68.149.276
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

STA PER NASCERE IL NUOVO GOVERNO MERKEL. IL PROGRAMMA BASE DELL'ACCORDO SPD-CDU DISTRUGGERA' L'EURO E LA UE.

mercoledì 20 novembre 2013

Berlino - Da circa 2 mesi la CDU e la SPD discutono sul Governo di grande coalizione da dare alla Germania, che si baserà su un accordo di scambio politico preciso: cessioni alla SPD su temi di politica sociale interna in cambio di intensigenza sulla politica finanziaria, economica e i rapporti con l’Europa.

In sintesi, il Dividendo che l’adesione all’Euro ha garantito alla Germania finanziera’ una generosa politica sociale interna, e non verrà speso per aiutare i partners (danneggiati dalla moneta unica).

Passa la linea del «NO alla solidarietà per i partners Europei», ed il  «SI ad una visione di Europa dei debititori, spendaccioni, inefficienti, inaffidabili». L’Europa degli altri. Gli elettori tedeschi – socialdemocratici compresi – sono convinti di dover stare in guardia da popoli europei .  

Per la SPD una politica dello struzzo, per la Merkel la continuazione di una linea di “massimizzazione dei vantaggi per la Germania” che sempre piu’ e’ vissuta all’estero come una politica del “fotti il vicino”.

Punto per punto, le linee-guida dell'accordo di governo in Germania:

IL DIVIDENDO DELL’EURO - La Germania negli anni 90 aveva una Bilancia dei Pagamenti neutra o passiva, ma grazie all’Euro ed alla “Svalutazione dei Salari” ha accomulato un tesoro di 1.300 miliardi di attivi cumulati (cifra più o meno corrispondente ai passivi cumulati dei parters, maggiormente inclini alla maggior inflazione).

PROGRAMMA SOCIALE DI RILIEVO - Base dell’accordo:  introduzione del salario minimo (oggi valido solo in pochi settori), sostegni familiari, pensione di solidarietà, aiuti ai ceti economicamente più deboli, nuova politica energetica, doppia cittadinanza per i migranti ecc.

NESSUNO SCONTO AL RESTO D’EUROPA - L’attuazione del programma sociale è strettamente vincolata al mantenimento dell’attuale linea del governo Merkel, intransigente verso gli altri partner europei: NO agli eurobond, no a qualunque forma più o meno mascherata di mutualità dei debiti sovrani dei Stati dell’eurozona, riforma del sistema bancario soltanto secondo i criteri tedeschi e critica ormai aperta alla Bce. Passa la visione morale di partners che devono «fare i compiti a casa», con una Germania leader e modello per gli altri. Niente Piani Marshall, ma solamente legnate.

CONCLUSIONI: L’EUROPA E L’EUROZONA VERSO UN INEVITABILE COLLASSO - L’intransigenza della Germania sulle proprie posizioni acquisite, l’impressionante immobilismo della Francia, l’impotenza e l’inefficienza dell’Italia e l’atteggiamento solo fiscal-burocratico di Bruxelles creerannole premesse perché il prossimo Parlamento europeo si riempia di nemici dell’euro e dell’Europa e venga di fatto paralizzato. Difficilmente il resto del Continente accettera’ una situazione del genere a lungo.

In 15 anni, fatta 100 la Produzione Industriale Tedesca, le Produzioni Industriali di Francia ed Italia sono passate da 55 a 40. In 15 anni, fatto 100 l’Export Tedesco, la Francia e’ passata da 58 a 39, l’Italia da 48 a 35

Il Grande malato Europeo di fine anni 90', la Germania, ha trovato il “Bengodi” coi cambi fissi e con la “gabbia burocratica regolatoria di Bruxelles” e s'è risollevata da un destino “giapponese” che l’attendeva (fatto di deflazione, debiti crescenti, declino economico).

I Parters speravano in un Europa che “li migliorasse” ed invece il sogno si sta dimostrando sempre più un incubo, e tutti tendono verso un progressivo declino e peggioramento. Anche il “piddino” italiano piu’ ottuso, o il “socialista” francese ultras del sogno internazionalista, prima o poi, si rendera’ conto che l’Iceberg è di fronte. Difficile pensare che finirà bene.

Autore: GPG Imperatrice per Scenarieconomici.it

 


STA PER NASCERE IL NUOVO GOVERNO MERKEL. IL PROGRAMMA BASE DELL'ACCORDO SPD-CDU DISTRUGGERA' L'EURO E LA UE.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Europa   euro   Francia   Italia   Germania   Spd   Cdu   Csu   Bruxelles   Europa   tedeschi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCOZIA: ''CON L'INDIPENDENZA, SARA' BOOM DI NUOVI POSTI DI LAVORO'' HA DETTO ALEX SALMOND (CAPO SCOTTISH NATIONAL PARTY)

SCOZIA: ''CON L'INDIPENDENZA, SARA' BOOM DI NUOVI POSTI DI LAVORO'' HA DETTO ALEX SALMOND (CAPO
Continua

 
INGHILTERRA: PIL 2014 +2,4% MENTRE PER L'AREA EURO PREVISIONI 2014 +1% (TOGLIENDO LA GERMANIA, SAREBBE 0,3%)

INGHILTERRA: PIL 2014 +2,4% MENTRE PER L'AREA EURO PREVISIONI 2014 +1% (TOGLIENDO LA GERMANIA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »