74.215.169
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

REPORTAGE INDIPENDENTE / PARLA UN ITALIANO TRASFERITOSI 10 ANNI FA: ''L'UNGHERIA ORA E' UNA MERAVIGLIA. E' CASA MIA''.

mercoledì 11 dicembre 2013

Budapest - Generalmente gli italiani conoscono poco della storia, delle usanze e soprattutto dell’origine del popolo ungherese. La storia nota si ferma alla prima guerra perché si parla d’Austria - Ungheria, oltre a ciò, generalmente, la conoscenza di questo antico popolo non va.  Chi è stato in Ungheria è subito colpito dalla complessità della lingua, ma nessuno si chiede il perché, quali siano le origini di questo popolo che incredibilmente dalle steppe euro-asiatiche si stabilì nel bacino dei Carpazi.. Per capirlo invece bisogna risalire proprio alla discesa delle sette tribù   che l’elessero a loro residenza.

In Italia, molti confondono Budapest con Bucarest, si crede che siano slavi, un popolo dell’est al pari dei bulgari o ucraini…. un badantiland. Niente di più falso e sbagliato.  L’Ungheria non è un paese dell’est, ma della Mitteleuropa, quella Europa centrale che apparteneva alla duplice monarchia asburgica.

Raramente gli ungheresi emigrano e se lo fanno per gravi necessità  è solo una questione temporanea, sono legati a filo doppio alla loro terra, una terra ricca di cultura, di tradizioni, di risorse naturali, ma che le guerre hanno distrutta, divisa, depredata.

In Ungheria venivano i poveri italiani a lavorare prima della Grande Guerra, questo era il granaio dell’Impero e lo sviluppo era in espansione. La perdita della guerra ed il successivo trattato di Trianon, che in modo criminale ridusse il paese ad un terzo della sua superficie, togliendo anche oltre  un terzo dei suoi abitanti di lingua magiara, trasformarono un grande regno in un piccolo paese. Uno scandaloso errore che nessuno ha ritenuto giusto  correggere. Una seconda guerra persa, l’occupazione sovietica, mezzo secolo di comunismo, un comunismo, dopo la rivolta del 1956, trasformato, come dicono loro, in un guyas socialismo non ha certamente aiutato ad una crescita parallela agli altri paesi dell’Europa occidentale, anche se ebbero un socialismo  casereccio molto aperto in confronto agli altri del blocco sovietico.

L’errore di un cambio di regime repentino, senza possibilità di una lenta introduzione nel mercato libero, la incapacità dei governi, la rapacità del  capitalismo occidentale hanno messo in ginocchio per la terza volta in un secolo questa nobile nazione.

La ripresa oggi si vede in ogni campo. Mentre noi, purtroppo, siamo in discesa, qui sono in salita, una salita dura, aspra, ma la volontà d’arrivare in cima c’è. In questa situazione il sociale è stato in gran parte abbandonato, e questo per una popolazione che era stata abituata  al sociale più completo è uno shock.

La gente vive in un mondo globalizzato dove tutto ciò che è nuovo tecnicamente ha più o meno gli stessi prezzi che in tutta Europa, ma gli stipendi invece, non sono stati adeguati a questo continuo cambiamento e sviluppo della tecnologia.

Tutto ciò depaupera sempre di più i risparmi che se ne vanno in attrezzature, apparecchi, auto che non vengono  in gran parte prodotti in loco ma importati.

La dignità, l’orgoglio di questo popolo non fa accorgere un turista frettoloso delle differenze sociali che purtroppo il nuovo sistema ha portato in questo mondo abituato ad un grigio conformismo, in superficie egalitario.

L’Ungheria è bella, la popolazione gentile, educata e di una generosità a noi sconosciuta, non esiste la criminalità alla quale ormai l’Italia ci ha abituato, il clima è buono, come l’enologia e la gastronomia.  Cosa si può pretendere di più?

Per questo motivo abbandonai, ormai dieci anni or sono, quell’Italia, tanto amata ma che non riconoscevo più, che mi faceva sentire un esule in Patria, a questo punto meglio è stato esserlo all’estero.

Estero per modo di dire perché qui ho ritrovato quell’atmosfera che mi ricordava i miei anni giovanili, quindi un semplice ritorno a casa.

Antonio Dal Fabbro - Budapest


REPORTAGE INDIPENDENTE / PARLA UN ITALIANO TRASFERITOSI 10 ANNI FA: ''L'UNGHERIA ORA E' UNA MERAVIGLIA. E' CASA MIA''.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Ungheria   Budapest   capitale   rinascita   lavoro   patria   casa    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA L'INFERNO CHE HA ATTORNO

UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA

martedì 18 febbraio 2020
Il racconto di un "prigioniero" italiano che ri trova dentro l'epicentro dell'epidemia di coronavirus Uscite di sicurezza dell'hotel sbarrate con catena e lucchetto e ingresso unico, mascherina
Continua
 
LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA UCCIDENDO L'ECONOMIA

LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA

martedì 18 febbraio 2020
L'epidemia causata dal nuovo ceppo di coronavirus Covid-19, originata nella Cina centrale e poi diffusasi a livello internazionale, ha posto la diplomazia di Pechino in una situazione di stress senza
Continua
INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO PLANETARIO

INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO

mercoledì 29 gennaio 2020
La Cina e la comunita' internazionale osservano con crescente preoccupazione le ricadute della propagazione del nuovo ceppo di coronavirus sull'economia del paese asiatico, che potrebbe rallentare
Continua
 
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
 
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCONTRO FRONTALE GRECIA-UE: IL PARLAMENTO APPROVA IL BILANCIO 2014, LA TROIKA (COMANDATA DALLA GERMANIA) LO RESPINGE.

