49.918.989
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONFEDERAZIONE NAZIONALE ARTIGIANI: IN 5 ANNI PIL - 9% PRODUZIONE -25% EDILIZIA -38% DISOCCUPATI +12%. ITALIA IN ROVINA

giovedì 12 dicembre 2013

"Da ormai troppo tempo il nostro il Paese sembra essere senza guida, incerto su dove andare. Incapace di elaborare una visione del proprio futuro e di orientare a essa le scelte, in modo strategico e coerente. Incapace di trasmettere fiducia alle nuove generazioni". E' l'allarme lanciato dalla Cna, Ivan Malavasi, aprendo l'assemblea nazionale della confederazione degli artigiani.

"Come non posso non vedere la profonda crisi che percorre l'Italia, una crisi morale che alimenta e diffonde risentimento, sdegno, particolarismi e che corrode le forze del nostro Paese e ne mina la fiducia. Affievolisce la convinzione che lavorando insieme si possa costruire un futuro migliore. Dà spazio a forme di protesta facilmente strumentalizzabili e difficilmente controllabili, dove la rabbia rischia di compromettere le regole della convivenza civile".

Tre numeri "pesantissimi" per misurare la crisi economica degli ultimi cinque anni: il Pil ha perso il 9%, la produzione della manifattura il 25% e le costruzioni il 38%, ricorda Malavasi.

"Dal 2008 - ha detto - i consumi si sono ridotti del 7,4%; la disoccupazione è raddoppiata arrivando a superare il 12% e un milione e 700mila famiglie, circa il 7% del totale, versa in condizioni di povertà. E il numero delle imprese artigiane è tornato indietro di dieci anni: oggi sono poco più di un milione e 400mila. Il saldo tra le chiusure e le aperture rispetto al 2008 registra un calo di 83mila unità che corrispondono a circa 220mila posti di lavoro persi. Come se nel panorama produttivo nazionale fossero scomparse insieme l'Eni, la Fiat e le Ferrovie dello Stato. Ma al nostro grido di allarme nessuno ha risposto".

"Il nostro sistema produttivo negli ultimi cinque anni si è contratto di un quarto. Sono dati allarmanti che si aggiungono all'accresciuto divario tra Mezzogiorno e resto del Paese e che richiedono una svolta radicale sia a livello europeo sia a livello nazionale".

"Ai cambiamenti realizzati dalle imprese lo Stato e la politica non hanno saputo rispondere in modo adeguato. Non hanno saputo rispondere con una legge elettorale in grado di restituire agli elettori la possibilità di scegliere da chi essere rappresentati e consentire governi stabili". 

"Stento a comprendere come per tanti anni i governi e i Parlamenti che si sono succeduti siano potuti rimanere sordi alle tante richieste del Paese; la politica non ha saputo neanche ridisegnare l'architettura istituzionale del Paese per ridurre veramente i troppi livelli di governo, superare l'attuale bicameralismo che ha ormai perso le sue ragioni d'essere, ridurre il numero dei parlamentari, ridurre i costi della politica e ricucire, così, le fibre del rapporto tra cittadini e Stato e restituire credibilità alle istituzioni". (WSI)


CONFEDERAZIONE NAZIONALE ARTIGIANI: IN 5 ANNI PIL - 9% PRODUZIONE -25% EDILIZIA -38% DISOCCUPATI +12%. ITALIA IN ROVINA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Italia   rovina   CNA   Pil   produzione   crisi   governo   parlamento   Ivan   Malavasi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FORCONI & STUDENTI, LA PROTESTA DILAGA! MINISTRI SCAPPANO DAL CONVEGNO ALL'UNIVERSITA' DI ROMA.

FORCONI & STUDENTI, LA PROTESTA DILAGA! MINISTRI SCAPPANO DAL CONVEGNO ALL'UNIVERSITA' DI ROMA.

 
SONDAGGIO DIROMPENTE / IL ''NON PARTITO'' DEI FORCONI-MOVIMENTO 9DICEMBRE VALE PIU' DEL 30% DEGLI ELETTORI. E' PRIMO!

SONDAGGIO DIROMPENTE / IL ''NON PARTITO'' DEI FORCONI-MOVIMENTO 9DICEMBRE VALE PIU' DEL 30% DEGLI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!