42.104.186
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''IN ITALIA IL PRIMO EFFETTO E' STATO MATEMATICO: HA RADDOPPIATO IL COSTO DELLA VITA'' DAVIDE MURA SPIEGA L'EURO-CRAC

mercoledì 4 dicembre 2013

Ormai non è più un peccato definirsi euroscettici. L’euroscetticismo in verità è semplice realismo, e il realismo non può che essere indice di serietà argomentativa. La realtà è che nessuno è più disposto a bersi le panzane pro-euro che ci hanno rifilato in tutti questi anni, volte a dipingerci la moneta unica come la panacea di tutti i mali. La verità è che l’euro è l’origine di tutti i mali. Quanto meno per come è stato adottato e per le sovrastrutture burocratiche che lo dominano.

FASE UNO

Un primo effetto dell’introduzione dell’euro, per l’Italia, è stato il matematico raddoppio del costo della vita. L’euro venne cambiato con la lira a un rapporto di 1936,27 lire per 1 euro. Tuttavia, tutto ciò che costava 1000 lire, venne portato a 1 euro, per effetto dell’inganno psicologico della parità (inesistente) tra 1000 lire e 1 euro. Ci fu dunque una prima ondata speculativa, dovuta al cambio di valuta, che comportò una drastica riduzione del potere d’acquisto dei salari. Ma era solo l’inizio del tracollo.

FASE DUE

Pochi sanno che in realtà l’euro è una moneta straniera, adottata dall’Italia a seguito della firma di una serie di trattati europei, che richiedono tra le altre cose il rispetto rigido di alcuni parametri finanziari, tra cui un tetto massimo di disavanzo pubblico pari al 3% del PIL, e un debito pubblico che non deve superare il 60% del PIL. Due parametri che hanno rappresentato e tuttora rappresentano la più importante cessione di sovranità economica dello Stato italiano a favore dell’Europa, il cui Governo non è espressione del voto democratico dei cittadini europei ma è una struttura complessa dai tratti marcatamente burocratici, in cui siedono rappresentanti nominati dai governi nazionali, ma che da questi sono indipendenti.

FASE TRE

Dunque con l’euro, l’Italia ha perso molto più del potere di coniare monete. Senza scomodare i complotti finanziari, il signoraggio e via dicendo, si può tranquillamente affermare che con l’introduzione dell’euro l’Italia ha perso la propria sovranità economica e monetaria, e cioè la capacità e il potere di attuare politiche monetarie ed economiche che un qualche modo potessero tutelare gli interessi dell’economia italiana. Da una parte il divieto europeo di favorire le aziende nazionali (e dunque l’economia nazionale), dall’altra l’utilizzo di una moneta straniera, connessa alla rigida osservanza dei parametri di Maastricht, hanno creato un mix velenoso per la nostra economia. Il cambio sfavorevole euro/lira ha poi dato il colpo di grazia. L’effetto? Una progressiva deindustrializzazione del nostro paese a favore di economie prive di regole, o peggio una colonizzazione dell’industria italiana, con il sempre più frequente passaggio di pezzi pregiati dei nostri assets privati e pubblici (compreso il know how) in mano a pacchetti azionari stranieri (molto spesso di nazioni europee che dall’euro hanno tratto più benefici che svantaggi).

FASE QUATTRO

In questo contesto negativo naturalmente non manca di incidere una classe politica non altezza, ipocritamente europeista, e priva della necessaria cultura identitaria, che avrebbe permesso altrimenti una maggiore tutela degli interessi italiani anche a fronte dell’adozione della moneta unica.

FASE CINQUE: LA SOLUZIONE

Naturalmente siamo ancora in tempo per rimediare. L’Italia si trova in una situazione socialmente ed economicamente drammatica. E una buona parte dei guai che ci sono piovuti addosso arrivano proprio dalle strutture europee. Sarebbe perciò opportuno riconsiderare l’adesione del nostro paese, quanto meno alla moneta unica. Ferma restando l’adesione dell’Italia all’Europa, credo e sono convinto che la nostra classe politica, se solo avesse un minimo di lungimiranza e avesse maggiormente a cuore l’economia nazionale, dovrebbe rinegoziare il rispetto dei parametri di Maastricht, e dovrebbe riappropriarsi della piena sovranità economica e monetaria, unendo quest’ultima a una profonda riforma delle istituzioni italiane, che svecchiasse e alleggerisse la burocrazia e introducesse il federalismo e il presidenzialismo, con un rinnovato sistema elettorale. Diversamente non ci resta che attendere l’esaurirsi del processo di colonizzazione economica e sociale e la conseguente fine dell’Italia in quanto nazione e Stato sovrano e indipendente.

Davide Mura - Critica Libera.


''IN ITALIA IL PRIMO EFFETTO E' STATO MATEMATICO: HA RADDOPPIATO IL COSTO DELLA VITA'' DAVIDE MURA SPIEGA L'EURO-CRAC


Cerca tra gli articoli che parlano di:

euro   PIl   Italia   debito   pubblico   Europa   cambio   lira   UE   Davide   Mura    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER E' IN TESTA

DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER

giovedì 1 dicembre 2016
VIENNA - Mentre in Italia si voterà su una controversa riforma della Costituzione, che è la Carta di tutti gli italiani ed è grottesco sia "riformata" da una sola parte come
Continua
 
LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA

LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA

mercoledì 30 novembre 2016
Nella galassia dei repubblicani e' nata una nuova stella: Tomi Lahren, giornalista e opinionista politica, e' una donna di 24 anni che al fascino estetico combina doti oratorie e di persuasioni che
Continua
LEGNATA DELL'OCSE ALLA UE: LA GRAN BRETAGNA CRESCERA' MOLTO DI PIU' DELL'EUROZONA (ENORME SUCCESSO DEL BREXIT)

