67.742.421
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INDIA, CORTE SUPREMA: DUE MARO' INDAGATI COME TERRORISTI RISCHIANO LA PENA DI MORTE E L'ACCORDO DI MONTI ''NON VALE''.

venerdì 26 aprile 2013

New Delhi - Nonostante le obiezioni sollevate dalla difesa dei due maro' e dalle stesse autorita' italiane, la Corte Suprema dell'India ha disposto l'affidamento alla Nia, la polizia anti-terrorismo nazionale, delle indagini sul duplice omicidio di cui sono accusati Massimiliano Latorre e Salvatore Girone: lo ha reso noto l'emittente televisiva 'NdTv'.

Il presidente del massimo organismo giudiziario indiano Altamas Kabir, a capo di una sezione di tre giudici, ha letto una breve ordinanza scritta in cui si dice che ''non e' responsabilita' della Corte Suprema decidere quale tipo di agenzia di polizia utilizzare per le indagini''.

I giudici hanno quindi lasciato al governo la facolta' di usare l'organismo ''piu' appropriato'' e anche la scelta delle leggi da applicare. L'Italia aveva contestato duramente il ricorso a una legge sulla sicurezza marittima (Sua Act) che prevedeva sulla carta fino a una possibile pena di morte. La Corte ha poi detto che ''il tribunale speciale'' che dovra' giudicare i due maro' ''deve essere esclusivamente dedicato a quel caso'' e ''dovra' operare con ritmo quotidiano''. Tali condizioni erano gia' state stabilite nella sentenza del 18 gennaio in cui si trasferiva la giurisdizione dallo stato del Kerala a New Delhi.

Su richiesta dell'avvocato dei maro' Mukul Rohatgi, il giudice Kabir ha aggiunto peraltro nella sua ordinanza che l'Italia ha la possibilita' di presentare ricorso ''nelle sedi appropriate'' contro l'utilizzazione della Nia. E' stato anche precisato che i due fucilieri rimangono in liberta' su cauzione e che continueranno a risiedere nell'ambasciata d'Italia a New Delhi.

L'Italia il 16 aprile scorso aveva depositato una memoria nella quale eccepiva la mancanza di giurisdizione sul caso da parte della stessa Nia, e contestava il riferimento, contenuto nella relazione preliminare stilata da quest'ultima, a una legge del 2002 in materia marittima che prevede la pena di morte per atti di terrorismo o di pirateria coinvolgenti navi battenti la bandiera indiana: reclamava pertanto l'eliminazione di tale riferimento dal testo, e la conseguente attribuzione dell'inchiesta alla Cbi, la comune polizia criminale.

Tutte le richieste sono pero' state respinte.

La Corte ha ordinato alla Nia non soltanto di mantenere la titolarita' delle indagini, ma altresi' di "completarle speditamente". Ha inoltre ribadito che la competenza esclusiva a giudicare Latorre e Girone resta alla Patiala House Court di New Delhi, uno speciale collegio istituito ad hoc in relazione alla vicenda. La pronuncia, attesa per ieri, era stata rinviata di 24 ore per l'assenza dall'aula del procuratore generale. La possibilita' quanto meno teorica che la pena capitale sia inflitta ai maro', qualora riconosciuti colpevoli dell'uccisione di due pescatori il 15 febbraio 2012 al largo della costa dello Stato sud-occidentale del Kerala, contrasta con il solenne impegno in senso opposto, assunto personalmente circa due settimane fa dal premier Manmoan Singh con l'omologo italiano Mario Monti. 

RED.


INDIA, CORTE SUPREMA: DUE MARO' INDAGATI COME TERRORISTI RISCHIANO LA PENA DI MORTE E L'ACCORDO DI MONTI ''NON VALE''.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MODENA / SCOPERTI 33 MILIONI DI EURO DI EVASIONE FISCALE NELLA CITTA' PIU' PIDDINA D'ITALIA

MODENA / SCOPERTI 33 MILIONI DI EURO DI EVASIONE FISCALE NELLA CITTA' PIU' PIDDINA D'ITALIA

 
LA LEGA A CAPO DELLA COMMISSIONE CONTROLLO SPIONI? GIORGETTI SMENTISCE. (TUTTE LE VOLTE CHE LA LEGA NEGA, POI SUCCEDE)

LA LEGA A CAPO DELLA COMMISSIONE CONTROLLO SPIONI? GIORGETTI SMENTISCE. (TUTTE LE VOLTE CHE LA LEGA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »