72.387.489
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''IN ITALIA IL PRIMO EFFETTO E' STATO MATEMATICO: HA RADDOPPIATO IL COSTO DELLA VITA'' DAVIDE MURA SPIEGA L'EURO-CRAC

mercoledì 4 dicembre 2013

Ormai non è più un peccato definirsi euroscettici. L’euroscetticismo in verità è semplice realismo, e il realismo non può che essere indice di serietà argomentativa. La realtà è che nessuno è più disposto a bersi le panzane pro-euro che ci hanno rifilato in tutti questi anni, volte a dipingerci la moneta unica come la panacea di tutti i mali. La verità è che l’euro è l’origine di tutti i mali. Quanto meno per come è stato adottato e per le sovrastrutture burocratiche che lo dominano.

FASE UNO

Un primo effetto dell’introduzione dell’euro, per l’Italia, è stato il matematico raddoppio del costo della vita. L’euro venne cambiato con la lira a un rapporto di 1936,27 lire per 1 euro. Tuttavia, tutto ciò che costava 1000 lire, venne portato a 1 euro, per effetto dell’inganno psicologico della parità (inesistente) tra 1000 lire e 1 euro. Ci fu dunque una prima ondata speculativa, dovuta al cambio di valuta, che comportò una drastica riduzione del potere d’acquisto dei salari. Ma era solo l’inizio del tracollo.

FASE DUE

Pochi sanno che in realtà l’euro è una moneta straniera, adottata dall’Italia a seguito della firma di una serie di trattati europei, che richiedono tra le altre cose il rispetto rigido di alcuni parametri finanziari, tra cui un tetto massimo di disavanzo pubblico pari al 3% del PIL, e un debito pubblico che non deve superare il 60% del PIL. Due parametri che hanno rappresentato e tuttora rappresentano la più importante cessione di sovranità economica dello Stato italiano a favore dell’Europa, il cui Governo non è espressione del voto democratico dei cittadini europei ma è una struttura complessa dai tratti marcatamente burocratici, in cui siedono rappresentanti nominati dai governi nazionali, ma che da questi sono indipendenti.

FASE TRE

Dunque con l’euro, l’Italia ha perso molto più del potere di coniare monete. Senza scomodare i complotti finanziari, il signoraggio e via dicendo, si può tranquillamente affermare che con l’introduzione dell’euro l’Italia ha perso la propria sovranità economica e monetaria, e cioè la capacità e il potere di attuare politiche monetarie ed economiche che un qualche modo potessero tutelare gli interessi dell’economia italiana. Da una parte il divieto europeo di favorire le aziende nazionali (e dunque l’economia nazionale), dall’altra l’utilizzo di una moneta straniera, connessa alla rigida osservanza dei parametri di Maastricht, hanno creato un mix velenoso per la nostra economia. Il cambio sfavorevole euro/lira ha poi dato il colpo di grazia. L’effetto? Una progressiva deindustrializzazione del nostro paese a favore di economie prive di regole, o peggio una colonizzazione dell’industria italiana, con il sempre più frequente passaggio di pezzi pregiati dei nostri assets privati e pubblici (compreso il know how) in mano a pacchetti azionari stranieri (molto spesso di nazioni europee che dall’euro hanno tratto più benefici che svantaggi).

FASE QUATTRO

In questo contesto negativo naturalmente non manca di incidere una classe politica non altezza, ipocritamente europeista, e priva della necessaria cultura identitaria, che avrebbe permesso altrimenti una maggiore tutela degli interessi italiani anche a fronte dell’adozione della moneta unica.

FASE CINQUE: LA SOLUZIONE

Naturalmente siamo ancora in tempo per rimediare. L’Italia si trova in una situazione socialmente ed economicamente drammatica. E una buona parte dei guai che ci sono piovuti addosso arrivano proprio dalle strutture europee. Sarebbe perciò opportuno riconsiderare l’adesione del nostro paese, quanto meno alla moneta unica. Ferma restando l’adesione dell’Italia all’Europa, credo e sono convinto che la nostra classe politica, se solo avesse un minimo di lungimiranza e avesse maggiormente a cuore l’economia nazionale, dovrebbe rinegoziare il rispetto dei parametri di Maastricht, e dovrebbe riappropriarsi della piena sovranità economica e monetaria, unendo quest’ultima a una profonda riforma delle istituzioni italiane, che svecchiasse e alleggerisse la burocrazia e introducesse il federalismo e il presidenzialismo, con un rinnovato sistema elettorale. Diversamente non ci resta che attendere l’esaurirsi del processo di colonizzazione economica e sociale e la conseguente fine dell’Italia in quanto nazione e Stato sovrano e indipendente.

Davide Mura - Critica Libera.


''IN ITALIA IL PRIMO EFFETTO E' STATO MATEMATICO: HA RADDOPPIATO IL COSTO DELLA VITA'' DAVIDE MURA SPIEGA L'EURO-CRAC


Cerca tra gli articoli che parlano di:

euro   PIl   Italia   debito   pubblico   Europa   cambio   lira   UE   Davide   Mura    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E' CERTEZZA DEL DIRITTO

DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E'

lunedì 18 novembre 2019
BERLINO - Terza economia dell'Eurozona, l'Italia vede la propria industria "morire in bellezza". E' quanto afferma il settimanale tedesco "Der Spiegel", commentando la decisione del gruppo
Continua
 
VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO DEL CONTINENTE''

VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO

lunedì 18 novembre 2019
PRAGA - Nel 1989, i cittadini dell'Europa centrale "furono cosi' forti da cambiare il futuro del continente". Lo ha dichiarato il primo ministro ungherese Viktor Orban, in occasione della
Continua
AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

venerdì 15 novembre 2019
 Matteo Salvini ha iniziato il suo intervento al PalaDozza di Bologna criticando la stampa. "Fatemi ringraziare i giornalisti: di voi qui riuniti non c'e' una foto sulle homepage dei due
Continua
 
IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS PRIMO NEI SONDAGGI

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS

lunedì 11 novembre 2019
LONDRA - Ogni mese in Finlandia viene fatto un sondaggio sulla popolarita' dei suoi  partiti politici e anche questo mese il partito anti-immigrati dei True Finns ha visto la sua popolarita'
Continua
INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO, ANCHE IN TOSCANA CADRA'''

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO,

lunedì 11 novembre 2019
In Emilia Romagna, dice il leader leghista Matteo Salvini in una intervista a "La Stampa" pubblicata oggi - "possiamo far cadere il secondo Muro di Berlino. Poi porto il caffe' corretto in ufficio a
Continua
 
GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD HA PAURA DI PERDERE)

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD

giovedì 7 novembre 2019
MILANO - La sinistra emiliano-romagnola "con l'avvicinarsi delle elezioni regionali non sa piu' cosa inventarsi per contrastare la 'politica dei fatti e delle azioni' del centrodestra e di Matteo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''USCIRE DALL'EURO E TORNARE ALLE VALUTE NAZIONALI'' - PERCHE' E COME FARLO: LO SPIEGA IL NOTO ECONOMISTA A.M.RINALDI

''USCIRE DALL'EURO E TORNARE ALLE VALUTE NAZIONALI'' - PERCHE' E COME FARLO: LO SPIEGA IL NOTO
Continua

 
RIVOLTA DEGLI AGRICOLTORI: BLOCCATA LA FRONTIERA CON L'AUSTRIA AL BRENNERO. BASTA INVASIONE DI PRODOTTI AGRICOLI EUROPEI

RIVOLTA DEGLI AGRICOLTORI: BLOCCATA LA FRONTIERA CON L'AUSTRIA AL BRENNERO. BASTA INVASIONE DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ARRESTATO UNO DEI MANDANTI DELL'OMICIDIO DELLA GIORNALISTA CARUANA

20 novembre - LA VALLETTA - Poche ore dopo la promessa di grazia garantita dal premier
Continua

SALVINI: SCUDO ARCELORMITTAL NOI AL GOVERNO L'AVEVAMO RIMESSO,

19 novembre - La questione dello 'scudo' per ArcelorMittal ''era uno dei motivi delle
Continua

