43.400.345
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GERMANIA DIVENTA IL PRIMO PAESE ESPORTATORE ANCHE NELL'AREA MEDITERRANEO (ITALIA ERA LA PRIMA NEL 2012, ORA QUARTA)

sabato 23 novembre 2013

L'Italia a fine 2013 perderà la leadership tra i paesi Ue nell'interscambio con i paesi dell'area del Mediterraneo a favore della Germania. E' quanto emerge dal terzo rapporto annuale su "Le relazioni economiche tra l'Italia e il Mediterraneo".

La relazione redatta da Srm, Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, istituto di ricerca tra i cui principali soci ci sono il Gruppo Intesa-San Paolo e il Banco di Napoli, evidenzia come al 2012 (l'ultimo anno con dati ufficiali), l'Italia con 61 miliardi di euro era il primo Paese dell'Ue per interscambio totale con l'Area Med, ma nel primo semestre del 2013 la Germania con una crescita del 7,4% ha superato in valore l'interscambio italiano, che è calato del 4,3% verso l'area.

In euro, l'Italia a fine 2013 toccherà secondo le stime Srm quota 58,3 miliardi di interscambio commerciale con i paesi Med mentre la Germania arriva a 61,2 miliardi e gli Stati Uniti a 68,9 mld.

La stima nel rapporto Srm riflette il significativo calo delle importazioni evidenziato al primo semestre 2013 (-10,8%) a fronte di una lieve crescita dell'export verso l'area pari a +3,9%. In più il rapporto ricorda che una parte rilevante dell'interscambio commerciale dipende dalla componente energetica che pesa per l'Italia per circa il 44%, mentre per Germania, Francia e Usa i valori sono compresi tra il 15% e il 23%.

Senza l'interscambio energetico, l'Italia al 2013 è quindi terza tra i partners europei della sponda Sud del Mediterraneo, con un gap di circa 20 miliardi di euro di minore interscambio manifatturiero rispetto alla Germania.

''Il dato - spiega Massimo Deandreis, direttore di Srm - ci dà la misura del potenziale di mercato, attualmente coperto da prodotti manifatturieri tedeschi, che il nostro Paese potrebbe gradualmente recuperare se prevalesse una strategia più attiva e positiva verso questi mercati".

Tuttavia il rapporto evidenzia anche come le previsioni del Fondo Monetario Internazionale sulle prospettive di crescita del commercio estero dell'Italia e dei suoi competitor (per il 2014, +1,4% per l'Italia, +6,7% per la Germania) portano proiezioni al 2015 in cui l'Italia scenderebbe al 4/o posto tra i principali partner dell'Area Med, superata anche dalla Cina.

Dal rapporto Srm emerge infine una tenuta del Mezzogiorno che perde di meno nell'interscambio rispetto alla media nazionale: secondo le stime Srm, al 2013 il Mezzogiorno fa registrare un interscambio di 14,7 miliardi di euro con l'Area Med, secondo solo, tra le macroregioni italiane, al Nord Ovest (a quota 19 miliardi).

(ANSA).

 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati


LA GERMANIA DIVENTA IL PRIMO PAESE ESPORTATORE ANCHE NELL'AREA MEDITERRANEO (ITALIA ERA LA PRIMA NEL 2012, ORA QUARTA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Germania   mediterraneo   esportazioni   crisi   euro   Francia   italia   export    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PUTIN: ''L'UNIONE EUROPEA RICATTA L'UCRAINA. ABBIAMO SENTITO MINACCE''. STIA BEN ATTENTA LA UE. LA RUSSIA NON E' CIPRO.

PUTIN: ''L'UNIONE EUROPEA RICATTA L'UCRAINA. ABBIAMO SENTITO MINACCE''. STIA BEN ATTENTA LA UE. LA
Continua

 
GRECIA A PEZZI DA OGGI 3 GIORNI CONSECUTIVI DI SCIOPERO GENERALE DELLA SANITA' CONTRO I TAGLI VOLUTI DALL'UNIONE EUROPEA

GRECIA A PEZZI DA OGGI 3 GIORNI CONSECUTIVI DI SCIOPERO GENERALE DELLA SANITA' CONTRO I TAGLI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »