63.974.523
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ANCHE LA GRANDE STAMPA FRANCESE CONTRO PAPA FRANCESCO: ''LE SUE DICHIARAZIONI LO METTONO NELLA LINEA DEL MARXISMO''

sabato 7 dicembre 2013

Lugano - Papa Francesco non smette di sorprendere, si legge nel sito web del giornale francese Courrier International: “Le sue recenti dichiarazioni sul fatto che gli uomini sono “schiavi che devono liberarsi dalle strutture economiche e sociali che li riducono in schiavitù” lo mettono nella linea diretta del marxismo.

Va ricordato che nel “Manifesto del partito comunista”, Marx e Engels facevano appello alla rivoluzione in questi termini : “I proletari hanno da perdere solo le loro catene. Hanno tutto da guadagnare.”

I segnali, le dichiarazioni e le prese di posizione del Pontefice dal giorno della sua elezione, nel marzo scorso, mostrano un uomo che si situa con risolutezza dalla parte dei poveri, degli esclusi, di chi è stato danneggiato dall’economia liberale.

Nella sua esortazione apostolica resa pubblica il 26 novembre, Papa Francesco stigmatizza la nuova tirannia del capitalismo selvaggio. Il giorno dopo, in un’intervista diffusa in esclusiva dal canale argentino TN TV, il Papa aveva denunciato una società che getta nella disoccupazione molti giovani e non si cura delle persone anziane : “Viviamo in un sistema internazionale ingiusto, al centro del quale domina il re denaro […] E’ una cultura dell’usa e getta, che respinge sia i giovani che i vecchi. In alcuni paesi europei […] un’intera generazione di giovani è privata della dignità procurata dal lavoro.”

Articolo pubblicato da TicinoLive.ch

Testo originale:

Le pape ressuscite la théologie de la libération

François n'en finit pas d'étonner ses ouailles et le monde. Ses déclarations récentes sur le fait que les hommes sont des esclaves devant "se libérer des structures économiques et sociales qui [les] réduisent à l'esclavage" le placent dans la ligne directe du marxisme. Pour mémoire, dans le Manifeste du Parti communiste, Marx et Engels appellent en ces termes à une révolution : "Les prolétaires n'y ont à perdre que leurs chaînes. Ils ont un monde à y gagner."

Les signes, les propos, les prises de position du pape depuis son élection, en mars 2013, montrent un homme qui se situe résolument du côté des pauvres, des exclus, des "endommagés" de l'économie libérale. Dans son exhortation apostolique, rendue publique le 26 novembre, il stigmatise la "nouvelle tyrannie" du capitalisme sauvage. Le lendemain, dans une interview diffusée en exclusivité par la chaîne argentine TN TV [rappelons que le pape est argentin], il dénonce une société qui jette au chômage nombre de jeunes et néglige les personnes âgées. "Nous vivons dans un système international injuste, au centre duquel trône l'argent-roi." "C'est une culture du jetable, qui rejette les jeunes comme les vieux. Dans certains pays d'Europe, […] toute une génération de jeunes gens est privée de la dignité que procure le travail", déclare-t-il.

link: http://www.courrierinternational.com/dessin/2013/11/28/le-pape-ressuscite-la-theologie-de-la-liberation 


ANCHE LA GRANDE STAMPA FRANCESE CONTRO PAPA FRANCESCO: ''LE SUE DICHIARAZIONI LO METTONO NELLA LINEA DEL MARXISMO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

papa   Francesco   teologia   liberazione   marxismo   Marx   Engels   Courrier International    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI ZUCCHERO

LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI

lunedì 15 ottobre 2018
"Sono molto preoccupato per il futuro del comparto e della produzione dello zucchero in Italia. Faremo di tutto per aiutare i nostri produttori". Cosi' il ministro delle Politiche agricole Gian Marco
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI IMPRENDITORI SONO D'ACCORDO)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
 
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
 
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCIOPERI SELVAGGI DEI TRASPORTI A TORINO, FIRENZE E PISA (CON CORTEI) E NESSUN TELEGIORNALE NE PARLA

SCIOPERI SELVAGGI DEI TRASPORTI A TORINO, FIRENZE E PISA (CON CORTEI) E NESSUN TELEGIORNALE NE PARLA

 
I SONDAGGI CONTINUANO A CONFERMARLO: IL CENTRODESTRA DAVANTI AL CENTROSINISTRA NELLE INTENZIONI DI VOTO (EFFETTO LETTA)

I SONDAGGI CONTINUANO A CONFERMARLO: IL CENTRODESTRA DAVANTI AL CENTROSINISTRA NELLE INTENZIONI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!