43.329.890
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RICCARDO BOSSI COMPRO' UNA BARCA DI LUSSO (2,5 MILIONI DI EURO) CON I SOLDI DELLA LEGA

mercoledì 24 aprile 2013

In carcere ci finisce l'ex tesoriere Francesco Belsito, ma i nuovi sviluppi dell'inchiesta condotta dalla Procura di Milano sui fondi nazionali della Lega Nord mettono nei guai soprattutto Umberto Bossi. A chiamare in causa il fondatore del Carroccio, che ha lasciato la segreteria a Roberto Maroni proprio per lo scandalo degli investimenti in Tanzania e delle risorse del partito dilapidate dai suoi familiari, e' ancora una volta uno dei suoi figli: Riccardo, gia' destinatario insieme al fratello minore Renzo di un avviso di garanzia per appropriazione indebita di risorse provenienti dai rimborsi elettorali del partito.

Dall'ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di Belsito emerge infatti che il primogenito del Senatur (nato nel 1979 dal matrimonio di Bossi con prima moglie Gigliola Guidali) avrebbe acquistato uno yacht - valore 2,5 milioni di euro - con soldi destinati al partito.

Secondo il gip di Milano, Gianfranco Crescione, Riccardo Bossi avrebbe acquistato questa imbarcazione di lusso ''avvalendosi di un prestanome, grazie a un'appropriazione indebita di Belsito''. Molto, se non tutto di questa storia, ruota attorno all'ex tesoriere, gia' espulso dal partito dopo lo scandalo dei diamanti e degli investimenti in Tanzania.

Il procuratore aggiunto Alfredo Robledo, insieme ai pm Paolo Filippini e Roberto Pellicano, hanno chiesto di arrestarlo a ottobre scorso. Ma la firma del gip sull'ordinanza di custodia cautelare e' arrivata solo oggi. In manette sono finiti anche l'imprenditore Veneto Stefano Bonet (uno dei personaggi chiave negli investimenti effettuati in Tanzania con soldi del partito) e il procacciatore d'affari Romolo Girardelli (personaggio noto agli inquirenti della Procura di Reggio Calabria per presunti rapporti con esponenti di primo piano della 'ndragheta reggina). Un quarto uomo, Stefano Lombardelli, si e' sottratto all'arresto ed e' al momento ricercato.

Quattro persone, chiarisce il gip Crescione nell'ordinanza di custodia cautelare, che ''si associavano tra loro allo scopo di commettere una serie indeterminata di delitti di appropriazione indebita, riciclaggio e truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, costituendo un'organizzazione stabile''.

Un'organizzazione a delinquere promossa proprio da Belsito e Bonet che tra l'altro sarebbero i protagonisti di una maxi-truffa ai danni della Lega Nord quantificata dai magistrati in 8 milioni di euro. ''Da tesoriere - si legge ancora nel provvedimento - Belsito ha tentato di depredare il patrimonio della Lega'' e ''ha interpretato il suo ruolo di uomo politico con l'unica finalita' di approfittare delle opportunita' che tale qualifica gli offriva''.

La Lega Nord ha deciso di costituirsi parte civile contro Belsito e altri. (Asca)

La famiglia Bossi spendeva soldi della Lega Nord tramite Belsito, secondo quanto e' contenuto nell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Milano nei confronti l'ex tesoriere del Carroccio, arrestato questa mattina. ''La gestione della tesoreria del partito - si legge nel documento - e' avvenuta nella piu' completa opacita' fin dal 2004 e comunque, per cio' che riguarda Belsito, fin da quando questi ha cominciato a ricoprire l'incarico di tesoriere. Egli ha alimentato la cassa con denaro non contabilizzato e ha effettuato pagamenti e impieghi, anch'essi non contabilizzati o contabilizzati in modo inveritiero''. Tra questi impieghi ''risaltano nelle conversazioni telefoniche 'i costi della famiglia', intendendosi per tali gli esborsi effettuati per esigenze personali di familiari del leader della Lega Nord. Si tratta di esborsi in contante o con assegni circolari o attraverso contratti simulati. Tal atti di disposizione, non riconducibili agli interessi del partito e contrari ai suoi vincoli statutari, hanno carattere appropriativo''. (Sca/Ct/Adnkronos)


RICCARDO BOSSI COMPRO' UNA BARCA DI LUSSO (2,5 MILIONI DI EURO) CON I SOLDI DELLA LEGA




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ROMENI, ZINGARI, MAFIOSI: C'E' DI TUTTO DENTRO LA COLOSSALE OPERAZIONE ''AUTO FANTASMA''. QUASI 15.000 MEZZI INDIVIDUATI

ROMENI, ZINGARI, MAFIOSI: C'E' DI TUTTO DENTRO LA COLOSSALE OPERAZIONE ''AUTO FANTASMA''. QUASI
Continua

 
IL MINISTRO (SCADUTO) PAOLA SEVERINO ANNUNCIA DI VOLER CANCELLARE LA LEGGE CHE PUNISCE L'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

IL MINISTRO (SCADUTO) PAOLA SEVERINO ANNUNCIA DI VOLER CANCELLARE LA LEGGE CHE PUNISCE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua
Precedenti »