60.968.278
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PD (CON CUPERLO) L'HA SCARICATA, LETTA NON SI FA TROVARE, MOZIONE DI SFIDUCIA INCOMBE: CANCELLIERI VERSO LE DIMISSIONI

venerdì 15 novembre 2013

Roma - Notte agitata tra i Palazzi che contano (Quirinale camere con vista
 su Palazzo Chigi) perché il ministro della Giustizia vorrebbe mollare. Anna Maria Cancellieri non ne può più di tutte
 queste polemiche sorte per un suo ‘'intervento umanitario'' (si dice così) a favore
 di Giulia Ligresti, che doveva essere tirata fuori dal carcere per consentirle
 di andare a fare shopping di lusso a via
 Montenapo.

Sono saltate fuori altre intercettazioni tra il marito della 
ministrona-ona-ona, il farmacista in pensione Sebastiano Peluso, e Nino Ligresti, fratello di Salvo. In più ci
 sono un'altra decina di chiamate partite
 dal telefonino della Cancellieri a Nino Ligresti. Insomma tra la famiglia 
Cancellieri e i Ligresti era stato allacciato un vero "telefono amico" a tempo pieno. Un call
-center 24 ore su 24, festivi compresi.

Per evitare che mercoledì la Camera 
possa sfiduciarla, perché la mozione dei grillini potrebbe raccogliere i voti
 di parecchi deputati Pd, Annamaria la telefonista vorrebbe giocare d'anticipo 
e mollare tutto tranne, s'intende, il 
cellulare. Non si sa mai, se i
 Ligresti avessero bisogno di qualcosa.

Delle sue intenzioni avrebbe 
parlato con il Colle e con Palazzo Chigi, sostengono chi sa sempre qualcosa in
 queste vicende. Da qui l'allarme scattato al Quirinale e Palazzo Chigi perché, se
 esce la ministrona, rischia di
 saltare il banco spedendo Enrichetto il Chierichetto a casa.

BellaNapoli, sponsor (dopo Ligresti) della nomina della Cancellieri alla Giustizia (per conto d'altri), si 
sarebbe allarmato dopo la lettura dei giornali. A colpire l'arzillo vecchietto del Quirinale sarebbe stato il 
colloquio ‘off the record' che ‘off the record' non è stato (vatti a fida' di ‘sti giornalisti!) con il Corrierone. "Se sono d'intralcio
 sono pronta a trarre le conseguenze. Non ho chiesto io di venire in questo ministero, né ho intenzione di restarci a dispetto di qualcuno o qualcosa" ha confidato al giornalista-confessore alludendo non troppo velatamente che era stata imposta ad Enrichetto da Bella Napoli.

In più, non le sarebbe andato giù 
trattamento 
ricevuto da Letta, che praticamente l'avrebbe schizzata. "Ieri mattina, -
si legge sempre nell'articolo beneinformato - incontrandolo al Quirinale per la visita di papa Francesco,
 ha chiesto a Letta di potergli parlare per mettere a punto una linea comune.
 Il capo del governo le ha risposto che l'avrebbe chiamata quanto prima, poi è
 partito per Lipsia e rientrato a notte 
alta''.

A questo di aggiunge - non bastasse già quel che c'è - anche il siluro scagliato contro la Cancellieri da Cuperlo, aspirante segretario Pd, ma comunque autorevole voce del partito. Ha detto: "Noi abbiamo ascoltato le dichiarazioni del ministro in Parlamento che ha detto e confermato che non c'e' stato un uso improprio delle norme previste. E lo ha confermato anche il procuratore Caselli che non e' certo sospettabile di faziosita' in nessun senso. Ho letto delle nuove intercettazioni che sono state pubblicate: la prossima settimana il gruppo del Pd si riunira' per esaminare i nuovi elementi e discutere della mozione di sfiducia. Io penso che, alla luce di quello che sta accadendo, sia utile che il ministro stesso con il presidente del Consiglio verifichi se ci sono ancora le condizioni per andare avanti con serenita' nel suo ruolo di guardasigilli". (Dagospia) 


PD (CON CUPERLO) L'HA SCARICATA, LETTA NON SI FA TROVARE, MOZIONE DI SFIDUCIA INCOMBE: CANCELLIERI VERSO LE DIMISSIONI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Cancellieri   Letta   Napolitano dimissioni   scandalo   intercettazioni   Ligresti   Caselli    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
RECORD STORICO DI FALLIMENTI IN ITALIA (+12% RISPETTO IL 2012) L'INTERA ECONOMIA DEVASTATA. E' IL PAESE STA CHE FALLENDO

RECORD STORICO DI FALLIMENTI IN ITALIA (+12% RISPETTO IL 2012) L'INTERA ECONOMIA DEVASTATA. E' IL
Continua

 
SONDAGGIO DEL VENERDI' / 1°PD (IN CALO) 2° M5S (IN CRESCITA) 3° PDL (STABILE) - GOVERNO: 78% LO BOCCIA!

SONDAGGIO DEL VENERDI' / 1°PD (IN CALO) 2° M5S (IN CRESCITA) 3° PDL (STABILE) - GOVERNO: 78% LO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!