67.636.613
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ADAM SHAW, EDITORIALISTA DI FOX NEWS: ''COME OBAMA SNOBBA INGHILTERRA E ISRAELE, IL PAPA COLPISCE I CATTOLICI PRATICANTI''

venerdì 6 dicembre 2013

Papa Francesco sta assistendo a un aumento popolarità paragonabile al modo in cui Barack Obama è stato salutato da tutto il mondo nel 2008. E proprio come il presidente Obama è stato una delusione per l'America, Papa Francesco si rivelerà un disastro per la Chiesa cattolica.

I miei colleghi cattolici dovrebbero essere sospettosi di quanto i bastioni di anti- cattolicesimo nei media di sinistra siano innamorati di lui. Molto della sua popolarità è dovuta alla sua 'compassione' e 'umiltà', ma baciare e abbracciare i bambini malati non è una grande novità. Ogni papa nella memoria recente ha fatto lo stesso, ma solo ora sono i media prestano attenzione. Benedetto XVI e Giovanni Paolo II hanno rifiutato di piegarsi all'agenda liberale, e così le manifestazioni di tenerezza non facevano notizia.

Ma Francesco sta suonando la ritirata per la Chiesa cattolica, assicurandosi le sue dottrine più controverse siano sussurrate e non urlate - e quindi non stupisce che il New York Times ne sia innamorato.

Dagospia ha tradotto - perfettamente -  l'articolo di Adam Shaw per "Foxnews"  (si può leggere in inglese qui: www.foxnews.com). Un'analisi spietata su due leader mondiali, papa Francesco e Obama, che non lascia vie di scampo: sono sulla strada sbagliata. Tutti e due. Da leggere.

"Proprio come il presidente Obama ama scusarsi a nome dell'America, a Papa Francesco piace a scusarsi in nome della Chiesa cattolica, pensando che per la Chiesa sia meglio essere passiva e non offendere la sensibilità di nessuno. Nelle sue interviste con quei media di sinistra che cerca di impressionare, Francesco ha detto che la Chiesa ha bisogno di smettere di essere 'ossessionata' da aborto e matrimonio gay, e invece di cercare di convertire le persone, 'abbiamo bisogno di conoscere l'altro, ascoltare l'altro e migliorare la nostra conoscenza del mondo che ci circonda'.

Questo approccio molto soft, quello di non fare tante storie, è stato già provato prima, e ha fallito. Il Concilio Vaticano II del 1960 mirava ad "aprire le finestre" della Chiesa al mondo moderno facendo proprio questo. Il risultato fu la versione cattolica della Nuova Coca-Cola. In tutto l'Occidente, dove si sono fatti sentire gli effetti, i seminari e i conventi si sono svuotati, la frequenza in chiesa è crollata e l'adesione alla dottrina della Chiesa diminuita.

Giovanni Paolo II e Benedetto XVI hanno lavorato duramente per invertire questa tendenza, ma ora Papa Francesco vuole ritornare a quei vecchi tempi. La prova di ciò è la già citata affermazione di Papa Francesco sul fatto che la Chiesa deve essere meno ossessionata da questioni controverse e la necessità di riequilibrare il tutto parlandone meno.

Che Francesco non abbia previsto che questo sarebbe stato tradotto in titoli del tipo "Il Papa dice ai cattolici di tacere su cose che possano offendere Sandra Fluke (un'attivista democratica che voleva obbligare le assicurazioni a coprire i costi per i contraccettivi, ndt)" su tutti i media di sinistra dimostra un'ingenuità spaventosa.

Né i suoi commenti riflettono la realtà. Per anni, la maggioranza dei sacerdoti non osava affrontare argomenti controversi nelle omelie nel timore di ricevere lettere arrabbiate da cattolici "molto esigenti", indignati dal fatto che il loro pastore avesse osato dire qualcosa non in linea con quanto afferma il Partito Democratico.

La maggior parte dei parrocchiani, pertanto, non ha sentito le opinioni della Chiesa su argomenti controversi. Di conseguenza, l'uso della contraccezione è solo leggermente inferiore tra i cattolici rispetto alla popolazione generale, e il sostegno al matrimonio gay è in realtà superiore nei cattolici rispetto alla popolazione generale. Forse parlarne ancora meno non è la risposta giusta?

Nel tentativo di compiacere i media e il mondo moderno, Francesco confonde la loro gioia per rispetto. Proprio come Obama pensava di aver conquistato Putin promettendo un "reset", Francesco pensa che parlando in maniera vuota dei poveri, sarà rispettato. E questo è vuoto - il pontefice ha recentemente chiesto il motivo per cui è una notizia che il mercato azionario scenda, ma non quando un vecchio muore. Quando il tuo leader chiede: "Perché è il giornale non è una lista di necrologi?" ti rendi conto che hai eletto l'uomo sbagliato.

Che effetto sta avendo questo? A tutti noi viene detto che Francesco sta recuperando alla fede molti cattolici che si erano allontanati, ma un recente studio del Pew Research ha dimostrato che in America, il numero di persone che si identificano come cattolici è addirittura diminuito. Lezione: accarezzare l'ego degli odiatori della Chiesa di sinistra non porta più cattolici, ma semplicemente rende la Chiesa meno rispettata.

Francesco asseconda non solo i nemici e mercanti del tempio professionali, ma attacca anche i suoi alleati. Proprio come Obama snobba Gran Bretagna e Israele, Papa Francesco colpisce i cattolici praticanti.

Quindi non solo ha insultato e gravemente danneggiato il lavoro dei gruppi pro-life e pro-matrimonio con i suoi commenti, ma ha anche attaccato i cattolici che frequentano i riti più vecchi come quelli in latino bollati come "troppo ideologizzati" e di rendersi colpevoli di "sfruttamento". Apparentemente il "Chi sono io per giudicare?" qui non si applica.

Sulle questioni internazionali, le dichiarazioni di Francesco sono imbarazzanti. A proposito di comunismo, un'ideologia distruttiva che massacrato milioni di cattolici, ha detto: "Imparare a conoscerlo attraverso una persona coraggiosa e onesta mi ha aiutato. E Ho capito ... un aspetto del sociale, che poi ho trovato nella dottrina sociale della Chiesa".

Non le stesse gentili parole per il libero mercato, invece. Nella sua recente esortazione apostolica ha attaccato il capitalismo sfrenato, definendolo 'una nuova tirannia'. A parte il fatto che non c'è nessuna nazione importante che pratica un capitalismo sfrenato, c'è molta più tirannia nei pozzi neri del socialismo, come l'Argentina di papa Francesco, più che nei luoghi dove predomina il capitalismo.

Nel documento lui rifiuta il libero mercato e chiede ai governi di rivedere i sistemi finanziari in modo che attacchino la disuguaglianza. In tal modo egli si mostra dolorosamente fuorviato sull'economia, non riuscendo a vedere che proprio il libero mercato ha fatto uscire molte persone dalla povertà, mentre il socialismo semplicemente consolida i poveri o li uccide definitivamente.

Come Obama, Francis non è in grado di vedere i problemi che sono veramente mettendo in pericolo la sua gente. Come Obama scambia il fedele per un suo nemico, il nemico per un suo amico, la condiscendenza con il rispetto, il socialismo con la giustizia e il capitalismo con la tirannia.

Come cattolico, mi auguro che il papato di Francesco sia un successo, ma dai suoi primi mesi lui sembra incamminato su un percorso che annulla il grande lavoro di Benedetto XVI e Giovanni Paolo II, ripetendo gli errori del passato".

Adam Shaw


ADAM SHAW, EDITORIALISTA DI FOX NEWS: ''COME OBAMA SNOBBA INGHILTERRA E ISRAELE, IL PAPA COLPISCE I CATTOLICI PRATICANTI''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Obama   Papa   Francesco   delusione   Gran Bretagna   Israele   Chiesa   cattolica  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
USA AUSTRALIA AUSTRIA POLONIA REPUBBLICA CECA UNGHERIA BULGARIA ISRAELE CROAZIA SLOVACCHIA: NO AL GLOBAL COMPACT ONU

USA AUSTRALIA AUSTRIA POLONIA REPUBBLICA CECA UNGHERIA BULGARIA ISRAELE CROAZIA SLOVACCHIA: NO AL

mercoledì 28 novembre 2018
L'accusa di "isolazionismo" scagliata contro il governo Conte per avere deciso di dare la parola al Parlamento circa l'adesione o meno dell'Italia alla proposta Onu sull'immigrazione è
Continua
 
SCOPERTO UN PIANO PER UCCIDERE IL NUOVO PRESIDENTE DEL BRASILE, JAIR BOLSONARO CHE INTANTO PREPARA IL SUO NUOVO GOVERNO

SCOPERTO UN PIANO PER UCCIDERE IL NUOVO PRESIDENTE DEL BRASILE, JAIR BOLSONARO CHE INTANTO PREPARA

venerdì 2 novembre 2018
BRASILE - Il generale della riserva Augusto Heleno, futuro ministro della Difesa del governo del presidente eletto Jair Bolsonaro, ha dichiarato oggi che i servizi di intelligence del Brasile hanno
Continua
CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC. SOSPETTI DI SPIONAGGIO

CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC.

venerdì 23 febbraio 2018
WASHIGTON - I regolatori statunitensi hanno bloccato l'acquisizione da parte di un fondo cinese appoggiato dallo Stato della Cina dell'azienda texana Xcerra, produttrice di apparecchiature per il
Continua
 
SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO, LA GERMANIA!

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO,

martedì 13 febbraio 2018
LONDRA - La domanda è molto semplice: qual e' il paese europeo che viola piu' norme comunitarie? Molti diranno che e' l'Italia e cosi facendo commetterebbero un colossale
Continua
IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO ESSERE ESPULSI

IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO

martedì 12 dicembre 2017
BERLINO - Il ministro dell'Interno tedesco, il cristiano democratico Thomas de Maizière (della Cdu, partito di orientamento cristiano simile alla vecchia Dc italiana), in un'intervista
Continua
 
INCHIESTA PENSIONI /  PD AFFERMA CHE L'ETA' PENSIONABILE VA ADEGUATA ALL'ESPETTATIVA DI VITA, O L'INPS CROLLA. E' FALSO!

INCHIESTA PENSIONI / PD AFFERMA CHE L'ETA' PENSIONABILE VA ADEGUATA ALL'ESPETTATIVA DI VITA, O

venerdì 1 dicembre 2017
In Italia, i media main stream continuano a martellare l’opinione pubblica sul fatto che il sistema pensionistico italiano sia troppo “generoso” e che non sia più sostenibile
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA NSA AMERICANA SPIA - PER ORDINE DEL ''PREMIO NOBEL'' OBAMA - 5 MILIARDI DI CELLULARI OGNI GIORNO E LI LOCALIZZA.

LA NSA AMERICANA SPIA - PER ORDINE DEL ''PREMIO NOBEL'' OBAMA - 5 MILIARDI DI CELLULARI OGNI GIORNO
Continua

 
ESPLODE LA DISOCCUPAZIONE IN FRANCIA: E' AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 1998. CRESCE ANCHE IL LAVORO IN NERO (ARRIVATO AL 33%)

ESPLODE LA DISOCCUPAZIONE IN FRANCIA: E' AL LIVELLO PIU' ALTO DAL 1998. CRESCE ANCHE IL LAVORO IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »