   Cameron   Gran Bretagna   immigrazione   bulgari   romeni   disoccupazione   frontiere   controlli    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE

martedì 12 dicembre 2017
BUDAPEST - Il parlamento ungherese ha approvato oggi la risoluzione che condanna la decisione del Parlamento europeo sulla riforma del sistema di asilo. Lo riferisce l'agenzia slovacca "Tasr" citando
Continua
 
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua
MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di
Continua
 
400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO DEI ROVINATI (DA LUI!)

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO

giovedì 9 novembre 2017
Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha incolpato tutti tranne che l’unico responsabile, ovvero sé stesso, è lo specchio del
Continua
IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL POTERE A VIENNA

IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL

lunedì 6 novembre 2017
LONDRA - In Austria continuano le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per creare un programma politico unitario, ed è notizia di
Continua
 
IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI IN TUTTA EUROPA

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI

lunedì 30 ottobre 2017
BERLINO - Un nuovo governo Merkel entro la fine dell'anno? Per niente cosa certa, secondo Hubert Seipel, che dà "al 50%" la riuscita dei negoziati per formare la cosiddetta "coalizione
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I DATI ECONOMICI DELL'EUROPA DELL'EURO RESI PUBBLICI DA EUROSTAT SONO DRAMMATICI: ''IL PEGGIOR CALO DA SETTEMBRE 2012''

I DATI ECONOMICI DELL'EUROPA DELL'EURO RESI PUBBLICI DA EUROSTAT SONO DRAMMATICI: ''IL PEGGIOR CALO
Continua

 
ENNESIMA PROVOCAZIONE: CECCHINO LIBANESE UCCIDE UFFICIALE ISRAELIANO IN TERRITORIO DI ISRAELE AL CONFINE COL LIBANO.

ENNESIMA PROVOCAZIONE: CECCHINO LIBANESE UCCIDE UFFICIALE ISRAELIANO IN TERRITORIO DI ISRAELE AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: CENTRODESTRA FIRMI PROGRAMMA COMUNE, OPPURE NON C'E'

17 dicembre - ''Ho ascoltato Di Maio. Sulle banche mi interessa poco se è colpa solo
Continua

ENNESIMA ORDA DI AFRICANI IN ARRIVO A POZZALLO A BORDO DELLA NAVE

17 dicembre - POZZALLO (RAGUSA) - Continuano a partire barconi dalla libia carichi di
Continua

AUSTRIA: NUOVO GOVERNO AVVERTE CHE SCHENGEN TORNERA' QUANDO

17 dicembre - VIENNA - L'Austria tornera' a Schengen ''quando l'immigrazione illegale
Continua

IL NUOVO GOVERNO NAZIONALISTA AUSTRIACO CANCELLA L'ACCOGLIENZISMO UE

17 dicembre - VIENNA - Un inasprimento del diritto di asilo, un pacchetto sicurezza,
Continua
LA BOSCHI E' UNA BUGIARDA, HA MENTITO AL PARLAMENTO: SI DIMETTA O VENGA CACCIATA

LA BOSCHI E' UNA BUGIARDA, HA MENTITO AL PARLAMENTO: SI DIMETTA O

14 dicembre - ''L'audizione del presidente della Consob, Giuseppe Vegas, non lascia
Continua

MARIA ''ETRURIA'' BOSCHI HA MENTITO: E' INTERVENUTA ECCOME, SU

14 dicembre - ROMA - Dichiarazioni dirompenti: ''L'allora ministro per le Riforme
Continua

PIL DELLA RUSSIA CRESCIUTO DEL 75% DAL 2000 PRODUZIONE INDUSTRIALE

14 dicembre - MOSCA - Il Pil della Russia e' cresciuto del 75% dal 2000, anno in cui
Continua

SECONDO AVVISO DI GARANZIA AL SINDACO PD DI MANTOVA: ABUSO

14 dicembre - MANTOVA - Secondo avviso di garanzia per il sindaco di Mantova Mattia
Continua

CONSOB:BANCA ETRURIA VENDETTE TITOLI AD ALTISSIMO RISCHIO SENZA

14 dicembre - ROMA - Banca Etruria, nel 2012-2013, ''ha operato e sollecitato il
Continua

MARIO MONTI E' IL RESPONSABILE DEL DISASTRO DERIVATI. LA CORTE DEI

13 dicembre - In merito ai derivati sottoscritti dal Tesoro,''quando Morgan Stanley
Continua
Precedenti »