LEGNATA DELL'OCSE ALLA UE: LA GRAN BRETAGNA CRESCERA' MOLTO DI PIU' DELL'EUROZONA (ENORME SUCCESSO

mercoledì 30 novembre 2016
LONDRA - Negli ultimi giorni tutte le previsioni pessimistiche fatte sui presunti effetti negativi del Brexit sono state smentite dai fatti e adesso anche l'OCSE in un recente rapporto non solo
Continua
 
DONALD TRUMP OTTIENE CHE LE GRANDI FABBRICHE NON SCAPPINO DAGLI USA: SALVATI 1.400 POSTI (E SIAMO SOLO ALL'INIZIO)

DONALD TRUMP OTTIENE CHE LE GRANDI FABBRICHE NON SCAPPINO DAGLI USA: SALVATI 1.400 POSTI (E SIAMO

mercoledì 30 novembre 2016
STATI UNITI - Il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, visitera' Indianapolis in Indiana nella giornata di domani, e annuncera' pubblicamente di aver raggiunto un accordo con il
Continua
QUOTIDIANI ECONOMICI FRANCESI: ''LE BANCHE ITALIANE SONO MARCE, PIENE DI CREDITI DIVENTATI DEL TUTTO INESIGIBILI'' (ADDIO)

QUOTIDIANI ECONOMICI FRANCESI: ''LE BANCHE ITALIANE SONO MARCE, PIENE DI CREDITI DIVENTATI DEL

martedì 29 novembre 2016
PARIGI - Era un'operazione ad alto rischio ed e' partita male: e' questo il lapidario giudizio, su quanto e' accaduto alle azioni di banca Monte dei Paschi di Siena ieri lunedi' 28 novembre alla
Continua
 
SI SCRIVE MPS MA SI LEGGE PD & RENZI: LA BANCA SENESE STA PER FALLIRE PER COLPA DEL PD(DS-PDS-PCI) IN OGNI CASO.

SI SCRIVE MPS MA SI LEGGE PD & RENZI: LA BANCA SENESE STA PER FALLIRE PER COLPA DEL PD(DS-PDS-PCI)

martedì 29 novembre 2016
Ad un passo dal baratro. Con queste poche parole potrebbe essere riassunta la situazione attuale di MPS, una situazione che nulla ha a che vedere con il referendum di domenica prossima, nonostante il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''USCIRE DALL'EURO E TORNARE ALLE VALUTE NAZIONALI'' - PERCHE' E COME FARLO: LO SPIEGA IL NOTO ECONOMISTA A.M.RINALDI

''USCIRE DALL'EURO E TORNARE ALLE VALUTE NAZIONALI'' - PERCHE' E COME FARLO: LO SPIEGA IL NOTO
Continua

 
RIVOLTA DEGLI AGRICOLTORI: BLOCCATA LA FRONTIERA CON L'AUSTRIA AL BRENNERO. BASTA INVASIONE DI PRODOTTI AGRICOLI EUROPEI

RIVOLTA DEGLI AGRICOLTORI: BLOCCATA LA FRONTIERA CON L'AUSTRIA AL BRENNERO. BASTA INVASIONE DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua

MPS SPROFONDA OLTRE OGNI LIMITE: IERI HA PERSO IL 13% IN BORSA

26 novembre - Da lunedi' entra nel vivo il tentativo di salvataggio di Mps con l'avvio
Continua

SALA ANDREBBE AL SENATO SOLO UN GIORNO LA SETTIMANA: ''PRIMA

25 novembre - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ritiene ''positiva'' la presenza dei
Continua

CON COSTI STANDARD LO STATO RISPARMIEREBBE 25 MILIARDI DI EURO

25 novembre - ''Se l'Italia fosse la Lombardia, se tutte le regioni adottassero i
Continua

SPREAD SALE A 190, FANNO PAURA LE BANCHE ITALIANE A UN PASSO DAL

25 novembre - Lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi sale a 190 punti, il
Continua

EFFETTO TRUMP SULLO SHOPPING USA: RECORD DI 2 MILIARDI DI DOLLARI

25 novembre - NEW YORK - Effetto Trump anche sulle vendite, nel giorno del
Continua

SALVINI: ''NON VEDO PROFUGHI, VEDO SOLO OCCUPANTI. CHI DICE NO FA

25 novembre - ''Accogliere donne e bambini in fuga dalla guerra e' un dovere. Ma qua
Continua

CROLLO PRODUTTIVO GENERALE IN ITALIA (LO CERTIFICA L'ISTAT)

25 novembre - Si tratta senza ombra di dubbio di un crollo produttivo generale. A
Continua

RENZI ''SFANCULATO'': LA UE PROMUOVE BRITANNICO VICE DIR.GENERALE

24 novembre - ''La Commissione Ue ha deciso di promuovere a vice-direttore generale
Continua

SKYTG24 E RAINEWS24 SONO LE DUE ''PRAVDE'' DI RENZI: AGCOM INTIMA

24 novembre - Il Consiglio dell'Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni
Continua

+++ALERT+++ PO ESONDA A TORINO CITTA'+++

24 novembre - TORINO - Poco fa a causa delle forti piogge che da diverse ore stanno
Continua

+++MPS PARLA APERTAMENTE DI BAIL IN: ''SAREBBE DI 13 MILIARDI DI

24 novembre - SIENA - Ormai, si parla apertamente di bail in di Mps. Accade
Continua
Precedenti »