SCONTRO FRONTALE GRECIA-UE: IL PARLAMENTO APPROVA IL BILANCIO 2014, LA TROIKA (COMANDATA DALLA
Continua

 
LA COMMISSIONE EUROPEA ORDINA ALLA CROAZIA: TAGLIATE SALARI E ASSISTENZA SOCIALE E AUMENTATE LE TASSE (COME FACEVA TITO)

LA COMMISSIONE EUROPEA ORDINA ALLA CROAZIA: TAGLIATE SALARI E ASSISTENZA SOCIALE E AUMENTATE LE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PIRELLI: DUE DEI TRE STABILIMENTI IN CINA SONO CHIUSI, IL TERZO

19 febbraio - MILANO - L'impatto previsto del Coronavirus sui conti di Pirelli ''al
Continua

LA RUSSIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CITTADINI CINESI, NON UNO ESCLUSO.

19 febbraio - PECHINO - ''Non e' un bando totale agli scambi tra persone dei due
Continua

BOLLETTINO DI GUERRA CORONAVIRUS: AD OGGI, 2004 MORTI E 74.000

19 febbraio - Sale a quota 2.004 il bilancio totale dei morti per malattia da nuovo
Continua

INCHIODATA DEL PIL DELLA CINA, FABBRICHE APERTE SONO SOLO IL

19 febbraio - La crescita del Pil in Cina potrebbe frenare a +3,5% nel primo
Continua

LA RUSSIA PREPARA UN PIANO PER RIDURRE DANNI DA BLOCCO FORNITURE

18 febbraio - MOSCA - La Russia sta preparando un piano d'azione per ridurre al minimo
Continua

ANCHE CHANEL CANCELLA LE SFILATE DEL PROSSIMO 21 MAGGIO A PECHINO

18 febbraio - Il CORONAVIRUS non risparmia l'industria della moda. Oltre a Prada, che
Continua

CORONAVIRUS: PRADA RINVIA A DATA DA DESTINARSI LE SFILATE IN

18 febbraio - Anche Prada, dopo la rinuncia di Chanel Metiers d'Art a sfilare a
Continua

GRANDI DIFFICOLTA' PER LE IMPRESE STRANIERE IN CINA: IMPIANTI FERMI

18 febbraio - PECHINO - Le imprese straniere stanno avendo grandi difficolta' nel far
Continua

STUDIO USA: 5.000.000 DI AZIENDE A RISCHIO NEL MONDO PER COLPA DEL

18 febbraio - Il coronavirus potrebbe avere un impatto sull'economia globale e
Continua

SALONE INTERNAZIONALE DELL'AUTO DI PECHINO RINVIATO A DATA DA

18 febbraio - PECHINO - Anche il Beijing auto show, il piu' grande evento dell'anno
Continua

INDICE ZEW PRECIPITA: LA GERMANIA VEDE NERISSIMO, CROLLO GLOBALE

18 febbraio - Brusco calo a febbraio dell'indice Zew, che è l'indice di fiducia delle
Continua

MEGA BOOM DELL'OCCUPAZIONE IN GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT

18 febbraio - LONDRA - L'economia britannica ha creato posti di lavoro a un ritmo
Continua

542 MALATI DI CORONAVIRUS SULLA NAVE DA CROCIERA DIAMOND PRINCESS

18 febbraio - Altre 88 persone a bordo della nave da crociera Diamond Princess,
Continua

BENETTON PROVANO A VENDERE AUTOSTRADE PER L'ITALIA (CAUSE

17 febbraio - ''Fonti ben informate e vicine al dossier confermano che la famiglia
Continua

SECONDO IL PD, LA MAGGIORANZA VA ''STABILIZZATA'' ALLARGANDOLA

17 febbraio - ''Il ragionamento di Bettini, alias Zingaretti, secondo cui la
Continua

CINA: GOVERNO DECIDE CHE TUTTI I PEDAGGI NELL'INTERA RETE VIARIA

17 febbraio - PECHINO - Il governo cinese deve essersi reso conto che l'epidemia di
Continua

UN ITALIANO MALATO TRA I PASSEGGERI EVACUATI DALLA DIAMOND PRINCESS

17 febbraio - Un italiano che si trovava a bordo della Diamond Princess, la nave
Continua

EPIDEMIA CORONAVIRUS DILAGA SULLA NAVE DIAMOND PRINCESS: 454 MALATI

17 febbraio - TOKYO - I test hanno accertato altri 99 contagiati sulla nave da
Continua

SALVINI: VOGLIONO CANCELLARE I DECRETI SICUREZZA. PAZZESCO.

17 febbraio - ''Pazzesco. Con tutti i problemi che ci sono in Italia qual e' la loro
Continua

BMW CHIUDE TRE FABBRICHE IN CINA PER COLPA DEL CORONAVIRUS

30 gennaio - Bmw sta chiudendo tre delle sue fabbriche nella città cinese di
Continua
Precedenti »