62.669.473
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MOSCA ''AVVISA'' GLI OLIGARCHI DELL'UNIONE EUROPEA: AVETE FATTO MOLTO MALE A PROVARE A FREGARE LA RUSSIA, CON L'UCRAINA...

martedì 26 novembre 2013

Mosca - L'Unione europea ha commesso ''un grande errore di valutazione'' a non coinvolgere la Russia nel processo di associazione dell'Ucraina che avrebbe dovuto essere sottoscritto a Vilnius nei prossimi giorni. ''In questa situazione, nessuno si è posto il problema di avviare consultazioni con Mosca, certo non sul diritto dell'Ucraina a firmare questo o un altro accordo -è un paese sovrano e può fare ciò che vuole- ma sulle conseguenze economiche della firma, in Ucraina e probabilmente anche per la Russia'', ha spiegato Konstantin Kosachev, il responsabile della Rossotrudnichestvo, l'agenzia russa da cui dipendono gli affari della Csi e gli istituti di cultura all'estero, e che cura il nuovo sforzo di Mosca per promuovere il 'soft power' all'estero.

''La nostra valutazione è che l'economia dell'Ucraina è troppo debole per competere con quella dell'Ue. Ma se Kiev raggiunge conclusioni differenti, noi le rispetteremo. Tutti però devono capire che se l'accordo viene firmato, accadranno una serie di cose: non si tratta di hard power, di pressioni, è solo economia e la necessità di proteggere i nostri interessi come fanno tutti'', ha aggiunto, ricordando che ''la Russia ha un accordo i libero scambio con l'Ucraina, e questo significa che non abbiamo dogana e su quasi tutti i prodotti non viene applicato alcun dazio, e che quando i beni dell'Ue entreranno in Ucraina i prodotti ucraini, che non andranno certo nei paesi europei, inizieranno a essere esportati in Russia a danno dei nostri produttori''.

''Abbiamo spiegato a Kiev che il problema non è politico ma economico: se aprono i loro confini all'Ue, noi dobbiamo chiudere i nostri. Loro hanno capito che la questione doveva essere riconsiderata. Non so cosa accadrà in futuro, ma il fatto è che hanno deciso di prendere una pausa per fare i conti che non avevano fatto fino a ora'', sottolinea.

In ogni caso, sono proprio i paesi della Comunità degli stati indipendenti, come l'Ucraina, a cui è diretto in via ''prioritaria'' il nuovo impegno di soft power della Russia. Da qui a tre anni, sugli undici nuovi centri di cultura che Mosca aprirà all'estero, altri nove lo saranno nei paesi dell'estero vicino, gli altri due in Turchia e in Romania, spiega Kosachev. Già in tutti i paesi ex sovietici, eccetto i Baltici, Georgia e Turkmenistan, c'è un centro di cultura, in Ucraina tre, in Kazakhstan due.

Quest'anno verrà aperto un secondo centro di cultura in Bielorussia, e un altro, il terzo, in Kazakhstan. Il prossimo anno, un altro ancora in Ucraina e poi altri due in Azerbaigian e in Armenia. E poi, l'anno successivo, un altro in Tagikistan e un altro in Kirghizistan, spiega Kosachev, alla cui agenzia il Cremlino ha deciso di quintuplicare i fondi da qui al 2020, anche se, come ha precisato oggi da Roma, dove ha preso parte insieme al ministro degli esteri Sergei Lavrov al forum di dialogo italo russo organizzato alla Farnesina, queste promesse e la volontà politica che sicuramente esiste poi dovranno fare i conti con i vincoli del bilancio russo.

''Si tratta più di una ripensamento del nostro approccio'', ha detto, anticipando la definizione entro l'anno di una strategia complessiva. ''Ma lo strumento del soft power è oramai diventato uno strumento essenziale della politica estera russa'', afferma. (AdnKornos)


MOSCA ''AVVISA'' GLI OLIGARCHI DELL'UNIONE EUROPEA: AVETE FATTO MOLTO MALE A PROVARE A FREGARE LA RUSSIA, CON L'UCRAINA...


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Mosca   Ue   Ucraina   CSI   Russia    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IN SLOVACCHIA VINCE PER LA PRIMA VOLTA IL PARTITO NAZIONALISTA CHE VUOLE L'IMMEDIATA USCITA DALL'EURO (C'E' DAL 2009)

IN SLOVACCHIA VINCE PER LA PRIMA VOLTA IL PARTITO NAZIONALISTA CHE VUOLE L'IMMEDIATA USCITA
Continua

 
L'UNIONE EUROPEA VA PROCESSATA PER CRIMINI CONTRO L'UMANITA'. GRECIA: SUICIDI +40% OMICIDI +100% SPESA SANITA' -40%.

L'UNIONE EUROPEA VA PROCESSATA PER CRIMINI CONTRO L'UMANITA'. GRECIA: SUICIDI +40% OMICIDI +100%
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!