71.184.560
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GOVERNO DI AVVOLTOI, IL 90% DELLE TREDICESIME SARA' MANGIATO DALLE TASSE (MA A QUELLE DEI POLITICI TOLTO NEANCHE 1 EURO)

domenica 24 novembre 2013

Milano - Tredicesime sempre più leggere: anche quest'anno il monte gratifiche scenderà, fermandosi a 34,2 miliardi. A lanciare l'allarme sulla mensilità aggiuntiva versione 'light' sono Federconsumatori e Adusbef, che calcolano un ribasso dello 0,9% sul 2012, pari a 300 milioni. Come se non bastasse, il 90,9% andrà via tra tasse, bollette e mutuo.

Federconsumatori e Adusbef denunciano così ''il secondo calo delle tredicesime nel biennio 2012-2013''. Le due organizzazioni prevedono cali per tutte le categorie. In particolare stimano che fra tre settimane ai pensionati verranno distribuiti 9,8 miliardi di euro, con un calo dell'1%, ai lavoratori pubblici 9,1 miliardi, per una flessione dell'1,1%, mentre ai privati andranno 15,3 miliardi, in diminuzione dello 0,6%. Le due associazioni ricordano che ''a fine anno, oltre alla busta paga più pesante, arrivano anche le consuete scadenze fiscali, quali tasse, bolli, rate e canoni''. Ecco che, evidenziano, dell'agognata gratifica restano solo 3,1 miliardi di euro (il 9,1%), ''per la prima volta meno di un decimo del monte tredicesime'', da dividere tra risparmi, se possibile, e spese natalizie. Entrambe le organizzazioni puntano il dito soprattutto contro l'Rc auto, che ''mangerà 5,9 miliardi'', i mutui (4,9 mld), bolli per auto e moto (4,1 mld) e bollette (8,1 mld).

Il Natale sarà all'insegna della crisi e molto probabilmente non sarà neanche l'ultimo ma quasi 9 italiani su 10 non rinunceranno ai regali: e' quanto emerge da una ricerca della Confcommercio. Secondo la ricerca oltre il 69% degli intervistati pensa che il Natale sarà festeggiato in maniera dimessa (il 66,4% l'anno scorso) ma l'85,8% degli intervistati fara' doni (era l'86,3 nel 2012). E' consistente la quota di chi si sente più povero rispetto allo scorso anno (oltre il 47%). Gli italiani che pensano che quello del 2013 sia l'ultimo Natale di crisi sono appena il 20% (1,1% ne è sicuro, il 19,5% lo ritiene probabile) mentre il 68,6% ritiene che "certamente" quello del 2013 non sarà l'ultimo di difficoltà economica. Quattro italiani ogni dieci, sottolinea la ricerca, ritengono che la crisi in atto perdurerà per oltre due anni ancora e oltre il 60% non si aspetta la ripresa prima dei prossimi due anni (meno del 5% è dell'idea che la crisi in atto terminerà entro pochi mesi e poco meno del 15% ritiene che si protrarrà un altro anno ancora).

Aumenta la percentuale di coloro che dichiarano di "non" essere intenzionati a fare acquisti per i regali di Natale: (dal 13,7% del 2012 al il 14,2% di oggi).

L'area di difficoltà cresce tra i consumatori con meno di 34 anni, tra quelli che risiedono nelle grandi aree metropolitane di Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli, Bari, e tra i consumatori che risiedono nelle regioni del Nord-Est.

La contrazione che si annuncia ancora una volta per gli acquisti per i regali di Natale, è l'effetto della diminuita capacità di spesa degli italiani e della la minore propensione ad effettuare acquisti in un periodo di crisi ma, sottolinea la Confcommercio, - non è l'effetto di un cambiamento del sentimento dei consumatori verso il Natale in sé, verso ciò che le festività rappresentano e verso la tradizione del regalo.

La percentuale dei consumatori che considera gli acquisti natalizi una "spesa necessaria e piacevole" è in leggero aumento sul 2012 fissandosi al 51,7% contro il 49%. Il 30% circa dei consumatori ritiene gli acquisti per i regali di Natale una spesa "necessaria", ma della quale farebbe volentieri a meno; il 17% circa ritiene gli acquisti per i regali di Natale una spesa del tutto inutile ma che comunque è costretto ad affrontare. Quasi la metà dei consumatori giudica la propria condizione economica peggiore di un anno fa. Il 34,6% degli italiani ritiene che nel 2013 la situazione economica della propria famiglia è diventata "un po' meno buona" rispetto alla condizione del 2012, mentre il 9,8% ritiene che la condizione economica della propria famiglia oggi è diventata "assai meno buona" rispetto a quella dei dodici mesi precedenti. Per il 54,1% la situazione è rimasta stazionaria. Soltanto il 4% degli italiani ritiene che la condizione economica della propria famiglia migliorerà entro i prossimi 12 mesi. Per il 20% circa la condizione economica della propria famiglia peggiorerà ancora nel corso del 2014 mentre per il 72,4% la propria condizione economica resterà pressoché la stessa del 2013. (ANSA)

 

RIP


GOVERNO DI AVVOLTOI, IL 90% DELLE TREDICESIME SARA' MANGIATO DALLE TASSE (MA A QUELLE DEI POLITICI TOLTO NEANCHE 1 EURO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Natale   crisi   regali   spese   famiglia   consumatori   confcommercio   Adusbef    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IN TUTTE LE REGIONI DEL NORD DEL CENTRODESTRA PIU' LA SARDEGNA REFERENDUM PER IL MAGGIORITARIO PURO (PD FURIOSO)

IN TUTTE LE REGIONI DEL NORD DEL CENTRODESTRA PIU' LA SARDEGNA REFERENDUM PER IL MAGGIORITARIO PURO

giovedì 19 settembre 2019
Primo si' in Lombardia al quesito referendario sulla legge elettorale proposto dalla Lega e diretto ad abrogare ogni riferimento al metodo proporzionale nell' attribuzione dei seggi alla Camera e al
Continua
 
ATTILIO FONTANA A PROVENZANO (PD): ''PERCHE' AUTONOMIA SICILIANA VA BENE E QUELLA CHIESTA DA LOMBARDIA E VENETO NO?''

ATTILIO FONTANA A PROVENZANO (PD): ''PERCHE' AUTONOMIA SICILIANA VA BENE E QUELLA CHIESTA DA

giovedì 19 settembre 2019
"Ci faccia capire il ministro Provenzano perché l'autonomia siciliana va bene e quella chiesta sulla base della Costituzione e con referendum popolari da Lombardia e Veneto, non va bene.
Continua
LA CDU TEDESCA RESPINGE IL ''PIANO RICOLLOCAMENTO MIGRANTI'' ANNUNCIATO DAL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO (ADDIO CONTE)

LA CDU TEDESCA RESPINGE IL ''PIANO RICOLLOCAMENTO MIGRANTI'' ANNUNCIATO DAL MINISTRO DELL'INTERNO

giovedì 19 settembre 2019
BERLINO - A differenza di quanto racconta la stampa italiana, le posizioni "accoglienziste" e "vicine al governo Conte sui migranti" della Germania, sono un falso giornalistico. Le posizioni sono
Continua
 
AL PRIMO VOTO SEGRETO ALLA CAMERA, LA MAGGIORANZA PD-M5S-LEU E' BATTUTA CLAMOROSAMENTE: 309 A 235 (PER LE OPPOSIZIONI)

AL PRIMO VOTO SEGRETO ALLA CAMERA, LA MAGGIORANZA PD-M5S-LEU E' BATTUTA CLAMOROSAMENTE: 309 A 235

mercoledì 18 settembre 2019
Al primo voto segreto in Aula, la maggioranza non c'è più. E non si è trattato di una cossetta da nulla, ma di una autorizzazione a procedere all'arresto di un deputato di Forza
Continua
CONTE DIMEZZATO AL SENATO: GRUPPO RENZIANI SI FARA'. ALLEANZA DI GOVERNO (ANTE SCISSIONE) NON HA PIU' LA MAGGIORANZA

CONTE DIMEZZATO AL SENATO: GRUPPO RENZIANI SI FARA'. ALLEANZA DI GOVERNO (ANTE SCISSIONE) NON HA

martedì 17 settembre 2019
Nella narrazione della stampa, in testa il Corriere della Sera ormai pari all'Unità dei "bei tempi andati", dovevano essere solo un manipolo di senatori, in uscita dal Pd verso il gruppo
Continua
 
RENZI FORMA I GRUPPI AUTONOMI ALLA CAMERA E AL SENATO? CONTE-DI MAIO-M5S E QUEL RESTA DEL PD FINISCONO NEL TRITACARNE

RENZI FORMA I GRUPPI AUTONOMI ALLA CAMERA E AL SENATO? CONTE-DI MAIO-M5S E QUEL RESTA DEL PD

lunedì 16 settembre 2019
Oggi hanno "giurato" i sottosegretari del governo Conte, domani Renzi annuncerà la scissione del Pd. Cornuto e mazziato. Sembra la trama di un filmetto anni Settanta con la Fenech e Pozzetto,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SALVINI COME GRILLO: ''EURO CRIMINE CONTRO L'UMANITA', LE ELEZIONI EUROPEE SARANNO UN REFERENDUM CONTRO L'EURO''

SALVINI COME GRILLO: ''EURO CRIMINE CONTRO L'UMANITA', LE ELEZIONI EUROPEE SARANNO UN REFERENDUM
Continua

 
APRONO 2 NEGOZI NE CHIUDONO 3: 60.000 ATTIVITA' DI COMMERCIO E SERVIZI CANCELLATE NEI PRIMI 10 MESI DEL 2013. ECATOMBE.

APRONO 2 NEGOZI NE CHIUDONO 3: 60.000 ATTIVITA' DI COMMERCIO E SERVIZI CANCELLATE NEI PRIMI 10 MESI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

UN OUTSIDER FA TREMARE SANCHEZ IN SPAGNA, SE SCENDE IN CAMPO, E'

20 settembre - MADRID - Inigo Errejon torna a far tremare la sinistra. L'ex dirigente e
Continua

FEDRIGA: GOVERNO ANDATO SOTTO SU DECRETO AMBIENTE

20 settembre - UDINE - ''Questo governo e' gia' in difficolta' e sul decreto Ambiente
Continua

ALLA CAMERA 25 MOLLANO IL PD E VANNO CON RENZI (GLI ALTRI 50

19 settembre - Nasce il gruppo di Italia Viva, il movimento di Renzi, alla Camera. Al
Continua

IL PD ATTACCA L'M5S: IL GOVERNO RISCHIA DI CADERE PER COLPA

19 settembre - Sempre più duro lo scontro dentro la coalizione Pd-M5s-Leu. Ora, è la
Continua

CONTE SPARA BALLE: FALSO CHE IL GOVERNO TEDESCO VUOLE PIGLIARSI GLI

19 settembre - Dopo ''l'enorme disponibilità'' incassata ieri dal Presidente della
Continua

UNA ''RISORSA'' DEL PD ARRIVATA COI BARCONI ROMPE UNA MANO A UN

19 settembre - MILANO - Un libico di 35 anni e' stato arrestato dalla polizia per
Continua

SINDACA RAGGI DA' CASA POPOLARE A NOMADI, GENTE DEL RIONE SI

19 settembre - ROMA - Ancora proteste nella Capitale per l'assegnazione di una casa
Continua

MESSAGGERO CONFERMA PROGETTO SCISSIONE DENTRO M5S (FONTI INTERNE A

19 settembre - Il MESSAGGERO conferma i contenuti dell'articolo a firma di Mario Ajello
Continua

48% DEGLI ITALIANI NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO CONTE. UN VERO RECORD

19 settembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato queasta mattina ad Agorà, il
Continua
PER LA PRIMA VOLTA DOPO UN ANNO E MEZZO, A SETTEMBRE AUMENTANO GLI SBARCHI

PER LA PRIMA VOLTA DOPO UN ANNO E MEZZO, A SETTEMBRE AUMENTANO GLI

19 settembre - SALVINI: INCAPACI E PERICOLOSI, ITALIANI VE LA FARANNO PAGARE PER LA
Continua
Precedenti »