57.671.192
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

STALLO IN GRECIA TRA LA TROIKA E IL GOVERNO FILO-TROIKA: RINVIATO TUTTO AL 17 DICEMBRE (PRESIDIO DAVANTI AL PARLAMENTO)

sabato 7 dicembre 2013

ATENE - Le trattative tra il governo greco e la troika (Fmi, Ue e Bce) sullo stato dell’economia greca e l'attuazione delle misure considerate indispensabili dai creditori internazionali per dare la via libera all'assegnazione della tranche da un miliardo di euro sarebbero a un punto di stallo e i rappresentanti dei creditori della Grecia - i tedeschi Matthias Mors e Clauss Mazuch e il danese Paul Tomsen - potrebbero tornare ad Atene martedì prossimo dopo la riunione dell'Eurogruppo. Secondo quanto riferiscono i giornali, le decisioni sulle questioni ancora in sospeso potrebbero essere prese il 17 dicembre durante la riunione del Gruppo di Lavoro dell'Eurogruppo.

Intanto, in un'aula del Parlamento quasi deserta, prosegue il dibattito sul bilancio del 2014 sul quale non mancano gli attacchi e i moniti di qualche deputato della coalizione governativa al ministro delle Finanze, Yannis Stournaras, diventato ormai il capro espiatorio su cui tutti sfogano la propria rabbia. La votazione sul bilancio si svolgerà domani sera a mezzanotte, dopo gli interventi molto attesi del primo ministro Antonis Samaras e del leader di Syriza, il maggiore partito d’opposizione, Alexis Tsipras. Già da domani pomeriggio e sino alla mezzanotte, la centrale piazza Syntagma, antistante il Parlamento, sarà affollata dai cittadini convocati dai maggiori sindacati del Paese Adedy e Gsee in segno di protesta contro il governo.

Fonte notizie:Ansa


STALLO IN GRECIA TRA LA TROIKA E IL GOVERNO FILO-TROIKA: RINVIATO TUTTO AL 17 DICEMBRE (PRESIDIO DAVANTI AL PARLAMENTO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Grecia   Atene   Troika   governo   sindacati   opposizione   Samaras   Tsipras   Syntagma  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars
Continua
 
IL COMMISSARIO UE AVRAMOPOULOS (ALLE MIGRAZIONI) SOTTO INCHIESTA CON ALTRI 10 LEADER POLITICI GRECI PER CORRUZIONE

IL COMMISSARIO UE AVRAMOPOULOS (ALLE MIGRAZIONI) SOTTO INCHIESTA CON ALTRI 10 LEADER POLITICI GRECI

mercoledì 7 febbraio 2018
ATENE - L'invio del fascicolo d'inchiesta su gravissimi casi di corruzione dalla procura della Corte suprema di Atene al Parlamento greco, che coinvolgerebbero dieci tra ex premier e ministri greci e
Continua
BREVE STORIA DELLA ''FLAT TAX'' DAI TEMPI DI RONALD REAGAN ALLA PROPOSTA FISCALE DELLA LEGA DI OGGI: ECCO COME FUNZIONA

BREVE STORIA DELLA ''FLAT TAX'' DAI TEMPI DI RONALD REAGAN ALLA PROPOSTA FISCALE DELLA LEGA DI

martedì 30 gennaio 2018
Un schizzo su un tovagliolo del ristorante. La leggenda narra che l’allora giovane e sconosciuto Arthur Laffer spiegò la sua teoria economica a Ronald Reagan (un altro presidente tanto
Continua
 
IL NAZIONALISMO CONTINUA A VINCERE IN EUROPA: ELETTO ZEMAN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, UN VERO PATRIOTA

IL NAZIONALISMO CONTINUA A VINCERE IN EUROPA: ELETTO ZEMAN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CECA, UN

martedì 30 gennaio 2018
PRAGA - La svolta a loro favore che le oligarchie burocratiche a capo della Ue tanto volevano e  attendevano non c'è stata: presidente della Repubblica ceca restera' Milos Zeman, il
Continua
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ESPLODE LA DISOCCUPAZIONE IN FRANCIA: E' AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 1998. CRESCE ANCHE IL LAVORO IN NERO (ARRIVATO AL 33%)

ESPLODE LA DISOCCUPAZIONE IN FRANCIA: E' AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 1998. CRESCE ANCHE IL LAVORO IN
Continua

 
IL DECLINO DI OBAMA: NON RIESCE AD AFFRONTARE I GRAVI PROBLEMI DEL MONDO E  SI LAMENTA. SI', DELL'IPHONE...

IL DECLINO DI OBAMA: NON RIESCE AD AFFRONTARE I GRAVI PROBLEMI DEL MONDO E SI LAMENTA. SI',
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!