45.229.161
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SCIOPERO GENERALE DELLE FERROVIE IN SPAGNA! LAVORATORI CONTRO I TAGLI IMPOSTI DALLA COMMISSIONE EUROPEA (AL GOVERNO)

giovedì 5 dicembre 2013

MADRID - Forti disagi nei servizi ferroviari spagnoli per uno sciopero di 24 proclamato per oggi  a sorpresa dai sindacati contro il progetto Governativo di "spezzettare" in quattro società la Renfe, l'azienda pubblica che gestiscei servisi ferroviario. Per lo stesso motivo è stato convocato un altro sciopero per il giorno 20 dicembre. La Renfe ha comunicato che sono garantiti i servizi minimi.

Nell'ambito delle misure anticirisi imposte dalla Commissione Europea alla Spagna, il governo conservatore di Mariano Rajoy ha approvato il 27 settembre scorso la divisione della società pubblica "Renfe Operadora" in quattro sicietà statali: Renfe Viajeros, Renfe Mercancias, Renfe Fabricacion e Mantenimiento, e Renfe Alquiler de Material Ferroviario (treni, locomotive, vagoni). Con questo processo si intende preparare la compagnia all'apertura graduale della concorrenza nel settore da parte di privati, che però potrebbero produrre molte migliaia di licenziamenti.

I sindacati spagnoli - che a ottobre avevano già indetto la mobiltazione - contestano il progetto governativo in quanto a loro giudizio avrebbe ripercussioni gravissime nell'occupazione, nelle condizioni di lavoro per i dipendenti e nel servizio nei confronti dell'utenza. Le ferrovie spagnole hanno già oggi un basso livello di manutenzione e molti treni viaggiano con solo un macchinista. Tagli ulteriori al personale produrrebbero un disastro, commentano i sindacati dei ferrovieri.

Redazione Milano


SCIOPERO GENERALE DELLE FERROVIE IN SPAGNA! LAVORATORI CONTRO I TAGLI IMPOSTI DALLA COMMISSIONE EUROPEA (AL GOVERNO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Spagna   Ue   Commissione Europea   trasporti   sciopero   treni   ferrovieri   sindacati  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
LES ECHOS: ''IL 50% DEGLI ITALIANI PRONTO A VOTARE PARTITI NO-UE NO-EURO E L'80% DEGLI IMPRENDITORI E' CONTRO L'UNIONE''

LES ECHOS: ''IL 50% DEGLI ITALIANI PRONTO A VOTARE PARTITI NO-UE NO-EURO E L'80% DEGLI IMPRENDITORI

martedì 14 marzo 2017
PARIGI - Il tema del rifiuto sempre più vasto e profondo da parte degli italiani nei confronti della Ue è assente dalla stampa nazionale, come fosse una questione marginale.
Continua
VISTO DA VICINO / GEERT WILDERS, L'UOMO CHE DOMANI POTREBBE SFERRARE IL COLPO DEL KO ALL'UNIONE EUROPEA

VISTO DA VICINO / GEERT WILDERS, L'UOMO CHE DOMANI POTREBBE SFERRARE IL COLPO DEL KO ALL'UNIONE

martedì 14 marzo 2017
AMSTERDAM - "Il mio idolo - ha detto in un'occasione - è Oriana Fallaci: capì il pericolo musulmano". Classe 1963, cattolico di formazione, nemico dell'immigrazione selvaggia, degli
Continua
 
SE VINCE MARINE LE PEN... CAMBIERA' L'ITALIA (OLTRE LA FRANCIA): BENEFICO RITORNO ALLA LIRA (ANALISTI FINAZIARI GLOBALI)

SE VINCE MARINE LE PEN... CAMBIERA' L'ITALIA (OLTRE LA FRANCIA): BENEFICO RITORNO ALLA LIRA

lunedì 13 marzo 2017
Se Marine Le Pen dovesse vincere le elezioni presidenziali francesi di aprile e maggio, i mercati reagirebbero con un picco di volatilità per gli asset francesi dovuto all'incertezza e un
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ANCHE LA ROMANIA SI RIBELLA ALL'UNIONE EUROPEA! NO ALL'AUMENTO DELLE TASSE CHE VORREBBERO UE-FMI

ANCHE LA ROMANIA SI RIBELLA ALL'UNIONE EUROPEA! NO ALL'AUMENTO DELLE TASSE CHE VORREBBERO UE-FMI

 
LA NSA AMERICANA SPIA - PER ORDINE DEL ''PREMIO NOBEL'' OBAMA - 5 MILIARDI DI CELLULARI OGNI GIORNO E LI LOCALIZZA.

LA NSA AMERICANA SPIA - PER ORDINE DEL ''PREMIO NOBEL'' OBAMA - 5 MILIARDI DI CELLULARI OGNI GIORNO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!