M5S SI RIBELLA A CONTE E INTIMA A DI MAIO DI CONVOCARE VERTICE DI

19 novembre - ''Il Parlamento aveva dato un preciso mandato al Presidente del
Continua

IN ARRIVO ALTA MAREA ECCEZIONALE A VENEZIA: 160 CENTIMETRI ALLARME

15 novembre - VENEZIA - L'ultimo bollettino (ore 8:15) del Centro maree di Venezia ha
Continua

DI MAIO HA PAURA E MINACCIA I SUOI: ''CHI FA POLEMICHE SE NE VADA''

14 novembre - Il capo politico dell'M5s sente odore di scissione e attacca: ''Chi fa
Continua

GOVERNATORE FONTANA: BRUTTO EPISODIO CHE NON RAPPRESENTA LA REALTA'

14 novembre - MILANO - ''Non sono preoccupato, perche' non credo che esista questo
Continua

SONDAGGI/ SUPERMEDIA YOUTREND: CENTRODESTRA 50,6% CON LEGA 33,5%

14 novembre - Buona la performance di Fratelli d'Italia che sfiora il 10%, salendo al
Continua

PIL TERZO TRIMESTRE 2019 EUROZONA: GERMANIA E ITALIA APPAIATE NEL

14 novembre - BRUXELLES - Nel terzo trimestre 2019 il Pil e' salito dello 0,2%
Continua

LAURA COMI E PAOLO ORRIGONI AI DOMICILIARI, ZINGALE IN CARCERE

14 novembre - VARESE - I finanzieri del Nucleo Polizia economico-finanziaria di Milano
Continua

SONDAGGIO: CENTRODESTRA AL 50,2% LEGA AL 33%

14 novembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agora', il programma
Continua

GOOGLE ENTRA NEL SETTORE BANCARIO: OFFRIRA' A BREVE CONTI CORRENTI

13 novembre - Google è pronta a entrare nel settore bancario. Il prossimo anno,
Continua

RENZI LO METTE PER ISCRITTO: IL MIO OBBIETTIVO E' ANNIENTARE IL PD

13 novembre - Lo mette pure per iscritto. Matteo Renzi vuole annientare il Pd.
Continua

IL GOVERNO TEDESCO DI SPACCA SULL'UNIONE BANCARIA: SPD A FAVORE CDU

13 novembre - BERLINO - Il governo tedesco vacilla sempre piu. Raggiunto faticosamente
Continua

GOVERNO SI SPACCA SU EMENDAMENTO PER RIPRISTINO SCUDO LEGALE ALL'EX

13 novembre - ''Lo stop in commissione alla Camera degli emendamenti che ripristinano
Continua

TOTI: GRANDE DOLORE PER CHI HA PERSO LA VITA IN VENETO PER MALTEMPO

13 novembre - GENOVA - ''Grande dolore per chi ha perso la vita in Veneto a causa del
Continua

GOVERNATORE FONTANA OFFRE UOMINI E MEZZI A BASILICATA E VENETO PER

13 novembre - MILANO - ''Questa mattina ho chiamato i governatori di Veneto e
Continua

DIRETTORE ASSOCIAZIONE VENEZIANA ALBERGATORI: UNA DEVASTAZIONE E

13 novembre - VENEZIA - ''E' una devastazione: i danni sono ingentissimi e purtroppo
Continua

MATTEO SALVINI: GOVERNO DEVE DARE 1 MILIARDO A VENEZIA PER I DANNI

13 novembre - ''Un patrimonio dell'umanita' che il governo non puo' ignorare: per i
Continua

SONDAGGIO: LEGA SALE ANCORA, CENTRODESTRA A UN SOFFIO DAL 50%

13 novembre - La Lega si conferma il primo partito e cresce al 32,6% dal 32% dei
Continua

GOVERNATORE FONTANA: PROVENZANO PROVA ACRIMONIA VERSO UNA PARTE

13 novembre - MILANO - ''Provenzano ha espresso concetti sbagliati e mi stupisco che
Continua
Precedenti »